Banner FiT 2019

 magicfinals20183

 

 

 FiT FINALS 2018

  

 

 

GARA 1 – SINGAPORE 50% - 9/4/2018

Si risvegliano i piloti reduci da una lunga stagione di gare e battaglie, alcuni soddisfatti come dopo il cenone di San Silvestro, altri delusi come chi riceve l’anello d’oro e diamanti acquistato ad una televendita e scopre che si tratta di rame e cocci di bottiglia. E si risvegliano a Singapore dove il giorno è frenetico per il brulicare delle attività finanziarie, cuore pulsante dell’economia locale, e la notte è calda, a volte fin troppo, ed avvolgente.

La chiamata arriva per i quattro migliori classificati in ciascuno dei campionati ufficiali FiT, sedici piedi destri pesanti che incroceranno le sciabole tra Marina Bay e Sakhir per la scoppiettante conclusione della stagione di gare 2017/18.

Ci sono tutte le premesse per uno spettacolo pirotecnico d’alta qualità e dunque allacciate le cinture, vanno in scena le FiT Finals.

Sedici piloti e sedici le volte che MARK17 e MISTERX, direttori di gara, appostati con il registro all’ingresso del paddock, devono ripetere l’appello che si ferma, sempre e comunque, a quindici “presente”.

Il perché lo spiega una telecamera di sicurezza del vicino casinò che inquadra F1ITALIAN_MAURO in smoking piuttosto che in tuta e con in mano le fiches anziché il volante.

Marina Bay” aveva detto al taxista, senza specificare altro, e quello lo aveva condotto al Marina Bay Sands dove una puntatina tira l’altra e l’ormai ex pilota Williams della Master League aveva dimenticato differenziali e DRS.

Il programma è intenso: qualifiche complete e gara al 50% per 31 interminabili giri. Compound disponibili Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

Con la Q1 che, con i piloti ridotti a 15, perde significato, il motivo dominante è fornito dalla previsioni meteo che danno qualifiche asciutte ma gara sotto un tifone tropicale.

Nel delirio che ne segue, in pit lane si vede circolare di tutto: dai deflettori che sovrastano le cabine dei tir per ridurre l’impatto all’aria dei cassoni, alle ali trafugate nottetempo dagli aerei parcheggiati all’aeroporto Changi per essere montate, opportunamente rovesciate, ai lati delle monoposto, salvo accorgersi che l’ingombro che ne deriva non passa tra le curve 12 e 13.

Così, mentre diversi piloti arrancano con un carico aerodinamico in prospettiva futura, F1ITALIAN_MAGIC si nasconde in Q2 per mettere a segno l’imboscata in Q3 ai danni di SMOKEMAN845 e NICOFIORE000 ai quali va il premio fedeltà per aver confermato in Q3 le posizioni della Q2.

Ma siccome sembra che la sceneggiatura sia stata scritta da un autore di thriller, ecco che, complice un crash, va rifatta la lobby e stavolta in gara non splende il sole solo perché si corre di notte ma l’esito è equivalente, con buona pace di quanti avevano smontato tir ed aerei per avere un setup con 85 tonnellare di carico aerodinamico.

E’ una sorta di deja vu in stile anni ’60 quando, non raramente, per non meglio precisati problemi tecnici sulle linee internazionali, “al posto della prevista finale di Coppa dei Campioni, verrà trasmessa la seicentododicesima puntata de I Miserabili di Victor Hugo”.

Il thrilling si smorza in commedia tragicomica al via.

Si comincia con l’obbligo di rottura di almeno due ali in curva 1, adempiuto stavolta da ADVANCEAPPLE ed anche nientepopodimeno che dal vice campione della Master League FED_00LH.

Si prosegue con l’arrembante campione della Sport League LUCADAMICO che betatesta le desincronizzazioni di F1 2017, arrampicandosi prima su vetture inesistenti e schiantandosi poi su un fantasma con la tenacità del muro tra le curve 19 e 20.

Si completa con F1ITALIAN_MAGIC che, uccellato in partenza da SMOKEMAN845, trama l’insana e corruttiva vendetta di assoldare i commissari di percorso che iniziano a sventolare al leader le bandiere blu.

A me? Al pilota al comando?” si chiede esterrefatto il pilota Sauber la cui espressione, che si coglie benissimo a dispetto del casco, ricorda quella del Mimmo di Bianco Rosso e Verdone quando pronuncia “nchè senso?”.

Decide di infischiarsene ma quelli fanno sul serio, peggio di due della madama armati ai autovelox, e in tre curve gli appioppano due stop&go, una multa per pneumatici privi di battistrada, una denuncia alla Procura della Repubblica per resistenza a pubblico ufficiale ed una cartella di Equitalia da 120.000 euro.

Al terzo passaggio davanti i box la Sauber scarta bruscamente verso il muretto affinché Charlie Whiting possa percepire senza equivoci di essere stato mandato a cagare.

Mariuolo F1ITALIAN_MAGIC ne approfitta per passare al comando e marpione NICOFIORE000, nascosto dietro la sagoma della Williams, lo segue immediatamente.

Più indietro UNAPULITAN, unico ad essere partito con gomme SS, si pensa per scelta e non per daltonismo dei meccanici, decide che è il momento di andare a vedere che aria si respira davanti e si sbarazza di CRO_NUMERO1.

Poi giunge il richiamo in fabbrica a Stoccarda per le Mercedes per verifiche al navigatore satellitare. Mostra la strada F1ITALIAN_MATTs, che fa tutto da solo all’ingresso del tunnel. Lo segue disciplinatamente GILLES27 il quale però, per schiantarsi, chiede gentilmente la cooperazione di sponda a CRO_NUMERO1 che aveva appena superato alla frenata di curva 7 conquistando l’8° posto più breve della storia.

Nel frattempo, approfittando della distrazione di F1ITALIAN_MAGIC, chiamato a rispondere al Pubblico Ministero di corruzione per la storia delle bandiere blu, NICOFIORE000 passa al comando e, quando anche SMOKEMAN845 viene interrogato come persona lesa, F1ITALIAN_KVYAT gli riserva il medesimo trattamento e sale al 3° posto.

Gioco di prestigio di LOPENSKY_88 che, alla fine del giro 9, segue DOVIPOWER93 e ZAMPY92 nell’inaugurare la serie dei pit stop. Mentre DOVIPOWER93 fa una sosta rilassata e si allontana, l’ex pilota Ferrari in Prime League, che prima della sosta aveva 4” di ritardo dal suo rivale di sempre, sfodera ai box il meglio dell’illusionismo sicché, quando scompaiono cilindro, foulard, conigli e colombe, ZAMPY92 si ritrova, senza sapere come, a respirare gli scarichi maleodoranti del toro rosso.

Avevamo lasciato UNAPULITAN all’inizio della rimonta verso le posizioni di vertice ed, in effetti, la sua Renault giunge a turbare la beata tranquillità di DILEGGE97 che naviga solitario con alcuni secondi di ritardo dai primi quattro e che, non gradendo la fastidiosa novità, va ai box a cambiare gomme.

Con le sue gomme SS che ancora respirano UNAPULITAN arriva perfino a comandare la gara quando tutti si fermano per il pit stop.

A metà gara dopo UNAPULITAN, il cui vantaggio dovuto alla sosta ritardata scende comunque a manciate di secondi, c’è un gruppetto di sei piloti, aperto da F1ITALIAN_MAGIC e chiuso da DILEGGE97, tutti spaziati di un paio di secondi. Dietro di loro, con un ritardo di oltre 20”, c’è l’8° posto di un gongolante LOPENSKY_88 il quale, ad onta della dichiarazione d’intenti che lo qualificava accattone di un paio di punti, si affaccia allo status caratterizzato da 4 piante di ficus, 3 telefoni e poltrone in pelle umana di fantozziana memoria.

FED_00LH, che ancora paga le conseguenze dell’ubriacatura del primo giro, lo scavalca ricacciandolo al livello inferiore con una pianta di ficus, un telefono e poltrone in finta pelle e tuttavia il posto è ambito per ZAMPY92, subito dietro, che ricorre ad ogni stratagemma, dalle sirene ammaliatrici alle bande chiodate, per tenere a bada CRO_NUMERO1 ma commette l’imprudenza di un passaggio ravvicinato sotto la tribuna di curva 10 per salutare la fidanzata e gli finisce come Schettino al Giglio.

Il gallo sta per cantare quando finalmente UNAPULITAN, dopo aver collaudato la pista di dirt track celata sotto l’asfalto di Marina Bay, decide che è ora di cambiare gomme tornando sul circuito al 7° posto.

Al vertice sembra stipulato un patto di non belligeranza ma, per trovarne uno più infido, bisogna risalire al cavallo di Troia ed infatti NICOFIORE000, da re della Master League, reclama una sorta di ius primae noctis, anche se quello originale aveva finalità diverse, e, con una randellata, strappa lo scettro a F1ITALIAN_MAGIC.

Ma anche i re hanno le loro incertezze e così lo ius rimane interruptus perché NICOFIORE000 va a baciare il muro e retrocede al 3° posto con un’ala integra quanto il satellite Tiangong al rientro nell’atmosfera, per poi fermarsi a box e precipitare nelle retrovie.

Quatto quatto per tutta la gara, ora F1ITALIAN_KVYAT comincia a roteare come l’avvoltoio sugli animali scannatisi a vicenda e, suicidatosi NICOFIORE000, punta sulla leadership di F1ITALIAN_MAGIC ma prende una randellata sull’ala e così le posizioni rimangono immutate fino al traguardo con SMOKEMAN845 al 3° posto.

  

finals2018postsinga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GARA 2 – BAHRAIN 100% - 12/4/2018

Da Singapore al Bahrain il passo non è breve, sia per gli oltre 6.000 km di distanza, sia per lo stridente contrasto tra la vita frenetica del primo e l’assoluta quiete desertica del secondo. Anche il caldo è diverso: umido e appiccicoso all’ombra dell’UOB Plaza One, arido e con abbondanti spruzzate di sabbia tra le dune di Manama.

La carovana delle FiT Finals ha 3 giorni di tempo per acclimatarsi ma perde per strada un paio di pezzi reduci dalla Prime League. GILLES27 sbaglia aereo e si ritrova a Miami; ADVANCEAPPLE trova impiego come funzionario della Singapore Exchange e non può mettersi in ferie al primo giorno di lavoro.

Gli ultimi saranno i primi” è il motto biblico e poco originale della griglia di Sakhir dove non si disputano qualifiche e le piazzole sono assegnate ribaltando l’ordine d’arrivo di Marina Bay.

L’inedito ordine di partenza vede in prima fila ZAMPY92 che, per accaparrarsi il posto, a Singapore frenava anche nei tratti col DRS, e FED_00LH il quale invece era stato più lungimirante, provando a compromettere la sua gara fin dalla prima curva.

Li attendono 57 giri afosi, conditi da brusche frenate e veementi accelerazioni che nuocciono gravemente alla salute dei tre compound portati da Pirelli: Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medium (M – Bianche).

Se FED_00LH, dall’alto del suo 2° posto finale in Master League, pensava di lasciare subito la compagnia di ZAMPY92, anch’egli 2° ma in Prime, per involarsi solitario, ha dovuto ricredersi perché l’ex pantera rosa scatta a fionda ed alza una barricata che, al confronto, la muraglia cinese sembra il recinto dell’orto.

Ma anche l’altro reduce della Prime, LOPENSKY_88 è lesto a tirarsi appena fuori dal delirio che esplode alle sue spalle dove CRO_NUMERO1, NICOFIORE000 e UNAPULITAN ingaggiano un match di wrestling di gruppo con quest’ultimo bravo ad attendere il reciproco atterramento dei primi due per impiccionarli entrambi (si ringrazia il telecronista, detentore dei diritti d’autore sul termine).

E’ solo il preludio ad un paio di giri ribollenti come un’eruzione dell’Etna perché UNAPULITAN passa LOPENSKY_88 tirandolo all’interno del magma e, da dietro, si tuffa nella mischia anche il resto del plotone con la sola eccezione di SMOKEMAN845 che, dopo solo un giro, ha tagliato il nastro inaugurale della pit lane.

La muraglia di ZAMPY92 comincia a sgretolarsi dopo 3 giri quando FED_00LH, sotto la pressione della muta di cani in caccia che si va svincolando dalla lava incandescente, si aggancia al retrotreno della Red Bull vanificando le ali con incidenza 0-0 dell’avversario, prende il coraggio a due mani e si tuffa all’interno di curva 1.

Vende cara la pelle ZAMPY92 sul quale tuttavia piovono sganassoni da ogni lato sicché, dopo l’ennesimo rigurgito di reazione in curva 10 del giro 5, ingaggia un violento corpo a corpo con CRO_NUMERO1 in curva 12 e ne esce con le ossa rotte insieme a parti della sua Red Bull che, ironia della sorte, aprono come una scatola di sardine la posteriore destra di F1ITALIAN_MAGIC il quale, zitto zitto, si era appropinquato alla macedonia esplosiva che si agitava davanti, pronto a calpestare i primi feriti. Per il vincitore di Singapore si prefigura una gara in salita.

FED_00LH intanto gode come un riccio libidinoso e prende le distanze dal trambusto che lo insegue sgomitando, formato dai superstiti UNAPULITAN, NICOFIORE000 e CRO_NUMERO1 cui si aggiunge DILEGGE97. Seguono F1ITALIAN_KVYAT il cui 3° posto di Singapore comincia ad avere importanza e F1ITALIAN_MAURO che inizia una delle sue consuete risalite scavalcando F1ITALIAN_MATTs.

Ma anche F1ITALIAN_KVYAT ha le sue gatte da pelare perché un danno all’ala lo costringe ad una sosta molto anticipata e così si crea l’imprevista situazione dei primi 3 di Singapore a duellare tra il 9° ed il 12° posto.

C’è un attimo di tregua verso la fine del primo stint, segno che i piloti prendono respiro come i beduini intorno al fuoco nelle oasi mentre i cammelli si abbeverano.

Dopo 16 giri la coppia che guida effettua il cambio gomme in simultanea così come, il giro dopo, fa il terzetto che insegue ma UNAPULITAN si lascia incantare dal distributore di acqua di rose, supera il limite di velocità in pit lane e becca 5” di stop&go.

Quando i tre tornano in pista si imbattono in F1ITALIAN_MAGIC che sta risalendo dopo la disavventura del giro 5 e che spariglia il gruppetto perché, mentre UNAPULITAN gli resta davanti, CRO_NUMERO1 e DILEGGE97 devono soffrire più del lecito prima di respirare nuovamente aria pulita.

Con le gomme S NICOFIORE000 recupera velocemente i 3” che lo separano da FED_00LH e si presenta sul suo retrotreno quando i due raggiungono F1ITALIAN_MATTs poco prima che questi, insieme a F1ITALIAN_MAURO, vada ai box per sostituire le gomme S montate ad inizio gara.

NICOFIORE000 proietta un’inquietante ombra su FED_00LH intravedendo, per il ritardo di F1ITALIAN_MAGIC, una finestra per aggiudicarsi la classifica generale delle Finals.

Chi rompe decisamente gli indugi, e c’era da aspettarselo, è F1ITALIAN_MAURO. Il mastino della Master League si sbarazza in poche curve sia di DILEGGE97, sia di CRO_NUMERO1 e punta il 3° posto di UNAPULITAN sul quale, peraltro, pende come spada di Damocle lo stop&go rimediato in corsia box.

Al giro 29 l’ascia di guerra è finalmente dissotterrata. FED_00LH e NICOFIORE000 se le suonano tra curva 1 e curva 5 ed è quest’ultimo che prevale mentre UNAPULITAN ne approfitta per ridurre il suo ritardo a 2”.

Vai ai box per l’ultima sosta UNAPULITAN che monta gomme S per arrivare in fondo e risponde, qualche giro dopo, il mastino F1ITALIAN_MAURO che invece può montare gomme SS e c’è da giurare che i due, che si ritrovano ravvicinati, si rispetteranno come Wile Coyote e Beep Beep.

Vanno ai box in simultanea anche F1ITALIAN_MATTs e F1ITALIAN_MAGIC, quest’ultimo alle soglie del piazzamento che, combinato con la vittoria di Singapore, gli consentirebbe di aggiudicarsi le Finals.

Stessa scelta per la coppia LUCADAMICO e SMOKEMAN845, indissolubile fin dai tempi della Sport League.

E, dato che sembra che ai box si possa entrare solo a coppie come in certi locali notturni, si presentano insieme all’ingresso in pit lane anche NICOFIORE000 e FED_00LH e lo stesso fanno CRO_NUMERO1 e DILEGGE97.

Quando lo shacker finisce l’agitazione, NICOFIORE000 emerge al comando davanti a FED_00LH, UNAPULITAN e F1ITALIAN_MAURO, tutti spaziati di 2/3”. A distanza seguono CRO_NUMERO1, F1ITALIAN_MATTs, DILEGGE97 e F1ITALIAN_MAGIC al quale tuttavia l’8° posto non basta per vincere le Finals.

A una decina di giri dal termine si scatenano i giochi d’artificio. F1ITALIAN_MAURO supera senze mezze misure UNAPULITAN e sale al 3° posto. F1ITALIAN_MATTs e DILEGGE97 si randellano come se non ci fosse un domani sotto l’occhio interessato di F1ITALIAN_MAGIC che infatti, non appena i due rifiatano un attimo, saluta entrambi lasciandoli a riprendere le loro botte da orbi che si cocnludono con la rottura del naso, alias ala, di DILEGGE97.

E’ l’ultimo botto della stagione 2017/18 e la bandiera a scacchi saluta la vittoria di NICOFIORE000 che nobilita così la sua vittoria in Master League e, come in Master, precede FED_00LH con F1ITALIAN_MAURO terzo.

 

finals2018postbahrein

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTA AL VINCITORE DELLE FiT FINALS

Sapendo di partire dietro, ho montato gomme S. Nei primi giri c’è stata molta battaglia ma non sono stato coinvolto finché Zampy ha avuto un incidente ed ho forato sui suoi detriti. Con queste premesse penso di aver fatto il massimo con il 6° posto. Peccato perché pensavo di fare molto bene su questa pista. Nel complesso delle due gare mi ha molto impressionato Smokeman che, a Singapore, aveva lo stesso passo mio e di Nico.

 

LINK PLAYLIST YOUTUBE

LINK PHOTO GALLERY

 

Gilles27

 

  

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – NUMERO 22 Anno 2018

 

finals2018singapore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

finals2018bahrein

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GARA 1 – SINGAPORE 50% - 9/4/2018

Si risvegliano i piloti reduci da una lunga stagione di gare e battaglie, alcuni soddisfatti come dopo il cenone di San Silvestro, altri delusi come chi riceve l’anello d’oro e diamanti acquistato ad una televendita e scopre che si tratta di rame e cocci di bottiglia. E si risvegliano a Singapore dove il giorno è frenetico per il brulicare delle attività finanziarie, cuore pulsante dell’economia locale, e la notte è calda, a volte fin troppo, ed avvolgente.

La chiamata arriva per i quattro migliori classificati in ciascuno dei campionati ufficiali FiT, sedici piedi destri pesanti che incroceranno le sciabole tra Marina Bay e Sakhir per la scoppiettante conclusione della stagione di gare 2017/18.

Ci sono tutte le premesse per uno spettacolo pirotecnico d’alta qualità e dunque allacciate le cinture, vanno in scena le FiT Finals.

Sedici piloti e sedici le volte che MARK17 e MISTERX, direttori di gara, appostati con il registro all’ingresso del paddock, devono ripetere l’appello che si ferma, sempre e comunque, a quindici “presente”.

Il perché lo spiega una telecamera di sicurezza del vicino casinò che inquadra F1ITALIAN_MAURO in smoking piuttosto che in tuta e con in mano le fiches anziché il volante.

Marina Bay” aveva detto al taxista, senza specificare altro, e quello lo aveva condotto al Marina Bay Sands dove una puntatina tira l’altra e l’ormai ex pilota Williams della Master League aveva dimenticato differenziali e DRS.

Il programma è intenso: qualifiche complete e gara al 50% per 31 interminabili giri. Compound disponibili Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

Con la Q1 che, con i piloti ridotti a 15, perde significato, il motivo dominante è fornito dalla previsioni meteo che danno qualifiche asciutte ma gara sotto un tifone tropicale.

Nel delirio che ne segue, in pit lane si vede circolare di tutto: dai deflettori che sovrastano le cabine dei tir per ridurre l’impatto all’aria dei cassoni, alle ali trafugate nottetempo dagli aerei parcheggiati all’aeroporto Changi per essere montate, opportunamente rovesciate, ai lati delle monoposto, salvo accorgersi che l’ingombro che ne deriva non passa tra le curve 12 e 13.

Così, mentre diversi piloti arrancano con un carico aerodinamico in prospettiva futura, F1ITALIAN_MAGIC si nasconde in Q2 per mettere a segno l’imboscata in Q3 ai danni di SMOKEMAN845 e NICOFIORE000 ai quali va il premio fedeltà per aver confermato in Q3 le posizioni della Q2.

Ma siccome sembra che la sceneggiatura sia stata scritta da un autore di thriller, ecco che, complice un crash, va rifatta la lobby e stavolta in gara non splende il sole solo perché si corre di notte ma l’esito è equivalente, con buona pace di quanti avevano smontato tir ed aerei per avere un setup con 85 tonnellare di carico aerodinamico.

E’ una sorta di deja vu in stile anni ’60 quando, non raramente, per non meglio precisati problemi tecnici sulle linee internazionali, “al posto della prevista finale di Coppa dei Campioni, verrà trasmessa la seicentododicesima puntata de I Miserabili di Victor Hugo”.

Il thrilling si smorza in commedia tragicomica al via.

Si comincia con l’obbligo di rottura di almeno due ali in curva 1, adempiuto stavolta da ADVANCEAPPLE ed anche nientepopodimeno che dal vice campione della Master League FED_00LH.

Si prosegue con l’arrembante campione della Sport League LUCADAMICO che betatesta le desincronizzazioni di F1 2017, arrampicandosi prima su vetture inesistenti e schiantandosi poi su un fantasma con la tenacità del muro tra le curve 19 e 20.

Si completa con F1ITALIAN_MAGIC che, uccellato in partenza da SMOKEMAN845, trama l’insana e corruttiva vendetta di assoldare i commissari di percorso che iniziano a sventolare al leader le bandiere blu.

A me? Al pilota al comando?” si chiede esterrefatto il pilota Sauber la cui espressione, che si coglie benissimo a dispetto del casco, ricorda quella del Mimmo di Bianco Rosso e Verdone quando pronuncia “nchè senso?”.

Decide di infischiarsene ma quelli fanno sul serio, peggio di due della madama armati ai autovelox, e in tre curve gli appioppano due stop&go, una multa per pneumatici privi di battistrada, una denuncia alla Procura della Repubblica per resistenza a pubblico ufficiale ed una cartella di Equitalia da 120.000 euro.

Al terzo passaggio davanti i box la Sauber scarta bruscamente verso il muretto affinché Charlie Whiting possa percepire senza equivoci di essere stato mandato a cagare.

Mariuolo F1ITALIAN_MAGIC ne approfitta per passare al comando e marpione NICOFIORE000, nascosto dietro la sagoma della Williams, lo segue immediatamente.

Più indietro UNAPULITAN, unico ad essere partito con gomme SS, si pensa per scelta e non per daltonismo dei meccanici, decide che è il momento di andare a vedere che aria si respira davanti e si sbarazza di CRO_NUMERO1.

Poi giunge il richiamo in fabbrica a Stoccarda per le Mercedes per verifiche al navigatore satellitare. Mostra la strada F1ITALIAN_MATTs, che fa tutto da solo all’ingresso del tunnel. Lo segue disciplinatamente GILLES27 il quale però, per schiantarsi, chiede gentilmente la cooperazione di sponda a CRO_NUMERO1 che aveva appena superato alla frenata di curva 7 conquistando l’8° posto più breve della storia.

Nel frattempo, approfittando della distrazione di F1ITALIAN_MAGIC, chiamato a rispondere al Pubblico Ministero di corruzione per la storia delle bandiere blu, NICOFIORE000 passa al comando e, quando anche SMOKEMAN845 viene interrogato come persona lesa, F1ITALIAN_KVYAT gli riserva il medesimo trattamento e sale al 3° posto.

Gioco di prestigio di LOPENSKY_88 che, alla fine del giro 9, segue DOVIPOWER93 e ZAMPY92 nell’inaugurare la serie dei pit stop. Mentre DOVIPOWER93 fa una sosta rilassata e si allontana, l’ex pilota Ferrari in Prime League, che prima della sosta aveva 4” di ritardo dal suo rivale di sempre, sfodera ai box il meglio dell’illusionismo sicché, quando scompaiono cilindro, foulard, conigli e colombe, ZAMPY92 si ritrova, senza sapere come, a respirare gli scarichi maleodoranti del toro rosso.

Avevamo lasciato UNAPULITAN all’inizio della rimonta verso le posizioni di vertice ed, in effetti, la sua Renault giunge a turbare la beata tranquillità di DILEGGE97 che naviga solitario con alcuni secondi di ritardo dai primi quattro e che, non gradendo la fastidiosa novità, va ai box a cambiare gomme.

Con le sue gomme SS che ancora respirano UNAPULITAN arriva perfino a comandare la gara quando tutti si fermano per il pit stop.

A metà gara dopo UNAPULITAN, il cui vantaggio dovuto alla sosta ritardata scende comunque a manciate di secondi, c’è un gruppetto di sei piloti, aperto da F1ITALIAN_MAGIC e chiuso da DILEGGE97, tutti spaziati di un paio di secondi. Dietro di loro, con un ritardo di oltre 20”, c’è l’8° posto di un gongolante LOPENSKY_88 il quale, ad onta della dichiarazione d’intenti che lo qualificava accattone di un paio di punti, si affaccia allo status caratterizzato da 4 piante di ficus, 3 telefoni e poltrone in pelle umana di fantozziana memoria.

FED_00LH, che ancora paga le conseguenze dell’ubriacatura del primo giro, lo scavalca ricacciandolo al livello inferiore con una pianta di ficus, un telefono e poltrone in finta pelle e tuttavia il posto è ambito per ZAMPY92, subito dietro, che ricorre ad ogni stratagemma, dalle sirene ammaliatrici alle bande chiodate, per tenere a bada CRO_NUMERO1 ma commette l’imprudenza di un passaggio ravvicinato sotto la tribuna di curva 10 per salutare la fidanzata e gli finisce come Schettino al Giglio.

Il gallo sta per cantare quando finalmente UNAPULITAN, dopo aver collaudato la pista di dirt track celata sotto l’asfalto di Marina Bay, decide che è ora di cambiare gomme tornando sul circuito al 7° posto.

Al vertice sembra stipulato un patto di non belligeranza ma, per trovarne uno più infido, bisogna risalire al cavallo di Troia ed infatti NICOFIORE000, da re della Master League, reclama una sorta di ius primae noctis, anche se quello originale aveva finalità diverse, e, con una randellata, strappa lo scettro a F1ITALIAN_MAGIC.

Ma anche i re hanno le loro incertezze e così lo ius rimane interruptus perché NICOFIORE000 va a baciare il muro e retrocede al 3° posto con un’ala integra quanto il satellite Tiangong al rientro nell’atmosfera, per poi fermarsi a box e precipitare nelle retrovie.

Quatto quatto per tutta la gara, ora F1ITALIAN_KVYAT comincia a roteare come l’avvoltoio sugli animali scannatisi a vicenda e, suicidatosi NICOFIORE000, punta sulla leadership di F1ITALIAN_MAGIC ma prende una randellata sull’ala e così le posizioni rimangono immutate fino al traguardo con SMOKEMAN845 al 3° posto.

  

finals2018postsinga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GARA 2 – BAHRAIN 100% - 12/4/2018

Da Singapore al Bahrain il passo non è breve, sia per gli oltre 6.000 km di distanza, sia per lo stridente contrasto tra la vita frenetica del primo e l’assoluta quiete desertica del secondo. Anche il caldo è diverso: umido e appiccicoso all’ombra dell’UOB Plaza One, arido e con abbondanti spruzzate di sabbia tra le dune di Manama.

La carovana delle FiT Finals ha 3 giorni di tempo per acclimatarsi ma perde per strada un paio di pezzi reduci dalla Prime League. GILLES27 sbaglia aereo e si ritrova a Miami; ADVANCEAPPLE trova impiego come funzionario della Singapore Exchange e non può mettersi in ferie al primo giorno di lavoro.

Gli ultimi saranno i primi” è il motto biblico e poco originale della griglia di Sakhir dove non si disputano qualifiche e le piazzole sono assegnate ribaltando l’ordine d’arrivo di Marina Bay.

L’inedito ordine di partenza vede in prima fila ZAMPY92 che, per accaparrarsi il posto, a Singapore frenava anche nei tratti col DRS, e FED_00LH il quale invece era stato più lungimirante, provando a compromettere la sua gara fin dalla prima curva.

Li attendono 57 giri afosi, conditi da brusche frenate e veementi accelerazioni che nuocciono gravemente alla salute dei tre compound portati da Pirelli: Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medium (M – Bianche).

Se FED_00LH, dall’alto del suo 2° posto finale in Master League, pensava di lasciare subito la compagnia di ZAMPY92, anch’egli 2° ma in Prime, per involarsi solitario, ha dovuto ricredersi perché l’ex pantera rosa scatta a fionda ed alza una barricata che, al confronto, la muraglia cinese sembra il recinto dell’orto.

Ma anche l’altro reduce della Prime, LOPENSKY_88 è lesto a tirarsi appena fuori dal delirio che esplode alle sue spalle dove CRO_NUMERO1, NICOFIORE000 e UNAPULITAN ingaggiano un match di wrestling di gruppo con quest’ultimo bravo ad attendere il reciproco atterramento dei primi due per impiccionarli entrambi (si ringrazia il telecronista, detentore dei diritti d’autore sul termine).

E’ solo il preludio ad un paio di giri ribollenti come un’eruzione dell’Etna perché UNAPULITAN passa LOPENSKY_88 tirandolo all’interno del magma e, da dietro, si tuffa nella mischia anche il resto del plotone con la sola eccezione di SMOKEMAN845 che, dopo solo un giro, ha tagliato il nastro inaugurale della pit lane.

La muraglia di ZAMPY92 comincia a sgretolarsi dopo 3 giri quando FED_00LH, sotto la pressione della muta di cani in caccia che si va svincolando dalla lava incandescente, si aggancia al retrotreno della Red Bull vanificando le ali con incidenza 0-0 dell’avversario, prende il coraggio a due mani e si tuffa all’interno di curva 1.

Vende cara la pelle ZAMPY92 sul quale tuttavia piovono sganassoni da ogni lato sicché, dopo l’ennesimo rigurgito di reazione in curva 10 del giro 5, ingaggia un violento corpo a corpo con CRO_NUMERO1 in curva 12 e ne esce con le ossa rotte insieme a parti della sua Red Bull che, ironia della sorte, aprono come una scatola di sardine la posteriore destra di F1ITALIAN_MAGIC il quale, zitto zitto, si era appropinquato alla macedonia esplosiva che si agitava davanti, pronto a calpestare i primi feriti. Per il vincitore di Singapore si prefigura una gara in salita.

FED_00LH intanto gode come un riccio libidinoso e prende le distanze dal trambusto che lo insegue sgomitando, formato dai superstiti UNAPULITAN, NICOFIORE000 e CRO_NUMERO1 cui si aggiunge DILEGGE97. Seguono F1ITALIAN_KVYAT il cui 3° posto di Singapore comincia ad avere importanza e F1ITALIAN_MAURO che inizia una delle sue consuete risalite scavalcando F1ITALIAN_MATTs.

Ma anche F1ITALIAN_KVYAT ha le sue gatte da pelare perché un danno all’ala lo costringe ad una sosta molto anticipata e così si crea l’imprevista situazione dei primi 3 di Singapore a duellare tra il 9° ed il 12° posto.

C’è un attimo di tregua verso la fine del primo stint, segno che i piloti prendono respiro come i beduini intorno al fuoco nelle oasi mentre i cammelli si abbeverano.

Dopo 16 giri la coppia che guida effettua il cambio gomme in simultanea così come, il giro dopo, fa il terzetto che insegue ma UNAPULITAN si lascia incantare dal distributore di acqua di rose, supera il limite di velocità in pit lane e becca 5” di stop&go.

Quando i tre tornano in pista si imbattono in F1ITALIAN_MAGIC che sta risalendo dopo la disavventura del giro 5 e che spariglia il gruppetto perché, mentre UNAPULITAN gli resta davanti, CRO_NUMERO1 e DILEGGE97 devono soffrire più del lecito prima di respirare nuovamente aria pulita.

Con le gomme S NICOFIORE000 recupera velocemente i 3” che lo separano da FED_00LH e si presenta sul suo retrotreno quando i due raggiungono F1ITALIAN_MATTs poco prima che questi, insieme a F1ITALIAN_MAURO, vada ai box per sostituire le gomme S montate ad inizio gara.

NICOFIORE000 proietta un’inquietante ombra su FED_00LH intravedendo, per il ritardo di F1ITALIAN_MAGIC, una finestra per aggiudicarsi la classifica generale delle Finals.

Chi rompe decisamente gli indugi, e c’era da aspettarselo, è F1ITALIAN_MAURO. Il mastino della Master League si sbarazza in poche curve sia di DILEGGE97, sia di CRO_NUMERO1 e punta il 3° posto di UNAPULITAN sul quale, peraltro, pende come spada di Damocle lo stop&go rimediato in corsia box.

Al giro 29 l’ascia di guerra è finalmente dissotterrata. FED_00LH e NICOFIORE000 se le suonano tra curva 1 e curva 5 ed è quest’ultimo che prevale mentre UNAPULITAN ne approfitta per ridurre il suo ritardo a 2”.

Vai ai box per l’ultima sosta UNAPULITAN che monta gomme S per arrivare in fondo e risponde, qualche giro dopo, il mastino F1ITALIAN_MAURO che invece può montare gomme SS e c’è da giurare che i due, che si ritrovano ravvicinati, si rispetteranno come Wile Coyote e Beep Beep.

Vanno ai box in simultanea anche F1ITALIAN_MATTs e F1ITALIAN_MAGIC, quest’ultimo alle soglie del piazzamento che, combinato con la vittoria di Singapore, gli consentirebbe di aggiudicarsi le Finals.

Stessa scelta per la coppia LUCADAMICO e SMOKEMAN845, indissolubile fin dai tempi della Sport League.

E, dato che sembra che ai box si possa entrare solo a coppie come in certi locali notturni, si presentano insieme all’ingresso in pit lane anche NICOFIORE000 e FED_00LH e lo stesso fanno CRO_NUMERO1 e DILEGGE97.

Quando lo shacker finisce l’agitazione, NICOFIORE000 emerge al comando davanti a FED_00LH, UNAPULITAN e F1ITALIAN_MAURO, tutti spaziati di 2/3”. A distanza seguono CRO_NUMERO1, F1ITALIAN_MATTs, DILEGGE97 e F1ITALIAN_MAGIC al quale tuttavia l’8° posto non basta per vincere le Finals.

A una decina di giri dal termine si scatenano i giochi d’artificio. F1ITALIAN_MAURO supera senze mezze misure UNAPULITAN e sale al 3° posto. F1ITALIAN_MATTs e DILEGGE97 si randellano come se non ci fosse un domani sotto l’occhio interessato di F1ITALIAN_MAGIC che infatti, non appena i due rifiatano un attimo, saluta entrambi lasciandoli a riprendere le loro botte da orbi che si cocnludono con la rottura del naso, alias ala, di DILEGGE97.

E’ l’ultimo botto della stagione 2017/18 e la bandiera a scacchi saluta la vittoria di NICOFIORE000 che nobilita così la sua vittoria in Master League e, come in Master, precede FED_00LH con F1ITALIAN_MAURO terzo.

 

finals2018postbahrein

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTA AL VINCITORE DELLE FiT FINALS

Sapendo di partire dietro, ho montato gomme S. Nei primi giri c’è stata molta battaglia ma non sono stato coinvolto finché Zampy ha avuto un incidente ed ho forato sui suoi detriti. Con queste premesse penso di aver fatto il massimo con il 6° posto. Peccato perché pensavo di fare molto bene su questa pista. Nel complesso delle due gare mi ha molto impressionato Smokeman che, a Singapore, aveva lo stesso passo mio e di Nico.

COMMIATO

Con la conclusione dei campionati ufficiali FiT anche il Magazine va in ferie.

Voglio ringraziare gli admin per avermi dato la possibilità di realizzare questo contributo.

Grazie agli addetti ai lavori ed, in particolare, a Hiroshi e Bandy per la collaborazione nei casi in cui il montaggio della live, indispensabile per compilare i resoconti, ha avuto qualche problema.

Appuntamento alla prossima stagione, se Dio vorrà e se questo appuntamento settimanale ha incontrato il gradimento alla nostra community.

Gilles27

 

  

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – NUMERO 21 Anno 2018

PAUSA DI FINE CAMPIONATI

Con la disputa dell’ultima gara di Prime League del 30 marzo è calato il sipario sui campionati FiT basati su F1 2017. Il nostro Magazine però non va in vacanza.

Questa settimana proponiamo le classifiche ufficiali definitive e qualche dato statistico sulla stagione appena conclusa. Nella prossima, invece, ci occuperemo delle FiT Finals in programma il 9 e 12 aprile.

Per il momento, le nostre congratulazioni vanno ai vincitori:

MASTER LEAGUE – FORMULAPASSION.IT

  • NICOFIORE000 Campione piloti

  • Red Bull Racing RB13 (NICOFIORE000 e CRIFERRARI1988) Campione costruttori

PRO LEAGUE

  • F1ITALIAN_KVYAT Campione piloti

  • Mercedes AMG F1 W08 (F1ITALIAN_KVYAT e REIYEL83) Campione costruttori

SPORT LEAGUE

  • LUCADAMICO Campione piloti

  • Haas F1 Team VF-17 (LUCADAMICO e DOVIPOWER93) Campione costruttori

PRIME LEAGUE

  • GILLES27 Campione piloti

  • Sahara Force India F1 Team VJM10 (GILLES27 e ZAMPY92) Campione costruttori

 


 

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT 

 

masterfinalef12017 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

Cattura0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cattura1

 

 

 

 

 

 


 PRO LEAGUE proarticoli

 

 


profinalef12017

 

 

 

 

 

 

 

 


   


 

 

  

Cattura2

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


   

Cattura3 

  

 

 

 

 

 


  

sportarticoli SPORT LEAGUE 

 

 

sportfinalef12017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

Cattura4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cattura5

 

 

 

 

 

 


 

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE 

 

 

primefinalef12017


 

 

 

 

 

 

 

 

Cattura6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cattura7

 

 

 

 

 

UN PO’ DI NUMERI

PILOTI
Il record di VITTORIE appartiene a NICOFIORE000 (Master) con 12 successi e 340 punti complessivi.
In termini di PUNTI però è preceduto da LUCADAMICO (Sport) con 350.
Appartiene anche a NICOFIORE000 (Master) il maggiore DISTACCO (88 punti) sul secondo in classifica FED_00LH.
Recordman dei PODI è LUCADAMICO (Sport) con 18 arrivi nei primi tre.
Nessun pilota è andato sempre a punti ma hanno fiorato l’impresa, con 19 risultati utili su 20, FED_00LH e F1ITALIAN_MAURO (Master), F1ITALIAN_MATTs (Pro), LUCADAMICO, SMOKEMAN845 e FIT_ANDRE26 (Sport).
I piloti che hanno visto sempre la BANDIERA A SCACCHI sono FED_00LH e F1ITALIAN_FLAMIN (Master) e LUCADAMICO (Sport).

SQUADRE
Il maggior numero di VITTORIE appartiene alla RED BULL di NICOFIORE000 e CRIFERRARI1988 (Master) ed alla   FORCE INDIA di GILLES27 e ZAMPY92 (Prime) con 13 successi.
Sempre alla FORCE INDIA (Prime) è andato il maggior numero di PUNTI con 654.
Diverse le DOPPIETTE conseguite. Guida la classifica la FORCE INDIA (Prime) con ben 6 gradini più alti del podio in Australia, Spagna, Ungheria, Giappone, Messico e Abu Dhabi. Segue la RED BULL (Master) con due doppiette in Russia e Spagna. Una per la HAAS di LUCADAMICO  e DOVIPOWER93 (Sport) in Spagna.
Nelle SFIDE tra compagni di squadra, il MAGGIOR DISTACCO appartiene alla MERCEDES di F1ITALIAN_KVYAT e REIYEL83 (Pro) con 286,5 punti di differenza; il MINORE alla RENAULT di SAVASTAN94 e MATTEO_PITTACCIO (Master) con 2 soli punto.
Molte le squadre che hanno raccolto PUNTI in tutte le gare.
In Master, la MERCEDES di FED_00LH e BIRILLODOG, la RENAULT e la WILLIAMS di F1ITALIAN_MAURO e F1ITALIAN_FLAMIN.
In Pro, la MC LAREN di F1ITALIAN_MATTs e NIVEK990.
In Sport, la HAAS, la WILLIAMS di SMOKEMAN845 e REALHIROSHI e la MERCEDES di FIT_ANDRE26 e ALEX-36VR46.
In Prime, la FORCE INDIA e la MC LAREN di NASPAZ, ADVANCEAPPLE e ANTONIOFRESH (ritiratosi durante la stagione).

 

  

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 20 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

ABU DHABI – Yas Marina – Ventesima ed ultima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitoyasmarina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ennesimo prodotto della matita di Hermann Tilke, il circuito dell’isola di Yas si snoda in un contesto molto lussuoso in cui spicca l’enorme vela del Ferrari World, posto all’esterno di curva 7. Ospita i GP di Formula 1 dal 2009 quando a vincere fu Sebastian Vettel con la Red Bull.

E’ un circuito completo in quanto formato da tre parti piuttosto distinte: la prima caratterizzata da curvoni veloci, la seconda da lunghi rettilinei e la terza da un misto piuttosto stretto. Per questo risultano premiate le monoposto con il miglior equilibrio tra prestazioni motoristiche, efficienza aerodinamica e meccanica.

Caratteristica unica dei GP è la disputa delle gare al tramonto. Iniziare con il sole e terminare con il buio è una sfida per i piloti che, in alcuni momenti, sono abbagliati dalla luce radente del sole, ma anche uno spettacolo nello spettacolo con le luci che si accendono ed il grande Yas Viceroy Hotel che cambia colore.

Ci sono due zone DRS, la prima tra le curve 7 e 8 con Detection Point prima di curva 7 e la seconda tra le curve 10 e 11 con DP all’uscita di curva 9.

La storia non ha ricordi dolci per i tifosi di Maranello che, nel 2010, assistettero ad una delle peggiori esibizioni strategiche che la Formula 1 ricordi. Il muretto Ferrari, con una scelta di pit stop apparsa sconcertante fin dal primo momento, fu capace di far perdere a Fernando Alonso un titolo mondiale che sembrava ormai ad un passo dopo un lungo braccio di ferro con la coppia Red Bull Vettel e Webber.

La gara prevede 55 giri per la Master e la Pro League, 28 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

Questo numero completa i resoconti dell’ultimo appuntamento (la Master League ha anticipato di una settimana). Nel prossimo ci saranno le classifiche definitive delle 4 categorie.

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT 

 

 

masterpostyas

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 PRO LEAGUE (27/03/18)proarticoli

 

 

propreyas

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti UNAPULITAN, sostituito da TF1--ALONSO al debutto in Pro, e iLSEVO. Già assegnato il titolo piloti a F1ITALIAN_KVYAT, rimane una lotta a tre fra Mercedes, Toro Rosso e Ferrari per quello costruttori.

Il neo campione mette subito in chiaro che non farà una gara di disimpegno stampando la pole in 1’36”210 davanti a F1ITALIAN_MATTs di 0”354 ed a CRO_NUMERO1 di 0”420.

Partenza brillante di F1ITALIAN_MATTs che affianca F1ITALIAN_KVYAT in curva 1 ed entrambi utilizzano l’ampia via di fuga esterna ma, alla fine, il pilota McLaren ha la meglio e guida sullo stesso F1ITALIAN_KVYAT e su TF1--ALONSO, anch’egli autore di una buona partenza che gli ha consentito di scavalcare CRO_NUMERO1 il quale rompe subito l’ala ed inaugura, già al 1° giro, la corsia box.

La leadership di F1ITALIAN_MATTs però non dura molto perché già al 2° giro, in curva 8, F1ITALIAN_KVYAT porta un attacco deciso e passa al comando mentre l’incolpevole TF1--ALONSO rompe l’ala sulla scodata della McLaren e deve rinunciare ad interessanti prospettive fermandosi ai box così come NIVEK990 vittima di una foratura.

Dietro i primi due si mette in luce ALESSIO1998-25 seguito da SIMO_CASCIARO che però subisce l’attacco di REIYEL83 e, nel tentativo di replicare, danneggia l’ala e va ai box per la sostituzione. Alle spalle di REIYEL83, salito così al 4° posto, F1ITALIAN_PIQUET e ANDREAGINKA si mantengono in contatto.

Quest’ultimo anticipa molto la prima sosta, effettuandola dopo 10 giri. Lo segue dopo un giro REIYEL83 o almeno prova a farlo perché arriva lungo all’ingresso box e deve fare retromarcia. Va ai box anche CAMPANA_PAT.

Al giro 12 si fermano i due leader e, sorprendentemente, F1ITALIAN_KVYAT cambia l’ala tornando in pista dietro F1ITALIAN_MATTs ma anche stavolta F1ITALIAN_KVYAT impone il suo ritmo agguantando il rivale e superandolo al giro 17. Nel frattempo ALESSIO1998-25 semina lo scompiglio con un errore, precipitando dal 4° al 9° posto e fermandosi ai box con l’ala danneggiata mentre F1ITALIAN_PIQUET e REIYEL83 sono in lotta per il 7° posto.

Al giro 21 ANDREAGINKA, dopo parecchie scaramucce, ha ragione di CRO_NUMERO1 e sale al 3° posto. Dietro ai due risale TF1--ALONSO dopo l’imprevista sosta al 2° giro.

Continua la dura battaglia tra F1ITALIAN_PIQUET e REIYEL83 che raggiungono SIMO_CASCIARO con esiti nefasti perché REIYEL83 tampona F1ITALIAN_PIQUET rompendo l’ala. Contemporaneamente quest’ultimo attacca SIMO_CASCIARO che è costretto fuori pista e rientra venendo in ripetuto contatto con REIYEL83 prima che entrambi rientrino ai box.

CRO_NUMERO1 va ai box montando gomme US ed inizia una rimonta eccezionale. Rinviene su TF1--ALONSO, che invece ha montato SS, superandolo al giro 29. Poi punta su CAMPANA_PAT, lo scavalca rapidamente e va su F1ITALIAN_PIQUET scavalcandolo e salendo al 4° posto, in entrambi i casi imitato da TF1--ALONSO che però, malauguratamente, perde la connessione e, con essa, molte posizioni.

L’ultima tornata di pit stop non modifica la situazione ma F1ITALIAN_MATTs si riavvicina a F1ITALIAN_KVYAT giungendo fino in zona DRS prima che il leader forzi l’andatura riguadagnando terreno.

Intanto SIMO_CASCIARO è ancora protagonista di una battaglia, a tratti dissennata, con CAMPANA_PAT e REIYEL83 rompendo nuovamente l’ala mentre CRO_NUMERO1, dopo aver montato gomme US nuove, muove all’attacco di ANDREAGINKA superandolo, non senza difficoltà, all’esterno di curva 11.

La bandiera a scacchi incorona F1ITALIAN_KVYAT che precede F1ITALIAN_MATTs e CRO_NUMERO1.

Proprio a CRO_NUMERO1 vogliamo assegnare il titolo di pilota del giorno per le brillanti rimonte che hanno animato la gara e si sono concluse con un meritato podio. Rammarico per la gara di TF1--ALONSO rovinata da un contatto senza colpa e da una perdita di connessione.

 

 propostyas

 

 

 

 

  

 

 

INTERVISTE

Ultima gara della stagione e piloti tutti chiamati al microfono per tracciare il personale bilancio.

F1ITALIAN_KVYAT, dopo una positiva stagione di transizione, rientrerà in Master. Per le Finals l’unico obiettivo è divertirsi. F1ITALIAN_MATTs è un po’ deluso per aver chiuso la stagione senza vittorie con qualche rammarico per le gare di Austria e Singapore. Per CRO_NUMERO1 la stagione d’esordio è da valutare positivamente ma molte gare sfortunate lo hanno privato di qualche podio in più. Per la prossima stagione c’è un pensierino per la Master. ANDREAGINKA è stato penalizzato da problemi di volante e connessione e spera in una prossima stagione più tranquilla, sempre sulla distanza del 100%. F1ITALIAN_PIQUET traccia un bilancio positivo anche nei confronti del compagno di squadra e individua nella qualifica il suo punto debole. CAMPANA_PAT lamenta di aver avuto ogni sorta di problemi con il gioco. REIYEL83, che ancora ripensa all’errore commesso mancando la corsia box, confessa che sperava di fare molto meglio in stagione e si ripromette un maggiore impegno per il prossimo anno.

BILANCIO

Ai nastri di partenza la Pro League presentava molti motivi di interesse per l’assortimento di piloti già esperti di questo campionato, altri con addirittura esperienze in Master e nuovi ingressi dalla Open. Lo sviluppo è stato poi monopolizzato da F1ITALIAN_KVYAT, uno di quelli con diverse Master nel palmares, impensierito soltanto nella prima parte della stagione da F1ITALIAN_DELTA, poi inopinatamente dissoltosi, sicché l’unico competitor rimasto in lizza fin quasi alla fine è stato UNAPULITAN, anch’egli reduce dalla Master, che ha confermato luci ed ombre del suo rendimento. Di F1ITALIAN_MATTs va sottolineata la martellante costanza anche se gli è mancata la ciliegina di una vittoria. Tra le sorprese piacevoli c’è, innanzi tutto, CRO_NUMERO1 che, alla sua prima stagione in un campionato ufficiale, ha mostrato doti velocistiche di prim’ordine e vinto due gare. Altro ingresso positivo, peraltro a stagione inoltrata, quello di ALESSIO1998-25 cui tuttavia non ha giovato qualche assenza di troppo. Sufficienza abbondante per la coppia Red Bull formata da iLSEVO e F1ITALIAN_PIQUET che hanno chiuso con due podi a testa. ANDREAGINKA, tutto sommato, si è difeso con onore. Molto di più, date le potenzialità, c’era da attendersi da REIYEL83 al quale auguriamo un 2018/19 meno problematico. Anche SIMO_CASCIARO è rimasto lontano dai suoi standards mentre per NIVEK990 è stata un’annata da dimenticare in fretta.

 

  

sportarticoli SPORT LEAGUE (26/03/18)

 

 

sporpreyas

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti ALEX-36VR46, IVANTRONZI e DAVIDEF1 sostituito da DANIX9210.

Soltanto 9 punti dividono LUCADAMICO da SMOKEMAN845 al quale però non basta vincere se il leader arriva al 2° posto. C’è da giurare che sarà comunque una gara emozionante. Già da tempo assegnato alla Haas, invece, il titolo costruttori.

All’opera da subito i compagni di squadra perché REALHIROSHI sacrifica il suo giro di qualifica per offrire la scia a SMOKEMAN845 sul lungo rettilineo che porta a curva 8. In effetti la Williams tocca la punta di 332 km/h, superiore di 3/4 km/h rispetto ai rivali, ma non basta perché DOVIPOWER93, da buon compagno di squadra di LUCADAMICO, svolge egregiamente il suo compito di piazzarsi davanti a tutti e stacca la pole in 1’36”380 con SMOKEMAN845 che segue a 0”137 e LUCADAMICO al 3° posto a 0”186.

Subito a muro in curva 1, MORNON79 si ritira mentre i primi si avviano senza sussulti con SMOKEMAN845 che rimane nel panino delle Haas.

Soffre SMOKEMAN845, costretto a rimanere negli scarichi di DOVIPOWER93, ed, al giro 2, va lungo in curva 17 e si vede scavalcare da LUCADAMICO. E’ una prima svolta che complica i piani dell’alfiere Williams ma non finisce qui.

Al giro 4 DOVIPOWER93 lascia passare LUCADAMICO in curva 11. SMOKEMAN845 intuisce il pericolo di una fuga del rivale e si tuffa all’interno della stessa curva ma DOVIPOWER93 chiude senza pietà ed i due si sfiorano.

Duello rinviato al giro successivo. Primo attacco di SMOKEMAN845 in curva 8 con DOVIPOWER93 che si difende con una manovra al limite. Secondo straordinario attacco in curva 11 con incrocio di traiettoria e la Williams passa puntando ora al codone della Haas del capoclassifica.

Dietro sono raggruppati da DILEGGE97 al 4° posto ad EMAZO1 all’8° e proprio DILEGGE97 approfitta di un errore di DOVIPOWER93, che prova a rimanere attaccato alla vettura davanti, e lo sorpassa prendendosi il 3° posto.

L’imminente pit stop potrebbe offrire l’occasione per un undercut ma i primi due anticipano entrambi la sosta al giro 7 e dunque i cambi gomme non hanno effetto sulla classifica.

Da questo momento SMOKEMAN845 le prova tutte per guadagnare il comando ma LUCADAMICO rintuzza ogni tentativo mentre il più veloce in pista è DILEGGE97 che si avvicina ai due ed anche DOVIPOWER93 si avvicina rapidamente.

Giro 18 ed il tempo stringe per SMOKEMAN845. Prima bordata in curva 8 dall’interno, seconda in curva 11 dall’esterno con anche un tentativo di incrocio ma niente da fare. LUCADAMICO para colpo su colpo.

Replica al giro 20 quando l’incrocio in curva 11 sembra cosa fatta ma LUCADAMICO ha un guizzo che gli consente di infilarsi per primo nel toboga delle curve 12 e 13 mentre DILEGGE97 e DOVIPOWER93 sono incollati ai due ed addirittura quest’ultimo prova ad attaccare la Ferrari che lo precede.

La gara ha un prematuro epilogo al giro 21 quando SMOKEMAN845 allunga la staccata in curva 8 tamponando la Haas e danneggiando l’ala. Prova per qualche curva a resistere ma deve arrendersi all’evidenza e lascia strada volontariamente a DILEGGE97 e DOVIPOWER93. Per lui un titolo perduto con l’onore delle armi dopo una stagione splendida vissuta fino all’emozionante finale.

DILEGGE97 non si fa pregare per andare all’attacco di LUCADAMICO il quale, d’altra parte, con il titolo ormai nel cassetto, non oppone resistenza più di tanto sicché il pilota Ferrari passa in testa.

E mentre SMOKEMAN845 deve cedere anche il 4° posto a F1NICOLA46, DILEGGE97 va a cogliere la seconda vittoria della stagione davanti a LUCADAMICO e DOVIPOWER93.

Arduo il compito di assegnare il titolo di pilota del giorno con LUCADAMICO inappuntabile sulla strada che lo ha condotto al titolo, DILEGGE97 vincitore di giornata che alimenta rimpianti per una stagione che avrebbe potuto avere sviluppi diversi, SMOKEMAN845 indomito combattente fino all’ultimo respiro, DOVIPOWER93 che, viste svanire più alte aspirazioni, si è prodigato in favore del suo compagno di squadra così come REALHIROSHI del quale ricorderemo la dedizione ed una prestazione da oscar in quel di Singapore. Ma un plauso va anche a tutti gli altri protagonisti di questa Sport League spettacolare che ci ha tenuti con il fiato sospeso fino all’ultimo.

 

 sportpostyas

      

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

Ultimo appuntamento con interviste per tutti i piloti, ciascuno dei quali ha tracciato un bilancio della stagione.

Il vincitore DILEGGE97 ha sottolineato di aver atteso, anche per non rischiare di danneggiare i contendenti al titolo, andando poi all’attacco quando l’incidente di SMOKEMAN845 ha, di fatto, chiuso la partita.

Euforico il neo-campione LUCADAMICO, dopo una gara faticosissima dal punto di vista emotivo, che ha speso belle parole per il rivale SMOKEMAN845 e per il suo compagno di squadra DOVIPOWER93.

Molti piloti hanno manifestato la volontà di passare alle competizioni al 100% mentre, nell’immediato, domina l’aspettativa per le FiT Finals e si profila anche la partecipazione alla Formula Europe.

BILANCIO

Frutto di un interessante cocktail fra piloti già esperti e rookies provenienti dalla Formula Open 2016, la Sport League è risultata la categoria più avvincente in cui, fino all’ultima gara, un soffio avrebbe potuto spostare gli equilibri a favore di uno o dell’altro dei due competitors LUCADAMICO e SMOKEMAN845.

Ad onor del vero, almeno altri due piloti avrebbero potuto partecipare alla lotta per il titolo ma DILEGGE97 ha pagato un inizio stagione in sordina anche per problemi di natura tecnica mentre DOVIPOWER93, oltre a due zeri nelle prime due gare, ha dovuto risolvere un problema fisico che comunque lo ha penalizzato in almeno due gare lasciandogli il compito di spalla del capoclassifica, svolto peraltro brillantemente.

Anche FIT_ANDRE26 avrebbe potuto sperare in qualcosa di più ma non sempre è stato aiutato dalla sorte.

Pochi acuti per gli altri, fatta eccezione per IVANTRONZI che ha mostrato tutto il suo valore vincendo in Cina ed a Silverstone ma poi non ha saputo dare continuità alle prestazioni.

Stagione da dimenticare in fretta per la coppia Renault formata da MOVIANS e MORNON79, reduci dal dominio incontrastato nella Prime League 2016/17, dai quali era lecito attendersi qualcosa in più.

 

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (30/03/18)

 

 

primepost19


 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Tutti presenti i piloti per questo addio, o arrivederci chissà, alla Prime League.

Il titolo piloti è ancora in gioco tra gli alfieri della Force India mentre, ovviamente, la squadra si è da tempo aggiudicata quello costruttori. Al sicuro anche il 4° posto di TALZ_706 che da accesso alle FiT Finals.

Chi ha meno da perdere si mette in luce fin dalle qualifiche in cui TOPPINGKESTREL coglie la pole in 1’37”015 precedendo ADVANCEAPPLE di 0”071 e GILLES27 di 0”193 con ZAMPY92 subito dietro.

Al via sfilano i primi due mentre GILLES27 si tiene largo in curva 1 e ne approfitta ZAMPY92 per scavalcarlo e portarsi al 3° posto in un plotone fitto dal 1° posto di TOPPINGKESTREL al 7° di LOPENSKY_88.

Al giro 4 un duello cruento tra NASPAZ e ALEXPILOTINO danneggia l’ala di quest’ultimo che va ai box. Lo stesso accade a TALZ_706 dopo un tamponamento su EMYS72 ed è curiosa la manovra di rientro del pilota Red Bull che va in retromarcia in corsia d’ingresso probabilmente per confermare la richiesta di cambio dell’ala.

Prova diverse volte l’attacco ADVANCEAPPLE ma TOPPINGKESTREL risponde ed il quartetto formato anche da ZAMPY92 e GILLES27 prende il largo sugli inseguitori.

Giro 7. Prova a sparigliare ZAMPY92 fermandosi ai box ma anche TOPPINGKESTREL, per mettersi al riparo da possibili undercut, effettua la sua sosta come fa anche LOPENSKY_88. A differenza degli altri che vanno su gomme S per arrivare alla fine, TOPPINGKESTREL monta gomme SS e quindi si prevedono due soste per lui.

Grave errore in curva 3 di TALZ_706 mentre LOPENSKY_88 scavalca NASPAZ che deve ancora fermarsi ai box.

Mentre vanno ai box anche ADVANCEAPPLE e GILLES27, TOPPINGKESTREL getta alle ortiche una buona prestazione schiantandosi in curva 2. Contemporaneamente ZAMPY92 supera ADVANCEAPPLE sicché, quando si completa la tornata di soste, i due guidano su GILLES27 a 3” mentre, più indietro, EMYS72 precede LOPENSKY_88 ed i due danno vita ad un duello che durerà fin quasi a fine gara.

Al giro 14 c’è un contatto tra ZAMPY92 e ADVANCEAPPLE che costa l’ala al pilota McLaren che dunque deve andare ai box liberando il 2° posto a GILLES27.

Questi recupera rapidamente i 3” che lo separano dal suo compagno di squadra che guida la gara il quale, a questo punto, sposta la battaglia sul piano psicologico ed adotta la strategia tanto contestata ad Hamilton, proprio qui ad Abu Dhabi nel 2016. Rallenta cioè volontariamente nei tratti misti, dove non è possibile essere attaccato, per consentire il rientro degli inseguitori e tentare di frapporli tra sé e GILLES27 dato che, per vincere il titolo, deve vincere la gara e sperare che il compagno di squadra, ora rivale, non vada oltre l’8° posto.

In diverse occasioni GILLES27 appare in condizioni di attaccare la gemella Force India ma poi desiste dando l’impressione che si tratti più di un tentativo di indurre in errore ZAMPY92 ed, in effetti, il leader della classifica piloti avrebbe tutto da perdere in un eventuale contatto.

I due girano quasi 2” più lenti del normale ed, in effetti, a qualche giro dalla fine, si agganciano alla coppia anche EMYS72 e LOPENSKY_88 il cui duello non si è mai interrotto.

Nel frattempo la gara di ADVANCEAPPLE si conclude contro il muro di curva 1.

Le speranze di ZAMPY92 si infrangono contro un compagno di squadra che non commette errori per cui i due transitano nell’ordine sotto la bandiera a scacchi. Vittoria in gara per ZAMPY92 e titolo piloti per GILLES27. Sul traguardo terzo è EMYS72 a precedere LOPENSKY_88.

Detto dei primi due che hanno svolto al meglio delle loro possibilità i rispettivi compiti, la nomination per il pilota del giorno va ad EMYS72 che ha concretizzato un podio, il terzo della stagione, difendendolo con determinazione dagli assalti di LOPENSKY_88 e non commettendo errori in finale che spesso lo avevano condizionato.

Peccato per il harakiri di ADVANCEAPPLE e TOPPINGKESTREL, anche se per quest’ultimo rimanevano tutti i dubbi per un’improbabile strategia su 2 soste, che avrebbero potuto aggiungere pepe alla gara.

 

primepostyas

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

Anche per la Prime League interviste per tutti i piloti e bilanci di fine stagione.

ZAMPY92 confessa che effettivamente ha fatto da tappo sperando di far rinvenire i piloti che seguivano. Il suo bilancio è largamente positivo. GILLES27, ovviamente soddisfatto, rinvia ogni decisione per la prossima stagione (ritiro, 50%, 100%) a dopo le FiT Finals sulle quali intende concentrarsi. Traccia infine i motivi di interesse che hanno caratterizzato le categorie di quest’anno. EMYS72 è soddisfatto per aver finalmente completato la transizione dal pad ad un volante modificato secondo le sue esigenze e naturalmente aspira ad un miglioramento di categoria. LOPENSKY_88, all’ennesimo 4° posto, giudica positiva la stagione e si proietta sulle FiT Finals dalle quali non si aspetta altro che 2/3 punti. ALEXPILOTINO lamenta parecchi problemi con il gioco ed il pad per una stagione non positiva. Sui piloti della Prime League giudica un grosso passo in avanti quello fatto da ZAMPY92 ed EMYS72 e confessa di essere rimasto sorpreso da GILLES27. TALZ_706 parla dei suoi problemi di inizio stagione con il gioco e della sua incostanza negli allenamenti che non lo ha comunque privato di alcune vittorie di prestigio. NASPAZ è soddisfatto della seconda parte della stagione dopo parecchi cambi da volante a pad e viceversa. FABIOMAX70 lamenta di aver avuto poco tempo per gli allenamenti e mancanza di feeling con il gioco. CRONOLIFE ha avuto problemi tecnici per buona parte della stagione ma è comunque soddisfatto e ricorda i molti duelli corretti con FABIOMAX70.

BILANCIO

Cala il sipario su una stagione incentrata sul dominio Force India che è stato interrotto solo a sprazzi dal veloce quanto incostante TALZ_706 mentre ADVANCEAPPLE e TOPPINGKESTREL si sono inseriti quando era troppo tardi per la corsa al titolo e comunque hanno ben figurato cogliendo rispettivamente due ed una vittoria. LOPENSKY_88 è salito più volte sul podio e gli è mancato soltanto l’acuto di una vittoria. Stagione un po’ più sofferta per il suo compagno FABIOMAX70 che comunque gli ha regalato due podi. Alla coppia Ferrari va però il premio per gli highlights più divertenti. EMYS72 ha disputato una stagione comunque positiva con buone prestazioni nel finale che fanno ben sperare per la prossima stagione. Partito discretamente, F1ITALIAN_ROBY si è un po’ perso per strada. Da lui ci si attende un salto di qualità in vista del prossimo anno. Stagione di esordio per CRONOLIFE, impreziosita dal 2° posto di Baku ma sofferta per problemi tecnici al controller che ci auguriamo risolva per poter dimostrare il suo vero valore. Destini simili per NASPAZ e ALEXPILOTINO entrambi costanti nella partecipazione, con il primo che ha sfiorato il podio a Baku.

 

 

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 19 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

ABU DHABI – Yas Marina – Ventesima ed ultima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitoyasmarina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ennesimo prodotto della matita di Hermann Tilke, il circuito dell’isola di Yas si snoda in un contesto molto lussuoso in cui spicca l’enorme vela del Ferrari World, posto all’esterno di curva 7. Ospita i GP di Formula 1 dal 2009 quando a vincere fu Sebastian Vettel con la Red Bull.

E’ un circuito completo in quanto formato da tre parti piuttosto distinte: la prima caratterizzata da curvoni veloci, la seconda da lunghi rettilinei e la terza da un misto piuttosto stretto. Per questo risultano premiate le monoposto con il miglior equilibrio tra prestazioni motoristiche, efficienza aerodinamica e meccanica.

Caratteristica unica dei GP è la disputa delle gare al tramonto. Iniziare con il sole e terminare con il buio è una sfida per i piloti che, in alcuni momenti, sono abbagliati dalla luce radente del sole, ma anche uno spettacolo nello spettacolo con le luci che si accendono ed il grande Yas Viceroy Hotel che cambia colore.

Ci sono due zone DRS, la prima tra le curve 7 e 8 con Detection Point prima di curva 7 e la seconda tra le curve 10 e 11 con DP all’uscita di curva 9.

La storia non ha ricordi dolci per i tifosi di Maranello che, nel 2010, assistettero ad una delle peggiori esibizioni strategiche che la Formula 1 ricordi. Il muretto Ferrari, con una scelta di pit stop apparsa sconcertante fin dal primo momento, fu capace di far perdere a Fernando Alonso un titolo mondiale che sembrava ormai ad un passo dopo un lungo braccio di ferro con la coppia Red Bull Vettel e Webber.

La gara prevede 55 giri per la Master e la Pro League, 28 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

Questo numero comprende la sola gara della Master League, anticipata nella settimana di sosta, mentre le altre categorie vedranno il loro atto finale la settimana successiva e qui si riportano soltanto le classifiche aggiornate. Come al solito nelle settimane di pausa, apriamo una finestra anche sulla Formula Open.

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT (22.03.18)

 

 

masterpreabu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti CRIFERRARI1988, SARO_PROST e J-SPORTVR46.

Già assegnati i titoli a NICOFIORE000 tra i piloti ed alla Red Bull tra i costruttori, rimarrebbero in gioco gli ultimi due posti per le FiT Finals ma l’assenza di CRIFERRARI1988 mette al sicuro F1ITALIAN_MAGIC e dunque soltanto F1ITALIAN_MAURO ha la possibilità di qualificarsi, proprio ai danni dell’assente CRIFERRARI1988, arrivando almeno al 5° posto.

Acuto di ALBERTO_222_46 in qualifica e pole position in 1’35”713 con ampio distacco su F1ITALIAN_MAGIC, staccato di 0”299, e FED_00LH a 0”422.

Le posizioni si mantengono al via mentre a centro gruppo ci sono diversi contatti che danneggiano entrambe le Renault di MATTEO_PITTACCIO e SAVASTAN94 e la Toro Rosso di CASTILLO_EMA. Questi ultimi due vanno subito ai box mentre MATTEO_PITTACCIO deve attendere perché la piazzola è occupata dal compagno di squadra.

Primo colpo di scena nel corso del 4° giro quando F1ITALIAN_MAGIC, al 2° posto alle spalle di ALBERTO_222_46 in un terzetto che comprende anche FED_00LH, perde la connessione. Riprenderà il controllo della vettura, finita nelle retrovie, dopo qualche giro e riguadagnerà qualche posizione. Poi, dopo il pit stop, un bug lo priverà del carico aerodinamico (“come se fossi privo dell’ala anteriore” dirà poi il pilota), costringendolo al ritiro.

Contemporaneamente ALBERTO_222_46 opera uno strappo su FED_00LH cui si avvicina NICOFIORE000. A distanza segue un terzetto composto da BIRILLODOG, F1ITALIAN_MAURO e MARCO_GANU con il primo che perde due posizioni a vantaggio di entrambi gli avversari e va ai box abbastanza presto.

Al giro 12 NICOFIORE000 scavalca FED_00LH che, per rispondere, effettua immediatamente il cambio gomme.

Quando si conclude la prima serie di pit stop si ripristinano anche le posizioni con ALBERTO_222_46 che ha un margine di oltre 5” su NICOFIORE000 cui è incollato FED_00LH con BIRILLODOG a poca distanza.

NICOFIORE000 accumula qualche penalità di troppo ma FED_00LH vuole comunque prendere in pista il 2° posto e ci riesce con un bel sorpasso al giro 19. L’ormai campione 2017/18 va inaspettatamente ai box al giro 24 montando gomme US e quindi optando per 3 soste.

Al giro 32 si apre la seconda finestra dei pit stop che produce un terzetto in aspra battaglia con MARCO_GANU e

BIRILLODOG che devono ancora fermarsi e FED_00LH che ha già effettuato la sosta e preme per risalire.

ALBERTO_222_46 fa la sua ultima sosta dopo 38 giri e rientra comodamente al comando su FED_00LH, BIRILLODOG e una coppia, formata da F1ITALIAN_MAURO e NICOFIORE000, che inizia una battaglia senza tregua che anima gli ultimi 15 giri di gara con attacchi reiterati e difese spettacolari per quello che sarà l’ultimo posto sul podio dopo la sosta di BIRILLODOG.

NICOFIORE000 le prova tutte ma F1ITALIAN_MAURO, forte di una buona velocità sul dritto e di un’attitudine a staccate mozzafiato, soprattutto in curva 11, tiene botta. L’epilogo accade a 5 giri dalla fine quando NICOFIORE000, nell’ennesimo tentativo, danneggia l’ala e ciò lo priva di altre opportunità.

Vince passeggiando ALBERTO_222_46 che precede FED_00LH e F1ITALIAN_MAURO mentre il colpo di scena finale è offerto da MARCO_GANU, schiantatosi all’ultima curva, che butta via un buon 5° posto.

Show di NICOFIORE000, sempre all’ultima curva, che lascia perdere la posizione al traguardo per offrire al pubblico una spettacolare serie di burnout.

ALBERTO_222_46 è anche il pilota del giorno, avendo dominato la gara da cima a fondo, ad ennesima riprova che, se non fosse stato per svariati problemi durante la stagione, sarebbe stato un protagonista del campionato.

Menzione di merito anche per F1ITALIAN_ALESI, al suo miglior risultato in stagione.

Gara da dimenticare per F1ITALIAN_MAGIC che occupava un buon 2° posto ed avrebbe potuto giocarsi la gara su un circuito che lo ha visto più volte vittorioso se non fosse stato per una serie inenarrabile di eventi sfavorevoli.

masterpostabu

 

   

 

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

Ad essere intervistati, in quest’ultimo appuntamento, sono stati, a turno, tutti i piloti ai quali è stato chiesto di tracciare un bilancio della loro stagione, di indicare quale fosse stata, a loro giudizio, la rivelazione della Master League ed anche, gettando un occhio sugli altri campionati, quali piloti si fossero distinti tanto da poter aspirare ad un posto nella Master che verrà. Infine, è stato chiesto loro quali erano i programmi per la prossima stagione.

Per la rivelazione della Master c’è stato un autentico plebiscito per FED_00LH. Più volte nominati sono stati anche J-SPORTVR46 e F1ITALIAN_MAURO. Tra gli altri campionati, i nomi più gettonati sono stati quelli di F1ITALIAN_KVYAT della Pro, di SMOKEMAN845, LUCADAMICO e DILEGGE97 della Sport.

EPILOGO

Orfana di un’autentica istituzione come SUTIL69F1, la Master League, che quest’anno è stata onorata dalla prestigiosa partnership di Formulapassion.it, ha visto il bis del titolo 2016/17 con un dominio pressoché incontrastato di NICOFIORE000, costante ad un livello altissimo di prestazioni ed anche con un pizzico di maturità in più che, d’altra parte, non gli aveva difettato nemmeno nella passata stagione a dispetto della giovanissima età.

Oltre ogni più rosea aspettativa è andato FED_00LH, al suo primo anno di Master dopo il 2° posto nella Sport 2016/17 alle spalle di ALBERTO_222_46 che invece, anche lui al debutto in Master, non ha avuto, per una serie di vicissitudini un rendimento altrettanto valido.

F1ITALIAN_MAURO e CRIFERRARI1988 si sono confermati, migliorando il proprio rendimento rispetto alla stagione precedente ed anche J-SPORTVR46 e MATTEO_PITTACCIO, provenienti dalla Pro, hanno avuto lampi di eccellenza, rispettivamente in Brasile ed a Monaco, accanto a prestazioni opache.

Bicchiere mezzo pieno per F1ITALIAN_MAGIC dal quale forse ci si poteva attendere che potesse contendere il titolo a NICOFIORE000. Stagione travagliata, invece, da riscattare al più presto per SARO_PROST.

Appuntamento per tutti alla preseason 2018/19.

 

 PRO LEAGUE proarticoli

 

 

propost19

  

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

  

  

sportarticoli SPORT LEAGUE 

 

 

sportpost19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE 

 

 

primepost19


 

 

 

 

 

 

 

 

 Openlogo

 FORMULA OPEN

 

 

Dopo il GP del Giappone, quinta prova della formula riservata ai nuovi iscritti od a coloro che comunque non prendono parte ai campionati FiT, la scala dei valori si va delineando abbastanza chiaramente.

Alle spalle dell’extraterrestre ARESSI91, si sono messi in evidenza piloti che hanno già avuto modo di debuttare, come sostituti, in Pro o Sport League quali X_FAB_13X, DANIX9210, GIUSEPPE_LEONE98 e DAVIDEGALLINA23.

Uno, ALESSIO1998-25, è stato assunto in pianta stabile in Pro League in sostituzione di SPINANELFIANCO84.

Altri, come TF1--ALONSO e MARRANINI, vincitore al debutto in Giappone, sono sicure promesse.

La sesta prova, disputata in Australia, è stata molto avvincente e ricca di duelli. A tratti, si è visto ancora qualche episodio di esuberanza giovanile ma si può dire che la situazione è migliorata rispetto al Giappone e che i piloti vanno assimilando anche le basi del “saper stare in pista”, altrettanto importanti delle prestazioni velocistiche.

Alla ribalta in qualifica un rookie, RAI_MAN7 che, in un gioco di millesimi, precede X_FAB_13X e TF1--ALONSO.

Le prime fasi di gara sembrano autorizzare grandi aspettative per il nuovo arrivato. Non così per KARTISTA98CRG che fa collezione di errori mentre LOLLACHER paga con qualche divagazione un’eccessiva foga.

In testa è battaglia ravvicinata tra RAI_MAN7, TF1--ALONSO che scavalca X_FAB_13X e MARRANINI che si avvicina finchè, in anticipo rispetto al previsto, vanno alla sosta RAI_MAN7 e X_FAB_13X.

Il poleman però da il via ad una serie di errori che, contrariamente alle aspettative, lo relegheranno al fondo della classifica. In primo luogo supera la velocità in corsia box e prende uno stop&go, poi sceglie di montare gomme SS predisponendosi per 2 soste, strategia che in una 50% ben difficilmente è vincente.

TF1--ALONSO e MARRANINI vanno al pit stop più congruamente al giro 9 ed escono dietro i loro più diretti rivali ma la tempistica migliore può offrire loro lo spazio per risalire.

Mentre LOLLACHER si distingue per qualche bel sorpasso, RAI_MAN7 aggiunge errori, prima prendendo penalità per tagli curva, poi andando in testa coda subito dopo aver superato DAVIDEGALLINA23 che, essendo partito con gomme S, non ha ancora effettuato la sosta. La gara del poleman, che ha anche un danno all’ala è ora irrimediabilmente compromessa e vedrà ancora alcune incertezze.

Da qui in avanti, e siamo al giro 17, è lotta senza quartiere tra X_FAB_13X e TF1--ALONSO. Un duello altamente spettacolare, duro ma corretto, in cui X_FAB_13X, le cui gomme hanno sulle spalle un paio di giri in più, le prova tutte per resistere all’avversario ma, al 20° giro, il velocissimo uruguaiano si rende protagonista di un sorpasso spettacolare impostato in curva 3 e concluso in curva 6 e prende definitivamente il largo mentre X_FAB_13X deve cedere anche il secondo posto al ritorno di MARRANINI. I tre giungono nell’ordine al traguardo.

Ottima la prestazione di TF1--ALONSO, al primo successo in Formula Open. Si conferma, dopo la vittoria in Giappone, MARRANINI ed all’altezza del suo potenziale è anche X_FAB_13X.

Veloce e spettacolare ma con qualche errore di troppo LOLLACHER. Perfetto fino alla sosta ma poi disorientato autore di una catena di errori RAI_MAN7. Ingiudicabile l’atteso F1ITALIAN_SAINZ, fuori dopo pochi metri di gara.

Classifica definitiva con le penalità di gioco e con quelle della Direzione Gara.

openpostaus

 

 

 

 

 

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 18 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

BRASILE – San Paolo – Diciannovesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitobrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il classico circuito di San Paolo fu inaugurato nel 1940 e deve il nome con il quale è più conosciuto “Interlagos” al fatto di trovarsi tra due laghi artificiali in un terreno tutt’altro che stabile che rende complicata la stabilità della sede stradale. Ha ospitato il mondiale di Formula 1 una prima volta dal 1973 al 1980 ma di quel tracciato lungo 7.960 metri oggi, a seguito di una profonda ristrutturazione, resta soltanto una parte parzialmente percorsa in senso opposto, sulla quale il GP del Brasile si è disputato dal 1990 in poi.

Oggi il circuito, intitolato a Josè Carlos Pace, è lungo 4.309 metri, ricco di saliscendi e presenta due parti molto diverse. La prima è estremamente veloce con un lunghissimo rettilineo in cui sono segnate alcune curve ma che si percorre in pieno: Suibida dos boxes (da curva 12 a 14) e Arquibancadas (da curva 14 a 1), seguito dalla “S” do Senna (curve 1-2), dalla Curva do sol (curva 3), anche questa da fare in pieno, e dalla Reta Oposta (da curva 3 a 4).

Ancora veloce ed impegnativa la parte che va dalla Descida do lago (curva 4) alla Laranjinha (curva 7). La parte intermedia è invece molto lenta e mette a dura prova l’aderenza meccanica tanto quanto il resto è fortemente condizionato dall’efficienza aerodinamica.

Ci sono due zone DRS, la prima lungo l’Arquibancadas con Detection Point in curva 13 e la seconda lungo la Reta Oposta con DP in curva 2.

Qui la Ferrari ha vinto il suo ultimo titolo piloti con Raikkonen nel 2007 con 1 punto di vantaggio sulla coppia McLaren Alonso-Hamilton e qui nel 2008 si è consumata la più atroce delle beffe per Felipe Massa che, vincendo, ha accarezzato per alcuni secondi il titolo prima di accorgersi che Hamilton, superando all’ultima curva Glock sulla Toyota, aveva raggiunto il 5° posto che gli bastava per essere campione del mondo, ancora per un solo punto.

La gara prevede 71 giri per la Master e la Pro League, 36 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medimu (M – Bianche).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT (16.03.18)

 

 

masterprebrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti BIRILLODOG, MARCO_GANU, e l’intera scuderia Red Bull di NICOFIORE000 e CRIFERRARI1988.

Già assegnati i titoli a NICOFIORE000 tra i piloti ed alla Red Bull tra i costruttori.

Qualifiche asciutte ma con previsione di gara bagnata e la cosa sembra galvanizzare J-SPORTVR46 che si aggiudica la pole position in 1’08”508 precedendo F1ITALIAN_MAGIC di 0”011 e SARO_PROST di 0”047.

La gara prende effettivamente il via sotto la pioggia con gomme Intermedie per tutti tranne SARO_PROST che, per problemi di connessione, non si schiera al via.

J-SPORTVR46 ha un ottimo avvio e prende il comando seguito da F1ITALIAN_MAGIC mentre ALBERTO_222_46, che aveva preso il 3° posto, accusa un pesante lag e si ritira come BILLIEJOE97G dopo una buona partenza.

La gara si sviluppa senza grossi spostamenti con J-SPORTVR46 che guadagna poco alla volta su F1ITALIAN_MAGIC. Seguono F1ITALIAN_MAURO, SAVASTAN94 e MATTEO_PITTACCIO, risalito fino al 5° posto a precedere FED_00LH che, dopo diversi scambi di posizione, ha ragione di F1ITALIAN_ALESI.

All’inizio del giro 20 MATTEO_PITTACCIO scavalca SAVASTAN94 ed al giro 24 c’è una sosta abbastanza anticipata di F1ITALIAN_ALESI che monta un set di Intermedie nuove perché le condizioni della pista sono stabili.

Al giro 33 inizia la serie dei pit stop di coloro che vanno su una sola sosta ma la classifica rimane invariata con SAVASTAN94 e FED_00LH, al 5° e 6° posto, che escono a stretto contatto così com’erano prima della sosta e MATTEO_PITTACCIO, tra i più veloci, che si avvicina progressivamente al terzo posto di F1ITALIAN_MAURO ma poi il distacco si stabilizza e l’unico duello in pista resta quelle per il 5° posto tra SAVASTAN94, che soffre nella parte mista ma ha una migliore velocità di punta, e FED_00LH sui quali si porta anche F1ITALIAN_ALESI.

Nelle retrovie F1ITALIAN_FLAMIN commette qualche errore e MISTERX_1122 gli prende il 9° posto.

Al giro 54, dopo un estenuante duello, FED_00LH riesce a superare SAVASTAN94 con una manovra non priva di rischi in curva 4.

J-SPORTVR46 intanto sta facendo un altro mestiere e, benché non pressato, stampa giri veloci in sequenza che dilatano il suo vantaggio su F1ITALIAN_MAGIC che, a sua volta, tiene a distanza F1ITALIAN_MAURO con le posizioni che rimangono immutate fino alla bandiera a scacchi.

Il pilota del giorno è senza dubbio J-SPORTVR46, al suo primo successo stagionale, che ha confermato la sua predilezione per le gare bagnate ma che, a sorpresa, si è imposto anche nelle qualifiche asciutte. Una citazione va anche a MATTEO_PITTACCIO che, una volta risolti i problemi tecnici che lo hanno afflitto nell’ultimo periodo, si è riproposto ad alti livelli.

Nuova delusione, non per suo demerito, per SARO_PROST che, insieme ad ALBERTO_222_46, avrebbe potuto essere uno dei protagonisti della gara.

masterpostbrasile

 

   

 

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

J-SPORTVR46: Puntavo molto a questa gara ed è andata come speravo. In qualifica ho fatto il giro della vita. E’ stata la mia prima pole nei campionati FiT ed è stato emozionante. Sul bagnato sapevo di avere una grandissima chance perché anche nelle altre gare ero andato forte ma era sempre mancato qualcosa. Qui invece è andato tutto bene. Sono andato via di passo e mi sono anche fermato un giro dopo, aspettando la sosta degli altri. Nell’ultima parte ho spinto un pò, pur sapendo di avere margine, per rimanere concentrato. Fantastico. Una stagione positiva che non era cominciata benissimo tra problemi di connessione e qualche errore. Dall’Austria ho messo la testa a posto, andando sempre a punti, e le prestazioni crescevano. A Spa ed in Malesia ci sono andato vicino ma non ho sfruttato l’occasione, cosa che mi è riuscita qui. E’ vero, in classifica sono davanti al mio compagno Alberto ma lui ha avuto parecchi problemi e sfortune. Penso che, se fosse stato sempre in condizione, sarebbe stato davanti. Quest’anno il mio obiettivo era andare sempre a punti. Ci sono riuscito nella seconda parte e questo è stato uno stimolo per migliorare. Per la prossima stagione l’obiettivo è superare il punteggio di quest’anno e comunque lottare di più con i paddisti come Criferrari e Mauro che hanno ancora qualcosa più di me.

F1ITALIAN_MAGIC: Ho dato il 100%. Avevo anche provato con la pioggia ma più di così non potevo andare, quindi è stato bravo J-Sport che aveva alcuni decimi più di me. Me lo aspettavo perché con il pad si traziona meglio e, nel T2, perdevo 3/4 decimi al giro. Per il campionato sono contento perché almeno il 4° posto dovrebbe essere al sicuro anche se di Mauro non c’è mai da fidarsi. Certo, guardando gli altri anni, questo è quello in cui ho vinto di meno ma è andata così. In qualche gara ho sbagliato io, in qualcun’altra sono stato sfortunato ma, in generale non avevo la velocità dell’anno scorso. Tornando alla gara, l’usura era regolare ed ho pittato esattamente a metà. Quando però il mio ritardo ha superato i 3” ho capito che non avrei potuto recuperare ed ho rinunciato.

F1ITALIAN_MAURO: Un altro podio dopo Messico e Stati Uniti anche se dovuto a circostanze particolari come il ritiro di Saro e Alberto. La gara è stata abbastanza noiosa. Ho fatto il mio passo ed ero tranquillo fin quando Matteo ha passato Savastan ed ho visto che mi guadagnava qualcosa ogni giro ma sono riuscito a gestire il vantaggio che avevo su di lui. Non sono soddisfatto del passo. Secondo me potevo fare meglio. Complimenti comunque a Magic e soprattutto a J-Sport che ha fatto una gara fantastica. Vedremo cosa riuscirò a fare ad Abu Dhabi che comunque non mi piace tantissimo.

 

 PRO LEAGUE (13.03.18)proarticoli

 

 

proprebrasile

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

SHARY96 e F1ITALIAN_DELTA dovranno scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara.

Entrambi, dopo la gara, per decisione della Direzione conseguente ai fatti contestati loro nel GP del Messico, saranno esclusi dal Campionato (azzeramento dei punti licenza, ai sensi dell’art.11.3.1 del Regolamento) con ulteriore esclusione da ogni evento o competizione FiT fino al 31/7/2018.

F1ITALIAN_KVYAT si aggiudica il titolo piloti se conquista almeno 1 punto o se UNAPULITAN non vince; la Mercedes vince il titolo costruttori se guadagna almeno 37 punti sulla Ferrari e 9 sulla Toro Rosso.

Le speranze, benchè ridotte al lumicino, di UNAPULITAN di tenere aperto il campionato naufragano già in qualifica perché il pilota Ferrari va incontro ad una disconnessione che lo farà partire in fondo alla griglia. Di contro, F1ITALIAN_KVYAT si aggiudica la pole in 1’08”635 lasciando CRO_NUMERO1 a 0”117 e F1ITALIAN_DELTA a 0”435.

In partenza i primi due mantengono le posizioni mentre ALESSIO1998-25 sale al terzo posto ma c’è un incidente spettacolare in curva 2 innescato dalla sbandata di SIMO_CASCIARO che travolge F1ITALIAN_PIQUET e NIVEK990 coinvolgendo anche REIYEL83 e CAMPANA_PAT. NIVEK990 ha la peggio e deve ritirarsi mentre gli altri vanno ai box per le riparazioni.

UNAPULITAN, risalito in mezzo giro dal 14° all’8° posto, tampona F1ITALIAN_MATTs danneggiando l’ala. Prova a continuare ma la vettura non sta in strada e così anche lui va ai box.

Non c’è molto da segnalare nei primi giri salvo la risalita di F1ITALIAN_MATTs fino al 5° posto, poi diventato 4° per un lungo di F1ITALIAN_DELTA, il ritiro di F1ITALIAN_PIQUET e la conquista del 2° posto da parte di ALESSIO1998-25 per un errore di CRO_NUMERO1.

Al giro 18 si apre la finestra dei pit stop alla quale F1ITALIAN_KVYAT si presenta con quasi 7” di vantaggio su ALESSIO1998-25 che ha CRO_NUMERO1 a ridosso, posizioni che si mantengono con lievi variazioni nei distacchi.

A metà gara iLSEVO preme su F1ITALIAN_DELTA per il 5° posto e altrettanto fa CRO_NUMERO1 su ALESSIO1998-25 per il 2°. C’è il ritiro di SHARY96 ed, al giro 42, quello molto più significativo di UNAPULITAN che assegna matematicamente a F1ITALIAN_KVYAT il titolo piloti Pro League 2017/18.

CRO_NUMERO1 riesce a sbarazzarsi di ALESSIO1998-25 e prende il 2° posto mentre ANDREAGINKA, al momento 7°, anticipa il 2° pit stop al giro 45 e iLSEVO supera F1ITALIAN_DELTA che perde l’auto in curva 4 e va ai box.

Tra i giri 48 e 51 c’è la seconda sosta dei primi ma l’undercut di ANDREAGINKA ha funzionato consentendogli di scavalcare iLSEVO e F1ITALIAN_DELTA, posizionandosi 4° alle spalle di ALESSIO1998-25 che segue, a sua volta, il trio di testa F1ITALIAN_KVYAT, CRO_NUMERO1 e F1ITALIAN_MATTs.

Da questo momento, mentre F1ITALIAN_KVYAT ha un margine di tutta tranquillità intorno ai 15”, inizia un lungo braccio di ferro tra ANDREAGINKA, che occupa il 5° posto, e iLSEVO che sembra averne di più ma non riesce ad attaccare l’avversario nei punti di possibile sorpasso al termine dei due rettilinei con DRS.

Nei giri finali non ci sono variazioni eccetto F1ITALIAN_MATTs che, solitario in un tranquillo 3° posto, perde la vettura in curva 12 e rompe l’ala a 2 giri dalla fine gettando alle ortiche un comodo podio.

F1ITALIAN_KVYAT bagna con una vittoria il suo fresco titolo precedendo sul traguardo CRO_NUMERO1 e ALESSIO1998-25.

Il titolo di pilota del giorno non può che andare a F1ITALIAN_KVYAT, pilota non nuovo sul palcoscenico FiT che ha anche militato in Master League ma che, a differenza degli anni scorsi, ha aggiunto alle ben note doti velocistiche una costanza di rendimento di tutto rispetto, indice di una maturazione che verosimilmente lo porterà, nella prossima stagione, a rituffarsi nell’esperienza della massima lega.

Bidone del giorno, come già anticipato in live, a F1ITALIAN_MATTs che ha sperperato un ormai incontrastato posto sul podio con un banale errore di distrazione quando già si preparava la bandiera a scacchi.

propostbrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

F1ITALIAN_KVYAT: E’ stata una gara pesante. Alla fine ho preso molte penalità perché non avevo provato l’ultimo stint con le SS e volevo tentare di fare il giro veloce che mi è sfuggito per 40 millesimi. In qualifica ho pensato solo a fare giri puliti. Ho tirato un sospiro di sollievo quando ho visto le previsioni di gara asciutta. Nel primo stint controllavo su Cro che riusciva a tenere il passo. Da lì a fine gara è stata solo gestione, visto anche il ritiro di Napo. Arrivare primo anche al traguardo è stato molto bello. Sulla stagione posso dire che, all’inizio ed in preseason, non avevo fatto bene per mancanza di tempo. Poi ho cominciato ad allenarmi con più costanza. Con il gioco mi sono trovato bene perché quest’anno richiedeva una guida più pulita, a differenza degli anni scorsi. E’ stato un bel campionato almeno fino a Spa. Poi alcuni ritiro di troppo di Delta e Napo mi hanno spianato la strada. Sono contento di averla spuntata. Quanto al titolo costruttori, vuol dire che mi toccherà vincere anche l’ultima gara. Mi dispiace comunque che il mio compagno abbia avuto una stagione molto sfortunata.

CRO_NUMERO1: Ho fatto una buona qualifica, sui tempi che mi aspettavo. Nel primo stint ho provato a tenere il passo di Kvyat ma vedevo che se ne andava. Ad un certo punto, senza sapere come, ho perso la macchina. Quando ho ripreso il mio passo e raggiunto Alessio, sono rimasto cauto perché lo vedevo laggare. E’ stata una bella lotta ed, alla fine, sono riuscito a passarlo. Al secondo pit stop mi aspettavo di ritrovarmelo davanti ma così non è stato, non so perché (n.d.r. Alessio aveva 5” di stop&go). Allora ho pensato solo a fare il giro veloce e ci sono riuscito. Portiamo a casa punti importanti per la Toro Rosso. Per il titolo costruttori è molto difficile recuperare perché dovrebbe succedere qualcosa di pesante a Kvyat ma non è impossibile e daremo il massimo.

ALESSIO1998-25: E’ stata una gara fortunata. Prima Cro mi ha concesso il 2° posto, anche se temporaneamente, poi Matts mi ha fatto un vero e proprio regalo. Non sono riuscito ad esprimere in gara il mio passo delle prove ma sono contento per il podio ed anche per i punti conquistati dalla scuderia. Ho da migliorare i soliti errori di inesperienza ma, per ora, può andar bene.

  

  

sportarticoli SPORT LEAGUE (12.03.18)

 

 

sportprebrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Tutti presenti i piloti della Sport League.

LUCADAMICO si aggiudica il titolo piloti se guadagna almeno 7 punti su SMOKEMAN845; la Haas ha già vinto il titolo costruttori.

Qualifiche condizionate dalla previsione di pioggia per la prima fase di gara. DOVIPOWER93 inanella un paio di buoni giri e si aggiudica la pole position in 1’08”617 davanti a SMOKEMAN845, che nel giro buono si è imbattuto in una Mercedes piantata in curva 8, staccato di 0”235 ed a LUCADAMICO a 0”252.

Come previsto, pioggia al via e gomme intermedie per tutti. Si avvia bene DOVIPOWER93 seguito da SMOKEMAN845, LUCADAMICO e DILEGGE97 mentre, nelle retrovie, MOVIANS è urtato da DAVIDEF1 e si gira danneggiando anche l’ala.

Nei primi giri SMOKEMAN845 si fa abbastanza minaccioso su DOVIPOWER93 ma, a partire dal giro 7, il pilota Haas sembra trovare il giusto feeling con le condizioni di bagnato e prende margine sull’avversario.

All’inizio del giro 9 la pioggia diminuisce di intensità fino a cessare del tutto e, tra i giri 10 e 13, tutti i piloti vanno ai box a montare gomme da asciutto. Prima della sosta DILEGGE97 supera LUCADAMICO, al termine di un braccio di ferro durato da curva 1 a curva 4, e sale al 3° posto.

Mentre i primi transitano sul traguardo del 12° giro, c’è la comunicazione di abilitazione del DRS, segno che ormai le condizioni sono di pista asciutta. Ne approfittano i piloti a partire da FIT_ANDRE26, che occupa il 5° posto, per fermarsi immediatamente montando tutti gomme M, salvo proprio FIT_ANDRE26 che monta le S.

IVANTRONZI, che si era fermato per primo al giro 10, vede premiato il suo coraggio e scavalca i plioti che lo precedevano raggiungendo il 5° posto.

I primi 4 si fermano tutti al giro 13 ma la sosta offre il tema strategico che dominerà la seconda parte di gara. A differenza degli altri che montano gomme M, DOVIPOWER93 monta le SS dichiarando l’intenzione di fare due soste. Dalle prove effettuate sembra infatti che ci sia più d’un dubbio che le M possano tenere per 23 giri.

Al rientro in pista DOVIPOWER93 rimane al comando ed inizia a martellare ritmo, stabilendo un giro veloce dietro l’altro e guadagnando manciate di decimi sugli inseguitori.

Risale anche EMAZO1, che sembra il più a suo agio con le M, e scavalca IVANTRONZI portandosi al 5° posto ma poi il pilota Ferrari sale di competitività e si riprende la posizione.

Il momento della verità giunge al giro 25 quando DOVIPOWER93, dopo aver accumulato un vantaggio di oltre 8” su SMOKEMAN845, rientra ai box a montare un treno di SS nuove ed esce al 4° posto, dietro SMOKEMAN845, DILEGGE97 e LUCADAMICO, staccato di 10”5 dal vertice.

Sorpasso e controsorpasso di LUCADAMICO e DILEGGE97, distanti circa 3” da SMOKEMAN845, ma entusiasma la rincorsa di DOVIPOWER93 che al giro 31 supera LUCADAMICO, al giro 33 brucia DILEGGE97 e si lancia sul leader dal quale accusa un ritardo di 2”5.

SMOKEMAN845 da fondo ad ogni residua risorsa, sua e della macchina, ma DOVIPOWER93 è impetuoso e lo aggancia con il DRS all’inizio dell’ultimo giro.

Il 36° ed ultimo giro è da gustare in apnea perché DOVIPOWER93, che pure ha lasciato per strada qualche decimo nella foga della rimonta, è negli scarichi di SMOKEMAN845 che però, con l’ultimo fiato rimasto, resiste fino al traguardo andando a vincere per un solo decimo su DOVIPOWER93. Terzo transita DILEGGE97 ma, per una penalità accumulata, cederà il posto a LUCADAMICO.

Sul titolo di pilota del giorno non sembra sussistano dubbi. DOVIPOWER93 ha adottato una strategia coraggiosa ed ha reso la gara palpitante fino all’ultimo secondo. Veramente bravo. Niente da segnalare sul fronte negativo. Tutti i piloti hanno corso al meglio delle loro possibilità ed onorato l’impegno.

sportpostbrasile

  

  

  

 

 

 

 

 

INTERVISTE

SMOKEMAN845: In qualifica, dopo un discreto primo giro, nel secondo tentativo ho trovato Alex in mezzo alla pista ed ho dovuto abortire il giro. Non avevo provato sul bagnato e così nella prima parte di gara non ho forzato cercando di stare dietro Dovi ma lui ne aveva di più. Sosta al giro 13 montando le M ma sapevo che erano al limite e quindi non ho spinto subito anche perché ad inizio stint le gomme non erano performanti. Ho visto Dovi sulle SS e sapevo che sarebbe tornato nel finale per cui ho alternato giri in controllo a giri veloci. Quando è arrivato a 2” ho dato tutto ciò che avevo arrivando con le gomme al limite. Una bella gara, molto tirata. Il mio obiettivo per oggi era poter arrivare ad Abu Dhabi ancora in corsa. Ci sono riuscito e lì vedremo come andrà.

DOVIPOWER93: Devo chiedere scusa a Luca perché avrei dovuto lasciarlo passare. Dilegge aveva la penalità e almeno così avrebbe preso il 2° posto. In gara, se avessi montato le M al giro 13, non sarei arrivato alla fine perché la miu usura era alta e così ho deciso per due stint di SS. Ho spinto davvero al massimo e credo di aver fatto solo un errore andando lungo in una curva quando ho raggiunto Luca ma, se ci fosse stato un solo giro in più, avrei potuto provare il sorpasso. Se fossi riuscito a vincere sarebbe stato perfetto ma così ho il rammarico di non aver lasciato passare Luca. Sapevo che in Brasile sarei stato veloce ed ero a mio agio anche con le Intermedie. Ho fatto qualche piccolo errore ma non ero al limite eppure guadagnavo. Ad Abu Dhabi non so come andrà.

LUCADAMICO: Non sono soddisfatto della qualifica. In gara, con le Intermedie non avevo un buon assetto e, per di più, avevo un problema al freno. La gara è stata tiratissima ma comunque va bene così. Abu Dhabi è una pista che mi piace molto e punto a fare un buon risultato. Vedrò in prova il mio passo e, se è buono, punterò senz’altro a vincere.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (16.03.18)

 

 

primeprebrasile


 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente F1ITALIAN_ROBY.

GILLES27 può aggiudicarsi il titolo piloti se ZAMPY92 non gli recupera almeno 13 punti; la Force India ha già vinto quello costruttori.

Meteo variabile con qualifiche che partono sul bagnato con miglioramento alla fine e previsioni di gara asciutta.

Scelte differenti tra i piloti. Alcuni fanno il tempo con le gomme Intermedie, altri aspettano la fase finale per mettere a segno il colpo con le SS. Hanno ragione questi ultimi e la pole va ad ADVANCEAPPLE in 1’15”591 davanti a TALZ_706, staccato di 0”567, ed a FABIOMAX70, terzo a 1”518.

I primi tre, seguiti da LOPENSKY_88, hanno un buon avvio e si allungano nell’ordine mentre dietro succede un po’ di tutto con il contatto più rilevante tra CRONOLIFE e GILLES27 in curva 12 che costa a quest’ultimo un danno all’ala e tuttavia il leader del campionato decide di continuare senza fermarsi ai box.

Flap danneggiato anche per TOPPINGKESTREL che, dopo aver percorso un altro giro, va ai box.

Al giro 4 LOPENSKY_88 supera FABIOMAX70 che, alcune curve dopo, si intraversa e viene colpito da ZAMPY92 il quale guadagna temporaneamente la posizione ma accusa un danno all’ala per cui torna dietro la Ferrari ed è scavalcato anche da EMYS72 prima di andare ai box per la riparazione.

All’inizio del giro 7 c’è un bel duello tra EMYS72 e FABIOMAX70 che vede prevalere la Renault che sale al 4° posto.

Il giro 10 si apre con un testacoda alla S di Senna per ADVANCEAPPLE che perde la leadership e alcuni flap ed è TALZ_706 a passare al comando su EMYS72 ma sia TALZ_706 che ADVANCEAPPLE vanno ai box lasciando il comando a LOPENSKY_88 davanti ad EMYS72 e FABIOMAX70.

Dal giro 12, con il pit stop di LOPENSKY_88, si cominciano a vedere le gomme M che consentono ai piloti di arrivare alla fine senza ulteriori soste.

Quando si esaurisce la prima tornata di pit stop è in testa TALZ_706 su LOPENSKY_88 e TOPPINGKESTREL. Non faranno certamente ulteriori soste LOPENSKY_88 (2°), EMYS72 (5°), FABIOMAX70 (7°) e GILLES27 (8°) che hanno montato gomme M con qualche preoccupazione per il primo che dovrà fare 24 giri.

TOPPINGKESTREL, subito dopo aver superato LOPENSKY_88, va ai box per il 2° pit stop ed altrettanto fa ZAMPY92.

Al giro 21 ADVANCEAPPLE supera EMYS72 e sale al 2° posto ma dovrà fare un’altra sosta come il leader TALZ_706.

Due giri dopo FABIOMAX70 è superato in due curve successive da GILLES27 e TOPPINGKESTREL che si portano rispettivamente al 5° ed al 6° posto ed arriva anche ZAMPY92 ed anche lui sorpassa la Ferrari.

ZAMPY92 supera anche TOPPINGKESTREL e inizia l’inseguimento al compagno di squadra mentre CRONOLIFE, ADVANCEAPPLE e TALZ_706 completano la sequenza delle seconde soste. Quest’ultimo esce appena dietro LOPENSKY_88 ed EMYS72, supera quasi subito la Renault e attacca LOPENSKY_88 ma i due si agganciano in curva 1 e su di loro sopraggiungono EMYS72 e GILLES27 separati dal doppiato ALEXPILOTINO.

Mancano 5 giri al termine ed è proprio il doppiato pilota McLaren che imprime una svolta alla gara ed al campionato. Affiancato lungo la Arquibancadas dal capoclassifica GILLES27, cui non aveva ceduto il passo durante il giro tanto da prendere uno stop&go per avere ignorato le bandiere blu, sterza bruscamente verso di lui facendolo schiantare sul muro dei box.

TALZ_706 prende il largo mentre EMYS72 supera LOPENSKY_88 che prova a replicare anche se le sue gomme ormai sono sulle tele ma c’è un contatto e volano i flaps della Ferrari che non ha più risorse per difendersi anche dall’attacco prima di ZAMPY92 e poi di ADVANCEAPPLE.

Le sorprese non sono però finite perché, a poche curve dal termine, EMYS72 si gira e va a muro consegnando il 2° posto a ZAMPY92 alle spalle del vincitore TALZ_706. Completa il podio ADVANCEAPPLE.

Il titolo di pilota del giorno va a TALZ_706, artefice di una gara finalmente giudiziosa oltre che veloce e ben condotta strategicamente. Maglia nera per ALEXPILOTINO, autore di una mossa inspiegabile che rischia di falsare l’epilogo della Prime League che, a questo punto, con ZAMPY92 dietro GILLES27, sembrava ormai scritto.

primepostbrasile

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

TALZ_706: Innanzi tutto ringrazio Smokeman per il setup dell’ultimo momento. Gara tranquilla nel 2° e 3° stint ma travagliata nel primo quando, stando dietro Advanceapple, stavo usurando le gomme più del previsto. Quando si è girato, non nascondo di avere esultato. Poi sono andato tranquillo fino alla fine pensando anche che chi aveva montato le gomme M avrebbe avuto serie difficoltà.

ZAMPY92: Credo di aver fatto una delle più belle gare di questa stagione. In qualifica non ci siamo accorti che gli ultimi minuti erano asciutti e non abbiamo fatto in tempo a passare sulle slick. Pensando ad una sola sosta, avevamo il dubbio tra SS+M o S+M. Io ho montato le S e andavo anche abbastanza bene finchè non ho tamponato Fabiomax. Sono andato ai box ma, anziché le M che avevo scelto, mi sono state montate le SS. Alla fine ho cominciato a recuperare e, passato con un bel sorpasso Fabiomax, ero vicino a Gilles quando è successo l’incidente. Devo dire che, con la mia scelta di una sosta con S+M avrei potuto giocarmi la vittoria. Gli ultimi giri sono stati da cardiopalma perché avevo 3” di penalità. Mi dispiace veramente per Gilles. Non riesco a capire cosa ha combinato Alexpilotino in rettilineo. Difficile dire cosa ho provato sul ritiro di Gilles. Fino a quel momento pensavo che il campionato era chiuso. Avrei preferito raggiungerlo e giocarmela anche perché, ad inizio gara, avevamo concordato di giocarcela in pista.

ADVANCEAPPLE: Attaccare le 6 pole di Gilles? L’unico obiettivo è quello. Perché no?.

 

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 17 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

MESSICO – Città del Messico – Diciottesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitomessico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il circuito più alto del mondiale (2.200 m s.l.m.), intitolato agli Hermanos Rodriguez, fu inaugurato nel 1962 con una corsa di F1 non valida per il mondiale in cui perse la vita Ricardo Rodriguez e, a differenza di molti altri, si trova proprio in pieno centro urbano.

Ha mantenuto nel tempo buona parte della configurazione originaria con variazioni sostanziali soltanto nelle Esses Moises Solana (curve 1-2-3), nella zona della Ese de Lago (curve 4-5) ed Horquilla (curva 6) e soprattutto nella parte finale dove la pericolosissima Peraltada, una parabolica stretta tra i muri, è stata sostituita da un toboga all’interno di una cornice di tribune (curve da 12 a 16).

E’ caratterizzato da un rettilineo lunghissimo (quasi 1.200 metri) e dall’altitudine con conseguente rarefazione dell’aria che, se con l’adozione dei motori sovralimentati ha visto ridurre i problemi di alimentazione, presenta sempre un rebus aerodinamico per la minore efficienza delle superfici alari.

Ci sono due zone DRS, la prima nel lunghissimo rettilineo dei box e la seconda nella retta dopo curva 3, con un unico Detection Point posto prima di curva 16.

Nella storia recentissima del circuito ricordiamo il GP del 2016 vinto da Hamilton su Rosberg ma in cui a tenere banco fu la vertenza con irregolarità e sportellate tra Vettel e la coppia Red Bull. Nelle fasi finali Verstappen resistette all’attacco del ferrarista tagliando le curve 1-2-3 senza restituire la posizione ed anzi ostacolando il rivale che fu raggiunto da Ricciardo dal quale si difese, all’ultimo giro, con una manovra al limite del Regolamento. Vertappen fu privato del podio in favore di Vettel ma, poco dopo, anche il ferrarista ricevette una penalità superiore a quella dell’olandese cedendo il 3° posto a Ricciardo e, ironia della sorte, anche il 4° a Verstappen.

La gara prevede 71 giri per la Master e la Pro League, 36 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT (08.03.18)

 

 

masterpremessico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti SARO_PROST, BILLIEJOE97G, F1ITALIAN_ALESI sostituito da F1ITALIAN_KVYAT, BIRILLODOG, che avrebbe dovuto scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara per raggiunti limiti di punti licenza, ai sensi dell’art. 11.3.1 del Regolamento, sostituito da UNAPULITAN.

Penalità, sempre ai sensi dell’art. 11.3.1 del Regolamento, per CASTILLO_EMA che partirà in fondo alla griglia.

Già assegnati i titoli a NICOFIORE000 tra i piloti ed alla Red Bull tra i costruttori.

Qualifiche giocate sul filo dei millesimi con 5 piloti in meno di un decimo di secondo. Prevale NICOFIORE000 in 1’15”174 su ALBERTO_222_46, secondo a 0”041, e UNAPULITAN, terzo a 0”058. Per una disconnessione in qualifica, F1ITALIAN_KVYAT parte dall’ultimo posto in griglia, dietro anche al penalizzato CASTILLO_EMA.

Parte bene NICOFIORE000 ma va leggermente lungo in curva 1 e consente il sorpasso a UNAPULITAN il quale guida sullo stesso pilota Red Bull e su ALBERTO_222_46 che rintuzza un veemente attacco di FED_00LH.

Le prime fasi di gara scorrono senza sussulti salvo rilevare il persistere dei problemi tecnici che affliggono MATTEO_PITTACCIO il quale perde diverse posizioni e poi viene a contatto con F1ITALIAN_FLAMIN che danneggia l’ala e va ai box per la sua sostituzione.

Al giro 16 FED_00LH e CRIFERRARI1988, rispettivamente 4° e 8°, inaugurano la prima serie di pit stop. Il giro dopo è la volta di F1ITALIAN_MAGIC, MARCO_GANU, SAVASTAN94 e F1ITALIAN_MAURO ed infine, al giro 18, tocca ai leader UNAPULITAN e NICOFIORE000 ed ALBERTO_222_46.

Le soste penalizzano soprattutto NICOFIORE000, che si ritrova al 6° posto mentre UNAPULITAN, che lo precedeva di qualche decimo, è ora al 2° posto dietro J-SPORTVR46 che, partito con gomme SS, deve ancora fermarsi.

F1ITALIAN_MAGIC e NICOFIORE000 superano ALBERTO_222_46 e si portano al 4° e 5° posto mentre UNAPULITAN scavalca J-SPORTVR46. FED_00LH lo imita poco dopo ma, in un contatto, si procura un danno all’ala così come F1ITALIAN_MAGIC, giunto anche lui all’attacco di J-SPORTVR46, e ALBERTO_222_46 che tampona NICOFIORE000.

F1ITALIAN_MAGIC e ALBERTO_222_46 vanno dunque ai box, dove torneranno dopo appena un giro perché l’ala non è stata loro sostituita, e NICOFIORE000, scavalcando J-SPORTVR46 e FED_00LH, risale al 2° posto.

Mentre MARCO_GANU supera CRIFERRARI1988 portandosi al 3° posto, NICOFIORE000 erode, giro dopo giro, il vantaggio di UNAPULITAN e lo supera al giro 42. Nel duello il pilota Ferrari rompe l’ala e rientra ai box.

Rientrano anche CRIFERRARI1988 e F1ITALIAN_MAURO che erano immediatamente a ridosso di MARCO_GANU.

Quando, al giro 46, anche NICOFIORE000 effettua la sua ultima sosta, UNAPULITAN gli sfila davanti di un soffio ma le sue gomme hanno già qualche giro di usura per cui, in un paio di giri, il pilota Red Bull lo sorpassa e ha davanti il solo MARCO_GANU che sta allungando molto il 2° stint e si trova temporaneamente al comando.

Dopo la sosta di quest’ultimo, NICOFIORE000 e UNAPULITAN sono isolati al comando mentre dietro si forma un pacchetto con SAVASTAN94, CRIFERRARI1988, F1ITALIAN_MAURO, FED_00LH e MARCO_GANU che, al netto delle penalità, inizia una battaglia senza risparmio. F1ITALIAN_MAURO supera CRIFERRARI1988 e, poco dopo, anche SAVASTAN94 portandosi al 3° posto. MARCO_GANU, in rimonta con le gomme US dopo la sosta ritardata, scavalca in sequenza FED_00LH, CRIFERRARI1988 e SAVASTAN94 e sale al 4°.

A 4 giri dal termine UNAPULITAN supera NICOFIORE000 in curva 1 ma, due giri dopo, il pilota Red Bull ristabilisce le posizioni e finisce al comando sotto la bandiera a scacchi precedendo UNAPULITAN e MARCO_GANU che, all’ultimo respiro, ha avuto ragione di F1ITALIAN_MAURO anche se le penalità rimescoleranno la classifica.

Ottima prestazione per i primi due al traguardo ma, come pilota del giorno, vogliamo attribuire un ex aequo a F1ITALIAN_MAURO e MARCO_GANU che hanno animato la seconda parte della gara con un’avvincente sequenza di sorpassi.

Ex aequo anche in tema di gara da dimenticare in fretta per F1ITALIAN_MAGIC e ALBERTO_222_46.

masterpostmessico

 

   

 

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

NICOFIORE000: Per prima cosa voglio dire che Unapulitan ha dimostrato che il suo posto è in Master. Oggi è stato bravissimo e penso che avessimo qualcosa in più degli altri. La mia gara è andata bene anche se avevo provato poco. Dopo la pole mi sono messo dietro Napo e ho risparmiato un po’ di benzina. Ho perso tempo ai box alla prima sosta ma ho recuperato usando la benzina in eccesso. Con Napo c’è stato un piccolo contatto che gli ha rotto l’ala. Non so se c’è una colpa ma nessuno lo avrebbe voluto. In ogni caso al 3° stint ho rimontato le SS per essere al suo pari, anche per lo spettacolo. Abbiamo battagliato alla fine ma forse avevo qualcosa in più. Complimenti a lui che ha dimostrato di poter lottare per la vittoria anche in Master ed a Mauro.

UNAPULITAN: La Master è il mio obiettivo per l’anno prossimo e non credo che mi manchi qualcosa, soprattutto quando riesco ad allenarmi. Oggi in gara sono partito bene e, dopo il sorpasso in curva 1, ho cercato di gestire sia le gomme che il vantaggio su Nico ma ho dovuto usare più benzina sicchè, nel 2° stint. ho dovuto risparmiare un po’. Per il contatto, anch’io non ho ben capito ma, alla fine, non è successo niente. Sono rientrato ai box a montare le SS e sono arrivato a fine gara attaccato a Nico. Negli ultimi 2 giri però ho sofferto l’usura perché le mie gomme avevano 3 giri di più e così all’ultimo giro ero sul ghiaccio. Ho provato fino all’ultimo ma sono contento così.

F1ITALIAN_MAURO: In qualifica ho sbagliato entrambi i tentativo e sono partito dietro ma ho scelto comunque le gomme US perché sapevo di trovarmi nel traffico. Quando ho superato Pittaccio ho avuto un buon ritmo che mi consentiva di recuperare sul gruppo davanti. Quando ho visto il contatto tra Magic ed Alberto, ho capito che il podio era alla mia portata. Sapevo delle penalità dei miei avversari e, per questo, alla fine, ho rinunciato ad attaccare. In generale, una buona gara con un paio di bei sorpassi all’esterno. Complimenti a Nico e Napo che ha dimostrato di essere da Master. Sono contento per questo podio dopo Austin. Il 4° posto nella generale, che da accesso alle Finals, matematicamente è possibile ma, se Magic non ha problemi, non credo di poterlo raggiungere.

 

 PRO LEAGUE (06.03.18)proarticoli

 

 

propremessico

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

ALESSIO1998-25 e F1ITALIAN_DELTA dovranno scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara per raggiunti limiti di punti licenza, ai sensi dell’art. 11.3.1 del Regolamento.

F1ITALIAN_KVYAT si aggiudica il titolo piloti se UNAPULITAN non gli recupera almeno 10 punti o F1ITALIAN_DELTA non gli recupera almeno 17 punti; la Mercedes vince il titolo costruttori se guadagna almeno 64 punti sulla Ferrari, 57 sulla Toro Rosso, 40 sulla Haas e 2 sulla McLaren.

Inizia bene il week end di F1ITALIAN_KVYAT che coglie la pole position in 1’15”343 precedendo UNAPULITAN di 0”115 e CRO_NUMERO1 di 0”332.

Allo spegnimento dei semafori F1ITALIAN_KVYAT ha un’esitazione che consente a UNAPULITAN e CRO_NUMERO1 di sopravanzarlo. CRO_NUMERO1 è addirittura addosso alla Ferrari, troppo addosso ed in curva 3 la tampona rompendo l’ala e venendo risuperato da F1ITALIAN_KVYAT ed attaccato anche da F1ITALIAN_MATTs.

Sempre in curva 1 si gira REIYEL83 seminando un pò di scompiglio.

Alla fine del primo giro c’è la conta dei danni e vanno ai box ALESSIO1998-25, F1ITALIAN_PIQUET, REIYEL83 e NIVEK990 mentre CRO_NUMERO1 prova a continuare ma si fermerà il giro dopo insieme a SHARY96.

Anche il 2° giro è molto caldo. F1ITALIAN_KVYAT e UNAPULITAN si scambiano più volte le posizioni e la Mercedes ne esce con l’ala danneggiata, F1ITALIAN_MATTs supera CRO_NUMERO1 non senza fatica, F1ITALIAN_DELTA e SIMO_CASCIARO non si risparmiano le sportellate.

Al giro 5 si presentano affiancati in curva 1 F1ITALIAN_DELTA, iLSEVO e SIMO_CASCIARO che escono nell’ordine ma iLSEVO insiste e passa in curva 4 mentre gli altri due riprendono a prendersi a ceffoni, dentro e fuori i limiti della pista, anche eccedendo i limiti regolamentari. Intanto si ritira F1ITALIAN_PIQUET.

Al giro 9 F1ITALIAN_MATTs supera F1ITALIAN_KVYAT che prosegue con l’ala danneggiata e si porta al 2° posto.

Si ritira anche REIYEL83, a muro all’uscita delle S, e F1ITALIAN_KVYAT pone fine alla sofferenza fermandosi ai box per il cambio dell’ala e uscendo 8°, subito dietro CRO_NUMERO1 di cui però si sbarazza dopo un giro.

Dopo 17 giri si apre la finestra dei pit stop al termine della quale UNAPULITAN guida con ampio margine su F1ITALIAN_MATTs che ha scavalcato F1ITALIAN_KVYAT e, subito dietro i due, iLSEVO.

A debita distanza, ANDREAGINKA sale al 5° posto superando SIMO_CASCIARO al giro 35.

SHARY96, nel frattempo, ha concluso per squalifica una gara indecorosa ed irrispettosa della comunità che gli ha dato la possibilità di competere, replicando peraltro le ultime analoghe prestazioni. Anche F1ITALIAN_DELTA, di cui pur avevamo speso le lodi nei numeri precedenti, non si rivela immune da pecche in tal senso e si ritira.

Al giro 38 UNAPULITAN apre la seconda tornata di pit stop uscendo tra F1ITALIAN_MATTs e F1ITALIAN_KVYAT ma, in un paio di curve, riprende il comando senza difficoltà. Il giro dopo si ferma ai box F1ITALIAN_KVYAT mentre ritardano la sosta fino al giro 44 F1ITALIAN_MATTs e iLSEVO che così si ritrovano 8” dietro F1ITALIAN_KVYAT.

Dietro i primi 4 la gara è animata da un pacchetto formato da ALESSIO1998-25, ANDREAGINKA, CRO_NUMERO1 e SIMO_CASCIARO che si sfiorano ripetutamente finchè ha la meglio CRO_NUMERO1 mentre ANDREAGINKA va ai box e ALESSIO1998-25 si ritira.

Vince dominando da un capo all’altro UNAPULITAN che precede F1ITALIAN_KVYAT e F1ITALIAN_MATTs.

UNAPULITAN è anche il nostro pilota del giorno, autore di una prestazione impeccabile che probabilmente sarebbe stata inattaccabile anche se F1ITALIAN_KVYAT non avesse avuto i problemi iniziali.

Sull’altro piatto della bilancia, pessima manifestazione di sé offerta da SHARY96 e F1ITALIAN_DELTA.

propostmessico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

UNAPULITAN: In qualifica ho fatto un piccolo errore nel T2 altrimenti sarei stato più vicino alla pole. In gara ho visto Kvyat partire malissimo e ne ho subito approfittato difendendo poi la posizione. Ho visto Kvyat e Matts in lotta e così sono riuscito a scappar via anche consumando un po’ di benzina. Ho avuto una buona strategia con le gomme che mi ha fatto guadagnare un ampio vantaggio. Per il resto, gara tranquilla senza rischi. Quando riesco ad allenarmi rendo bene in gara. Questa settimana l’ho fatto con Dilegge con cui abbiamo anche condiviso il setup ed i risultati si sono visti. Sono riuscito nell’intento di andar forte i primi giri e poi gestire la gara.

F1ITALIAN_KVYAT: E’ vero. Se non ci saranno provvedimenti nel post gara vincerò il titolo. In qualifica ho sbagliato tutto il T2. Mi attendevo un 1’14” alto ma comunque, per pochi centesimi, ho preso la pole. In partenza sono rimasto fermo al palo e sono stato risucchiato in terza posizione. Poi, per un lag mentre ero a contatto con Napo, ho danneggiato l’ala e perdevo tantissimo nelle S. Matts mi ha superato con un sorpasso che ritengo troppo spinto per cui farò reclamo. Dopo il secondo pit stop sono uscito parecchio avanti a lui. Sapevo di non poter più riprendere Napo e quindi ho cercato di andare al traguardo senza tagli e raccogliendo più punti possibili.

F1ITALIAN_MATTs: Qualifica così così. Non sentivo bene la macchina e più di questo non potevo fare. La gara si è messa subito bene. Ho fatto qualche sorpasso tra cui quello a Kvyat che aveva il flap rotto. Non avevo provato sulla distanza e ho pensato che le SS montate da Kvyat nell’ultimo stint non sarebbero arrivate alla fine ma mi sono sbagliato. Va comunque benissimo così. Per l’anno prossimo penso di esser pronto per la Master. E’ il mio obiettivo e ci spero.

  

  

sportarticoli SPORT LEAGUE (05.03.18)

 

 

sportpremessico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

In settimana mano pesante dei Giudici per i gravi fatti di Austin. TELECONIKO è stato escluso dal Campionato (azzeramento dei punti licenza, ai sensi dell’art.11.3.1 del Regolamento) con ulteriore esclusione del pilota da ogni evento o competizione FiT fino al 31/7/2018.

Sono assenti inoltre F1NICOLA46 e DAVIDEF1 per cui il campo dei partenti si riduce a 12.

LUCADAMICO si aggiudica il titolo piloti se vince e SMOKEMAN845 non va oltre il 10° posto; la Haas ha già vinto il titolo costruttori.

Qualifiche sotto un autentico diluvio che bagna la prima pole di FIT_ANDRE26 in 1’28”804 davanti a DOVIPOWER93 di 0”319 ed a SMOKEMAN845 di 0”386. Solo 5° il capoclassifica LUCADAMICO.

Parte abbastanza bene FIT_ANDRE26 ma ciò non lo salva dall’attacco di DOVIPOWER93 in curva 1-2 e da quello successivo di IVANTRONZI mentre LUCADAMICO riesce a superare SMOKEMAN845 e, poco dopo, lo stesso FIT_ANDRE26 portandosi così al 3° posto.

Per la stessa operazione SMOKEMAN845, cui urge non perdere contatto con il rivale, deve attendere il giro 5.

Si crea così un quartetto al comando che diventa terzetto quando DOVIPOWER93 accusa improvvisi lag che costringono la Direzione Gara a ordinargli la pausa.

C’è bagarre tra MOVIANS, EMAZO1, REALHIROSHI e RIVER-TSUNAMI che comunque rimangono nell’ordine finché, prima della sosta, RIVER-TSUNAMI scavalca REALHIROSHI.

Al giro 9 LUCADAMICO completa la risalita superando IVANTRONZI che, a questo punto, anticipa la sosta montando gomme SS per una strategia su due soste.

I primi, eccetto DOVIPOWER93, vanno alla sosta al giro 11 montando gomme S per andare fino alla fine.

Quest’ultimo, insieme ad EMAZO1, RIVER-TSUNAMI e REALHIROSHI, effettua la sosta al giro 12 lasciando il comando a MOVIANS e MORNON79 la coppia Renault che, partita con gomme SS, non si è ancora fermata.

Quando entrambi vanno al pit stop, al comando passa IVANTRONZI seguito da LUCADAMICO e SMOKEMAN845 e intanto risale al 5° posto DILEGGE97, penalizzato da un danno all’ala iniziale che lo ha costretto ad una sosta anticipata, che comunque ha ancora una sosta da effettuare.

SMOKEMAN845 sa che, per tenere vivo il campionato, deve superare LUCADAMICO e la cosa gli riesce al giro 20 con un attacco deciso tra le curve 3 e 5 per poi prendere il comando quando IVANTRONZI va ai box.

C’è una doppia rimonta del team Ferrari dopo la seconda sosta di entrambi i piloti. IVANTRONZI va a caccia di FIT_ANDRE26 per il 3° posto e DILEGGE97 rinviene su MOVIANS ed EMAZO1, rispettivamente 5° e 6°.

DILEGGE97 raggiunge il suo obiettivo superando, al giro 29, i due avversari che poi si scambiano più volte le posizioni con grande coraggio di MOVIANS che ha un evidente danno all’ala.

IVANTRONZI deve invece attendere il penultimo giro per avere ragione di FIT_ANDRE26 dopo un lungo duello.

Il clou è però in testa dove SMOKEMAN845 e LUCADAMICO viaggiano a stretto contatto fin dal pit stop. Il pilota Haas le prova tutte e l’ultimo giro vede un attacco in ogni curva ma SMOKEMAN845 riesce a resistere e conclude primo sotto la bandiera a scacchi precedendo lo stesso LUCADAMICO e IVANTRONZI che però, a causa delle penalità rimediate in gara, cederà la posizione a FIT_ANDRE26.

Nota statistica, l’arrivo più ravvicinato di ogni epoca con REALHIROSHI che precede sul traguardo MORNON79 di soli 4 millesimi anche se poi verrà scavalcato per il computo delle penalità.

Difficile trovare un unico pilota del giorno. Senza nulla togliere allo spettacolare braccio di ferro tra i due leader della classifica, vogliamo però premiare il ritorno a buoni livelli di MOVIANS, autore di una gara brillante e coraggiosa con una strategia alternativa.

Può invocare solo la mala sorte, sotto forma di una connessione ballerina, DOVIPOWER93 che era al comando in quella che sembrava una gara in cui aveva concrete possibilità di vittoria.

sportpostmessico

  

  

  

 

 

 

 

 

INTERVISTE

SMOKEMAN845: In qualifica sia io che Luca abbiamo sbagliato la tempistica prendendo la bandiera per qualche secondo e dovendoci accontentare del tempo precedente. Non ho fatto una buona partenza per cui ho cercato di non far danni accodandomi a Ivan e Luca quando Dovipower ha cominciato a laggare e si è messo in pausa. Ho visto che Ivan è rientrato quasi subito ed ho capito che andava su due soste mentre io e Luca eravamo su una. Nell’ultimo stint mi sono agganciato a Luca per risparmiare benzina perché ero messo male. Poi sono riuscito a passarlo ed ho cercato di staccarlo fino alla fine. L’ultimo giro è stato un duello infinito. Mi spiace averlo forse danneggiato alle S e, nel caso, lo invito a farmi un reclamo. Sarei andato su una sola sosta anche se la qualifica non fosse stata bagnata perché ho imparato che in una 50% fare due soste è una follia. Mi interessa arrivare ad Abu Dhabi con il campionato ancora aperto e, anche se non dovessi vincere, è stato un campionato bellissimo e con Luca mi sono divertito tanto e sono soddisfatto. Ci proverò comunque.

LUCADAMICO: Un po’ di sfortuna in qualifica perché avevo oltre 1” di vantaggio sul mio tempo precedente ma ho fatto un errore al T3 e poi sono rientrato proprio mentre la pioggia si alleggeriva. Mi sono proposto una gara tranquilla e, quando ho visto che Ivan andava per due soste, mi sono messo sulla difensiva. Smokeman mi ha sorpreso ed allora, per risparmiare un po’ di benzina da tenere per l’ultimo giro, usavo la miscela magra nei tratti in cui avevo il DRS. L’ultimo giro ho provato il tutto per tutto. C’è stato il contatto con Smokeman ma nessuno dei due voleva alzare il piede. Però queste sono le gare. Non guardo la classifica perché mi fa agitare. In Brasile mi concentrerò solo sulla gara e poi si vedrà. Interlagos è una pista che mi piace come, d’altra parte, tutte quelle di questo finale di campionato.

FIT_ANDRE26: La partenza, con questo rettilineo molto lungo, non aiuta a mantenere le posizioni e così mi hanno sfilato. Poi ho avuto un decadimento delle gomme ed ho dovuto gestirle per poter fare una sola sosta. Non so cosa sia successo con Dovi ma penso che sia stato un suo problema di lag. Con Ivan ho avuto un po’ di fortuna dato che ha preso 3” di penalità al penultimo giro ma ho tirato fino all’ultimo arrivando con l’usura al 75%. Sarebbe bellissimo cogliere la prima vittoria ad Abu Dhabi che mi piace molto. Per Interlagos spero in una pioggia battente anche in gara dato che vado molto bene sul bagnato. Mi piacarebbe molto partecipare alle Finals con piloti di livello altissimo ma Dovi va veramente forte. Io ci proverò. Faccio i complimenti a Smoke e Luca per il loro passo incredibile.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (09.03.18)

 

 

primepremessico


 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Unico assente di giornata FABIOMAX70.

GILLES27 può aggiudicarsi il titolo piloti se vince e ZAMPY92 non va oltre l’8° posto; la Force India ha già vinto quello costruttori.

Qualifiche caratterizzate da incidenti che eliminano ADVANCEAPPLE e F1ITALIAN_ROBY che partiranno in fondo alla griglia. Si aggiudica la pole GILLES27 in 1’16”004 su TOPPINGKESTREL di 0”055 e LOPENSKY_88 di 0”805.

Al via c’è uno stop&go per partenza anticipata per NASPAZ. GILLES27 mantiene il comando mentre TOPPINGKESTREL viene scavalcato da LOPENSKY_88 prima di tamponarlo ed andare in testacoda in curva 4.

Nei contatti che seguono, rimangono coinvolti CRONOLIFE, ALEXPILOTINO ed EMYS72 e questi ultimi due vanno ai box per il cambio dell’ala.

Dietro GILLES27 si forma un quartetto con LOPENSKY_88, ZAMPY92, TALZ_706 e ADVANCEAPPLE che guadagna il 4° posto all’inizio del giro 5. TALZ_706 prova a riprendere la posizione al giro dopo ma c’è un contatto in curva 2 e la Red Bull si gira con un danno all’ala creando un po’ di scompiglio e quindi fermandosi ai box.

Nel frattempo registriamo un duello rusticano tra due piloti poco citati dalle cronache: NASPAZ ed ALEXPILOTINO si disputano così la decima posizione.

Al giro 8 ZAMPY92 rompe gli indugi e mette a segno un bel sorpasso all’esterno di curva 4 su LOPENSKY_88.

TALZ_706 rompe ancora l’ala e, rientrando ai box, perde l’auto e si schianta sul muretto della pit lane ritirandosi.

La serie dei pit stop è inaugurata da TOPPINGKESTREL al giro 9, seguito da ZAMPY92 al giro 10 e dagli altri piloti di vertice al giro 11, tutti su gomme S.

GILLES27 torna in pista al 2° posto dietro F1ITALIAN_ROBY che, con le sue gomme SS, deve ancora fermarsi ma il giro di anticipo frutta a ZAMPY92 un avvicinamento al suo compagno di squadra, con il ritardo che si riduce a poco più di 2”, ed un maggiore vantaggio su LOPENSKY_88.

GILLES27 scavalca ben presto F1ITALIAN_ROBY che poi va ai box liberando il 2° posto a ZAMPY92 seguito a distanza da LOPENSKY_88 e da ADVANCEAPPLE mentre il 5°, TOPPINGKESTREL, è parecchio distante.

La situazione rimane a lungo congelata finché, nel terzetto che segue GILLES27, si infiltra EMYS72, doppiato ed appena uscito dai box dopo aver montato gomme US.

Il pilota Renault esce dietro ZAMPY92 e lo pressa per un intero giro fino a superarlo all’inizio del giro 29 ma la bagarre fa si che LOPENSKY_88 arrivi negli scarichi della Force India con ADVANCEAPPLE subito a ridosso.

EMYS72, ormai libero da bandiere blu, riesce a superare ALEXPILOTINO malgrado nel duello abbia danneggiato l’ala e tuttavia il suo ritmo deve ridursi sicché viene nuovamente raggiunto dal terzetto guidato da ZAMPY92 cui, a questo punto, lascia strada proprio mentre ADVANCEAPPLE si produce in un duro sorpasso su LOPENSKY_88.

Va a vincere GILLES27 che precede ZAMPY92, ADVANCEAPPLE e LOPENSKY_88.

Pilota del giorno è GILLES27 che, superato l’infortunio che ha condizionato la sua prestazione ad Austin, ha compiuto un importante passo avanti verso la conquista del titolo piloti.

Delusione per TOPPINGKESTREL, dopo la brillante qualifica, per una gara condizionata dall’iniziale contatto con LOPENSKY_88. Il pilota ha comunque le doti per rifarsi già dal prossimo GP del Brasile.

primepostmessico

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

GILLES27: Il primo pensiero di oggi è stato di ritornare a vedere bene. Qualifica non buonissima perché, dopo un giro discreto in 16”0, per tre volte ero sotto ma ho preso tre tagli con annullamento dei giri. Mi è rimasta comunque la pole. Temevo la pioggia perché non ero preparato. Partenza tranquilla e dopo ho fatto gara di testa cercando soprattutto di controllare e non prendere tagli visto che nelle gare precedenti c’è stata un’ecatombe. E’ andata bene senza pressioni per tutta la gara. Con Zampy ci siamo accordati sui giri della sosta. Complimenti a lui per un’altra doppietta e credo che siamo prossimi a battere il record di punti della McLaren dell’anno scorso.

ZAMPY92: Una buona partenza che mi ha permesso di superare subito Talz. Poi si è girato Topping e sono arrivato dietro Lopensky che è uscito male da curva 3 e così ho fatto un bel sorpasso all’esterno di curva 4. Lui è stato bravissimo e corretto a lasciarmi lo spazio. Dovevo fermarmi al 12° giro ma temevo un undercat e ho anticipato guadagnando un paio di secondi. Gilles invece, come ieri in prova, con le gomme S aveva un altro passo per cui non guardavo più avanti ma dietro. Tutto bene fino all’uscita di Emys dai box con gomme nuove. L’ho passato in curva 1 ma mi ha pressato tutto il giro facendomi perdere più di 1”. Ho deciso di farlo passare ma a quel punto avevo Lopensky in zona DRS per cui ho ricominciato a sudare. Poi ha fatto un errore ed ha duellato con Advance per cui ho guadagnato un po’ di terreno che ho portato fino alla fine. Bella doppietta e bravo Gilles. Correre con un compagno di squadra così è bello, sentirsi quasi tutti i giorni, preparare la gara. Non c’è paragone rispetto allo scorso anno.

ADVANCEAPPLE: In qualifica sono andato a muro come un pollo. Riguardo l’incidente di Topping, ho visto soltanto la Mercedes girata ma non mi sono interessato più di tanto. Ho solo pensato a spingere e basta.

 

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 16 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

STATI UNITI – Austin – Diciassettesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitousa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progettato dalla alla HKS inc., con Tilke stavolta solo consulente, il Circuit of the Americas è stato inaugurato nel 2012 per riportare stabilmente le competizioni di Formula 1 negli StatiUniti.

Lungo 5.513 metri, è un cocktail di motivi tecnici. Dalla pendenza che, in ingresso di cuva 1, somiglia a quella di una rampa di garage, alle veloci S tra le curve 3 e 9, al lunghissimo rettilineo dopo curva 11, alla parte lenta tra le curve 13 e 15, alla sequenza 16-18 che si affronta come curva unica e che ricorda la 8 di Istanbul.

E’ necessario un buon assetto di compromesso dovendo avere un buon carico aerodinamico per affrontare le molte curve veloci ma anche velocità per sfruttare i due lunghi rettilinei e trazione nella parte lenta.

Due sono le zone DRS: sul rettilineo principale con Detection Point prima di curva 19 e sul rettilineo tra le curve 11 e 12 con DP prima di curva 11.

Il circuito non ha molta storia, essendosi disputate qui solo 6 gare, ma vogliamo ricordare l’edizione 2016, preceduta dalla polemica sui cambi di traiettoria di Max Verstappen che costrinse la FIA ad un chiarimento regolamentare, che vide la vittoria di Lewis Hamilton ma un ulteriore passo avanti verso il titolo del suo compagno di squadra Nico Rosberg, giunto secondo al traguardo.

La gara prevede 56 giri per la Master e la Pro League, 28 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT (01.03.18)

 

 

masterpreusa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono 4 gli assenti: ALBERTO_222_46, BILLIEJOE97G, CASTILLO_EMA sostituito da F1ITALIAN_PIQUET e F1ITALIAN_ALESI sostituito da iLSEVO.

I titoli sono già stati assegnati in Giappone: NICOFIORE000 si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo il titolo piloti e la Red Bull ha vinto quello costruttori.

La pole position è un affare a due tra F1ITALIAN_MAGIC e SARO_PROST con il primo che se la aggiudica in 1’32”460 distanziando il rivale di soli 28 millesimi. Terzo è SAVASTAN94 a 0”129.

Partenza tutto sommato tranquilla per le prime posizioni. Si registra soltanto un contatto tra BIRILLODOG e MISTERX_1122 che costringe entrambi a rientrare ai box.

I primi giri filano via senza sussulti. Poi, al giro 8, SARO_PROST passa all’attacco di F1ITALIAN_MAGIC e, con un sorpasso che dura da curva 12 a curva 15, prende il comando.

SAVASTAN94, nel frattempo, ha perso terreno dai primi due ed è ora pressato da FED_00LH mentre, più indietro, sono ai ferri corti MATTEO_PITTACCIO, J-SPORTVR46 e MARCO_GANU. In pochi giri J-SPORTVR46 va ai box e MARCO_GANU supera MATTEO_PITTACCIO sul quale si portano anche iLSEVO e F1ITALIAN_PIQUET che lo superano in breve ma il pilota Renault soffre di gravi problemi alla pedaliera che lo porteranno al ritiro.

Dopo 11 giri NICOFIORE000, dopo una disconnessione che l’ha fatto precipitare nelle retrovie, va ai box ed, il giro dopo, lo segue il suo compagno CRIFERRARI1988 che così anticipa le mosse degli avversari.

Colpo di scena al giro 14 quando, durante un attacco di F1ITALIAN_MAGIC a SARO_PROST, un lag produce un incidente terribile in pieno rettilineo che mette entrambi fuori gara consegnando il vertice a FED_00LH perché poco prima SAVASTAN94 ha fatto il suo pit stop.

Si completa la prima serie di soste con F1ITALIAN_PIQUET che rimane in pista ed assume per qualche attimo il comando. A parte la wildcard Toro Rosso, l’ordine vede in testa SAVASTAN94 su CRIFERRARI1988, F1ITALIAN_MAURO e FED_00LH inframezzati da F1ITALIAN_FLAMIN che deve ancora fermarsi.

A metà gara NICOFIORE000, in risalita dopo la disavventura della disconnessione, supera dopo qualche sportellata MARCO_GANU e si porta al 5° posto ma un paio di volte il pilota McLaren, con staccate al limite, prova strenuamente a riprendersi la posizione che i due si scambiano più volte.

Inizia la seconda serie di pit stop con CRIFERRARI1988 e F1ITALIAN_MAURO al giro 36 mentre SAVASTAN94 si ferma un giro dopo e torna in pista di un soffio davanti alla Red Bull. In testa frattanto c’è FED_00LH che però ha gomme SS con qualche giro sulle spalle contro le US nuove dei due che lo braccano mentre anche F1ITALIAN_MAURO è a tiro e la lotta per la vittoria sembra essere ristretta a questi quattro piloti.

A 10 giri dal termine SAVASTAN94 ha ragione della strenua difesa di FED_00LH che, in 4 curve, vede sfilare anche CRIFERRARI1988 e F1ITALIAN_MAURO.

Giochi d’artificio a 4 giri dal termine tra SAVASTAN94 e CRIFERRARI1988 che percorrono affiancati quasi un intero giro prima che il pilota Red Bull riporti un danno all’ala per cui è costretto a prendere la via dei box.

Anche F1ITALIAN_MAURO ha l’ala danneggiata ma resta in pista e tuttavia rinviene su di lui FED_00LH che lo supera in curva 1 al giro 54.

Si isola al comando SAVASTAN94 e va a vincere su FED_00LH e F1ITALIAN_MAURO. Seguono CRIFERRARI1988 e J-SPORTVR46 che all’ultimo giro, al termine di un lungo duello, ha la meglio su NICOFIORE000.

Pilota del giorno è senz’altro SAVASTAN94 che sale per la prima volta sul gradino più alto del podio dopo una gara in cui ha saputo ben interpretare le fasi in cui si doveva attaccare e quelle in cui era necessario difendersi.

La delusione di giornata è per F1ITALIAN_MAGIC e SARO_PROST che preparavano una seconda fase di gara ricca di interesse ma che sono stati estromessi da un lag occorso nel momento più sbagliato.

 

masterpostusa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

SAVASTAN94: Sono felicissimo per una vittoria che non mi aspettavo ma ero lì, pronto a sfruttare l’occasione. Qualifica buona, nei miei tempi. Nel primo stint ho cercato di non perdere troppo terreno da SaroProst e Magic e ci sono riuscito. Nel secondo, con le SS, sono stato tranquillo per tutto il tempo tranne quando avevo Fed davanti che mi ha fatto soffrire per passarlo perché ne aveva di più in rettilineo. In finale, mi dispiace per Criferrari. Non sono cosa sia accaduto, forse un piccolo contatto in curva 1. Penso che, non facendo errori, sarei comunque rimasto a contatto con SaroProst e Magic.

FED_00LH: Sono molto deluso perché il passo era buono. Quando c’è stato il contatto tra SaroProst e Magic, la macchina di Saro si teletrasportava e me la sono trovato davanti. Così mi sono girato e ho perso 10”. Mi sono innervosito un po’ pensando che, con loro due fuori, avevo una buona occasione. Nel primo stint andavo bene e risparmiavo molta benzina per il finale. Nel secondo stint ho recuperato e poi ho provato la mossa delle SS ma il divario era troppo e così mi hanno recuperato. I 9” di penalità li ho accumulati perché, dopo l’incidente, guidavo male, svogliato. Nell’ultimo stint, quando mi ha passato Savastan, ho lasciato passare anche gli altri due perché non avrebbe avuto senso fare qualcosa di diverso. Non so se potrò partecipare alle Finals.

F1ITALIAN_MAURO: In qualifica, considerato il poco allenamento, ho fatto un buon tempo. In gara ho subito guadagnato una posizione su Pittaccio e poi ho seguito il gruppo. Mi ritrovo sul podio in modo un po’ fortunoso per il contatto tra SaroProst e Magic ma, in generale, sono soddisfatto del passo gara. Mi spiace per la seconda posizione ma, quando si sono toccati Savastan e Criferrari, anch’io ho rotto l’ala. Complimenti a Savastan per una vittoria meritata dopo tanto tempo. Stranamente, come a Sepang, nel primo stint ero abbastanza veloce ma nei due successivi perdevo qualcosa in prestazione.

 

 

 PRO LEAGUE (27.02.18)proarticoli

 

 

propreusa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

CRONACA

E’ assente ALESSIO1998-25 sostituito da X_FAB_13X. iLSEVO prenderà il via dal fondo della griglia per raggiunti limiti di punti licenza, ai sensi dell’art. 11.3.1 del Regolamento. CAMPANA_PAT dovrà scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara per una sanzione rimediata nel precedente GP.

Lotta a due per la pole position con F1ITALIAN_KVYAT che ne collezione un’altra in 1’32”791 precedendo CRO_NUMERO1 a 0”077. Terzo è F1ITALIAN_DELTA a 0”436.

In partenza sfilano via i primi due ma dietro, in curva 4, si scatena l’inferno. F1ITALIAN_PIQUET viene in contatto con F1ITALIAN_DELTA che va in testacoda coinvolgendo UNAPULITAN, X_FAB_13X e NIVEK990 con quest’ultimo che ha la peggio ritirandosi mentre tutti gli altri vanno ai box, oltre a REIYEL83 e SHARY96.

Rimonta dall’ultima posizione iLSEVO e, dopo un acceso duello, supera SIMO_CASCIARO guadagnando il 6° posto.

Intanto F1ITALIAN_MATTs si avvicina ad ANDREAGINKA che è 4° ma, in curva 1, lo urta danneggiando l’ala. Però anche quest’ultimo accusa un danno, tanto da essere superato in poche curve dallo stesso F1ITALIAN_MATTs, da iLSEVO e da SIMO_CASCIARO prima di rientrare ai box. F1ITALIAN_MATTs invece prova a proseguire ancora un giro ma non può opporsi al sorpasso di iLSEVO che sale ancora al 4° posto.

Al giro 13 F1ITALIAN_DELTA conclude con un botto nelle S dello Snake una gara messasi subito male.

Intanto inizia la prima tornata di pit stop con SIMO_CASCIARO seguito, dopo un giro, da F1ITALIAN_KVYAT e CRO_NUMERO1 ed due leader differenziano le strategie con il primo che rimonta gomme US ed il secondo SS.

Conduce per un giro, prima di fermarsi, F1ITALIAN_PIQUET e poi cede il comando a iLSEVO il quale dovrà fermarsi dopo, avendo montato SS in partenza, ma intanto completa la rimonta dall’ultimo al 1° posto. Poi però, dopo aver subito il sorpasso di F1ITALIAN_KVYAT, perde la vettura e coinvolge nell’incidente l’incolpevole CRO_NUMERO1 che subisce danni all’ala prima di perdere la connessione mentre F1ITALIAN_PIQUET ringrazia e si issa al 2° posto.

Pit stop per iLSEVO e CAMPANA_PAT al giro 22 mentre si ritira SHARY96 dopo una gara da incubo costellata da testacoda e penalità che fa seguito ad un’analoga prestazione a Suzuka.

A metà gara F1ITALIAN_KVYAT, guida con ampio margine mentre danno spettacolo ANDREAGINKA e X_FAB_13X in un duello che vale il 5° posto alle spalle di iLSEVO.

X_FAB_13X è superato anche da UNAPULITAN e rientra ai box per la sua ultima sosta, cosa che fa anche il leader F1ITALIAN_KVYAT mentre prosegue al comando F1ITALIAN_PIQUET che ha gomme SS.

All’inizio del giro 37 F1ITALIAN_KVYAT supera agevolmente F1ITALIAN_PIQUET, che va subito ai box, e ritorna al comando seguito, allorché si esauriscono gli ultimi pit stop, dallo stesso F1ITALIAN_PIQUET e poi da UNAPULITAN, F1ITALIAN_MATTs e iLSEVO raccolti in un fazzoletto con il primo che ha gomme più usurate ed, in un paio di giri, è superato dagli altri due.

Gli ultimi giri offrono solo l’interesse per F1ITALIAN_MATTs raggiunto da iLSEVO il quale però sa che l’avversario ha penalità e dunque non forza il sorpasso in pista.

Taglia per primo il traguardo, al termine di una gara largamente dominata, F1ITALIAN_KVYAT che precede F1ITALIAN_PIQUET e F1ITALIAN_MATTs che però cederà il podio ad iLSEVO nel computo delle penalità.

Assodata la supremazia di F1ITALIAN_KVYAT, nominiamo pilota del giorno iLSEVO che ha compiuto un’autentica prodezza rimontando dall’ultimo posto in griglia al podio.

Ancora note stonate per SHARY96 che ha replicato la pessima prestazione di Suzuka.

 

propostusa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

F1ITALIAN_KVYAT: Sono partito con gomme più usurate perché ho dovuto fare due doppi tentativi in qualifica e, tra l’altro, nell’ultimo ho dovuto mettere la miscela standard per arrivare al traguardo perdendo un paio di decimi. In partenza ho visto che c’è stato un contatto dietro di me e l’ingegnere mi ha detto che erano stati coinvolti sia Delta che Unapulitan quindi la gara si è alleggerita. Cro aveva un buon passo e io non ho molto feeling con questa pista. Al pit stop ho montato le US per togliermelo un po’ di dosso ma poi ha avuto l’incidente. Dopo il secondo pit stop ho faticato a superare Piquet perché forse ero più carico ma ci sono riuscito in curva 1. In finale ho controllato il ritmo per limitare il suo tentativo di recupero. Una buona gara, visti anche i risultati dei miei avversari, che mi da la possibilità di chiudere il campionato al prossimo appuntamento.

F1ITALIAN_PIQUET: Finalmente una buona gara. All’inizio c’è stato un contatto con Delta da valutare e poi ho provato a restare con Cro ma aveva un passo migliore e facevo fatica. Dopo le soste, anche per il contatto tra iLSevo e Cro, mi sono trovato dietro Kvyat e, sapendo dei suoi 6” di penalità, ho provato in ogni maniera ad impensierirlo ma non è bastato e non potevo fare di più. Per la vittoria, spero arrivi prima possibile anche se ovviamente non dipende solo da me.

iLSEVO: Stranamente ogni volta che parto ultimo la gara fila liscia per cui mi sa che non farò più le qualifiche. Subito al primo giro, fra contatti ed un paio di sorpassi, mi sono ritrovato 6°. Con le gomme SS avevo un buon passo anche se, per il traffico o per mancanza di concentrazione, ho fatto il mio best lap un giro prima del pit stop. A fine gara sapevo delle penalità di Unapulitan e Matts e quindi sono rimasto tranquillo senza creare scompiglio. Purtroppo c’è stato l’incidente con Cro nel mio ultimo giro prima del rientro quando la macchina si è girata e non ho potuto far niente per evitare che mi colpisse.

  

  

sportarticoli SPORT LEAGUE (26.02.18)

 

 

sportpreusa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente il solo MOVIANS.

Con l’ultima goccia di benzina disponibile LUCADAMICO soffia, per soli 68 millesimi, la pole position al compagno di squadra DOVIPOWER93. Terza casella in griglia per l’altro contendente al titolo SMOKEMAN845 a 0”134.

Al via LUCADAMICO mantiene il comando su DOVIPOWER93 e SMOKEMAN845 che però subisce un duro attacco di IVANTRONZI in curva 11 e deve cedergli la posizione. La mossa avrà il suo peso in gara.

A centro gruppo ci sono fuochi d’artificio. REALHIROSHI, che occupa il 7° posto, va lungo in curva 20. F1NICOLA46 lo supera in rettilineo e si inserisce EMAZO1 che prova ad infilare entrambi. Si presentano in 3 alla staccata di curva 1 e lungo la successiva accelerazione dove REALHIROSHI si riprende la posizione ma F1NICOLA46 lo supera tagliando una delle S e torna indietro. Addirittura in 4 alla frenata di curva 11 perché si aggiunge TELECONIKO ed ancora in 3 affiancati alla frenata di curva 12 con REALHIROSHI che passa in mezzo agli altri due ma va ancora lungo in curva 19 e F1NICOLA46 passa. EMAZO1 prova ad imitarlo in curva 12 ma c’è un contatto e danneggia l’ala. TELECONIKO lo affianca ma EMAZO1 resiste prima di andare ai box e TELECONIKO perde una posizione in favore di ALEX-36VR46.

Dopo 7 giri iniziano le soste per il cambio gomme proprio con LUCADAMICO, IVANTRONZI e REALHIROSHI.

Quando tutti hanno effettuato la sosta LUCADAMICO ha un buon margine su DOVIPOWER93 mentre ha perso qualcosa IVANTRONZI che però ha mantenuto di pochissimo il 3° posto su DOVIPOWER93 il quale prova di tutto per superare il pilota Ferrari vedendo che il suo rivale in campionato sta fuggendo via.

DAVIDEF1 rompe la sospensione all’ingresso dei box e si ritira e, poco dopo, c’è un episodio inqualificabile.

TELECONIKO, probabilmente sentendosi danneggiato, attende EMAZO1 e decide di fare giustizia sommaria assestandogli diverse sportellate. Poi aspetta anche F1NICOLA46 e lo sbatte deliberatamente fuori prima di ritirarsi. Episodio, ribadiamo, inqualificabile che sarà analizzato dalla Direzione Gara e dagli Admin.

Il duo Haas fa il vuoto approfittando del blocco di IVANTRONZI su DOVIPOWER93 ed anzi quest’ultimo viene anche superato da DILEGGE97 e rientra addirittura ai box per un probabile danno.

Ad un paio di tornate dal termine DILEGGE97 supera il suo compagno di squadra IVANTRONZI, peraltro gravato da una penalità, e conquista in pista il 3° posto.

SMOKEMAN845, dopo la sosta, rimonta a manciate di secondi e si avvicina al 5° posto di FIT_ANDRE26 ma il traguardo si avvicina e la rimonta si ferma poco prima del suo completamento.

Vince in tranquillità LUCADAMICO seguito dal suo compagno DOVIPOWER93 e da DILEGGE97.

Nella giornata in cui LUCADAMICO mette quasi una pietra sul campionato, vogliamo premiare come pilota del giorno DOVIPOWER93 che ha recitato alla perfezione il ruolo di compagno di squadra, non infastidendo il leader e ponendolo al riparo da eventuali attacchi.

Maglia nera fuori discussione per TELECONIKO, macchiatosi di un comportamento inaccettabile, qualunque fossero le sue ragioni.

sportpostusa

 

  

  

 

  

 

 

 

INTERVISTE

LUCADAMICO: Una qualifica particolare perché ho fatto due giri ma ho iniziato il secondo senza essere certo che la benzina sarebbe bastata ed infatti è terminata poco prima del traguardo ma prima avevo fatto molto bene e così ho conquistato ugualmente la pole. Della gara non c’è molto da dire se non che mi sono concentrato per evitare tagli e nella gestione del carburante. Dovipower è stato sempre con me tranne un momento in cui abbiamo trovato Teleconiko fermo in mezzo alla pista e, a parte lo spavento, Dovi ha perso terreno. Il mio vantaggio salirebbe a 38 punti ma meglio attendere perché ho un problema con la registrazione del giro di qualifica.

DOVIPOWER93: Ancora una volta in qualifica Luca mi ha rubato la pole di pochissimo e sempre all’ultimo respiro. In partenza ho lasciato sfilare Luca ma poi mi sono preoccupato perché per tutto il primo giro lo vedevo laggare. Poi gara tranquilla finché mi sono trovato Teleconiko fermo in mezzo alle S. Ho chiuso gli occhi e l’ho evitato tagliando tutte le S e perdendo 3 secondi. Poi tutto tranquillo e ritmo costante fino alla fine. Ovviamente niente è sicuro ma, anche se Dilegge si fosse liberato prima e mi avesse raggiunto, di certo non lo avrei fatto passare facilmente.

DILEGGE97: Ho sbagliato qualcosa in qualifica e ho dovuto fare due tentativi cosa che, con l’usura, poi si paga in gara. Così ho preso un po’ di distacco dai primi quattro. Dopo la sosta, con gomme nuove, mi sentivo bene con la macchina ed ho ripreso il passo che avevo in prova. Gara lineare senza molti duelli. Un buon terzo posto che fa morale anche se forse, con pista più libera, avrei potuto riprendere Dovi. Penso che Smoke ma abbia danneggiato l’ala nella lotta con Ivantronzi perché con me non c’è mai stato contatto fin quando mi ha lasciato passare. L’obiettivo, a questo punto, è dare il massimo in ogni gara e controllare gli avversari per il 4° posto in classifica che da accesso alle Finals.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (02.03.18)

 

 

primepreusa

 


 

 

 

 

 

 

CRONACA

Tutti presenti all’appello i piloti della Prime League per questo appuntamento americano, compresi GILLES27, alle prese con i postumi di un incidente domestico che lo costringe a tenere un occhio bendato, e CRONOLIFE che ha messo da parte, almento temporaneamente, i problemi con il controller, ma la voglia di esserci è tanta.

TOPPINGKESTREL coglie la prima pole position della carriera in 1’33”444. Seguono, raccolti in un fazzoletto, ZAMPY92 a 0”397, ADVANCEAPPLE a 0”416 ed EMYS72 a 0”453.

Al via la prima parte del gruppo passa indenne curva 1 nello stesso ordine della griglia. Non così nelle retrovie dove c’è un contatto tra CRONOLIFE, NASPAZ e FABIOMAX70 di cui fa le spese quest’ultimo, costretto al cambio dell’ala dopo un solo giro.

Primo movimento in classifica alla fine del giro 4 quando EMYS72 si gira in uscita da curva 20 e viene centrato da LOPENSKY_88 che proprio non poteva far nulla per evitarlo.

All’inizio del giro 6 ZAMPY92 rompe gli indugi e si presenta ai fianchi di TOPPINGKESTREL che però difende la posizione mentre ADVANCEAPPLE segue da vicino la battaglia e poi, al giro 8, conquista il 2° posto superando ZAMPY92 all’interno di curva 15 con il pilota Force India che rientra subito ai box provando un undercut.

ADVANCEAPPLE non si accontenta e affianca TOPPINGKESTREL lungo il rettilineo opposto, andando anche oltre il margine della pista, e lo supera alla staccata di curva 12.

I due vanno insieme ai box ma l’undercut di ZAMPY92 ha funzionato e la sua Force India è davanti, essendo preceduto solo da TALZ_706 che non si è ancora fermato.

Da notare che, a differenza di tutti gli altri, che hanno montato gomme S, ADVANCEAPPLE ha montato le SS e la differenza si sente perché supera subito ZAMPY92 che, il giro dopo, è scavalcato anche da TOPPINGKESTREL.

Alla fine del giro 13 LOPENSKY_88 supera GILLES27, autore di un lungo in curva 20, e sale al 5° posto.

Il cielo si annuvola rapidamente e cadono le prime gocce mentre c’è un duello per l’8° posto con EMYS72 che urta NASPAZ e ne approfitta F1ITALIAN_ROBY per superare entrambi.

C’è un fuori programma offerto da TALZ_706 che perde la macchina poco prima di curva 20 e si ritrova nella corsia dei box. Prova a fare retromarcia ma è a rischio squalifica e dunque opta per il male minore e fa la sosta.

La pista che si va bagnando offre a TOPPINGKESTREL la possibilità di riavvicinare ADVANCEAPPLE e, nel contempo, tradisce GILLES27 che va in testacoda in curva 7 restituendo a TALZ_706 la cortesia del tempo perduto.

Il pilota Red Bull supera l’avversario un attimo prima che i due vadano ai box a montare le gomme Intermedie.

I primi due fanno un altro giro con le slick e questo costa il comando ad ADVANCEAPPLE che va lungo in curva 12 e viene superato da TOPPINGKESTREL ma ai box si riprende la posizione.

A 2 giri dalla fine smette di piovere e la pista si asciuga rapidamente costringendo i piloti a tornare ai box per montare gomme slick. Tenta l’azzardo il solo ZAMPY92 che, essendo al 3° posto, mantiene le Intermedie e si porta al comando ma, già dopo un giro, in curva 1 viene superato da ADVANCEAPPLE e TOPPINGKESTREL.

Quest’ultimo tenta una staccata furibonda in curva 12 ma va lungo e così ADVANCEAPPLE taglia per primo il traguardo precedendo TOPPINGKESTREL ed un coraggioso ZAMPY92.

Vittoria di solidità per ADVANCEAPPLE ma vogliamo assegnare il titolo di pilota del giorno a TOPPINGKESTREL, autore della sua prima pole, che ha saputo tenere sulle spine il vincitore ed è stato anche molto sfortunato nel vedersi superare ai box per aver dovuto attendere il transito di un’altra macchina.

Giornata negativa per GILLES27 ma, d’altra parte, le sue condizioni fisiche non lasciavano sperare in molto di più.

primepostusa

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

ADVANCEAPPLE: Inizio dicendo che, al posto di Zampy, anch’io avrei rischiato di restare in pista con le Intermedie. In questa gara ho sofferto più i doppiaggi che Topping che comunque si è dimostrato costante. Bravo lui ed anche Gilles che ha finito la gara menomato di un occhio. Tutto è andato secondo i piani. Certo Topping mi dava qualche pensiero anche perché c’erano i doppiati in mezzo e non potevo gestire quei 2” che avevo di vantaggio. Un po’ di preoccupazione anche alla fine perché le ultime due curve di questo circuito mi sono indigeste.

TOPPINGKESTREL: Con una battuta, potrei dire che i miei meccanici oggi non avevano voglia di lavorare ed hanno fatto un pit molto lento. Nel primo stint le US erano difficili da gestire ma, nel secondo con le S, mi sono trovato abbastanza bene. Peccato per la pioggia ma comunque è stata una bella battaglia. Purtroppo avevo anche una penalità presa nelle curve veloci dello snake.

ZAMPY92: Il primo tentativo in qualifica è stato rovinato da Advanceapple che era in mezzo. Ho fatto un secondo giro ma mi sono sorpreso del 2° posto. Pensavo che gli altri avrebbero fatto meglio. In gara sono riuscito a stare con Topping e ho anche provato un attacco. Poi avevo già idea di provare un undercut quando Advanceapple si è buttato in curva 15 e allora sono rientrato subito. Mi ha sorpreso la mossa di montare SS di Advanceapple perché è vero che era prevista pioggia ma pensavo che fosse, come altre volte è successo, non sufficiente a dover cambiare le slick. Alla fine ho provato a non cambiare gomme sperando che la pista rimanesse bagnata ancora un po’ ma non è stato così e comunque non ho perso niente.

 

Pubblicato in NEWS

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 15 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

MALESIA – Sepang – Quindicesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuito malesia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 2017 segna il passo d’addio al mondiale F1 del circuito di Sepang ed è un peccato perché è molto completo ed intrigante o, come dicono gli addetti ai lavori, un tilkodromo ben riuscito.

Inaugurato nel 1999, misura 5.543 metri e si è mantenuto praticamente immutato salvo piccoli dettagli.

E’ caratterizzato da due lunghi e larghi rettilinei che, essendo anche zone DRS, favoriscono i sorpassi.

Diversi i motivi tecnici offerti. La trazione è messa a dura prova all’uscita della Pangkor Laut (curva 2), della Langkawi (curva 4) e del tornantino Berjaya (curva 9). Determinante per il tempo sul giro è la percorrenza della veloce sinistra destra Genting (curve 5 e 6) con ingresso in pieno e uscita parzializzata che si fa “in fiducia” perché l’apice della curva destra si vede solo quando ci si è sopra. Complicate ed intriganti le frenate in curva alla Kenyir Lake (curva 11) ed alla Sunway Lagoon (curva 14). Se aggiungiamo che anche la doppia sinistra Klia offre validi spunti tecnici perché va impostata come un’unica curva, possiamo dire che ce n’è per tutti i gusti.

Due, come s’è detto, le zone DRS con un unico detection point posto in uscita da curva 12.

Il carico aerodinamico è medio alto per la presenza di curve in appoggio e rapidi cambi di direzione che penalizzano assetti molto scarichi per sfruttare i lunghi rettilinei. Importantissima è la taratura delle sospensioni.

Tra i ricordi peschiamo la vittoria di Eddie Irvine su Ferrari nel 1999, all’inaugurazione del circuito, nella gara che segnò il rientro alle corse di Michael Schumacher dopo il brutto incidente di Silverstone. Schumacher recitò mirabilmente il ruolo di scudiero del compagno di squadra in lotta per il mondiale con Mika Hakkinen che però si risolse a favore del finlandese all’ultima prova in Giappone.

La gara prevede 56 giri per la Master e la Pro League, 28 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medium (M – Bianche).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT (15.02.18)

 

 

masterpremalesia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente CASTILLO_EMA. SARO_PROST e BILLIEJOE97G dovranno scontare 10” di penalità sul tempo finale di gara per raggiunti limiti di punti licenza, ai sensi dell’art. 11.3.1 del Regolamento.

La pole position è di SARO_PROST in 1’30”693 con soli 38 millesimi di vantaggio su F1ITALIAN_MAGIC. Terzo si piazza un sorprendente J-SPORTVR46 a 0”168.

Scatta bene J-SPORTVR46 ma i primi due tengono botta e, all’uscita di curva 2, le posizioni rispettano la griglia.

Poco dopo, al 4° posto sale ALBERTO_222_46 che approfitta di un errore di NICOFIORE000 per scavalcarlo.

Piccolo strappo dei primi tre che approfittano della lotta con cui NICOFIORE000 riprende il 4° posto su ALBERTO_222_46 che, qualche curva dopo, finisce la sua gara contro il muro mentre F1ITALIAN_FLAMIN scavalca MARCO_GANU e si porta all’8° posto e FED_00LH, al giro 11, con grande anticipo, apre la serie dei pit stop.

Risale F1ITALIAN_MAURO che supera CRIFERRARI1988 e conquista il 5° posto alle spalle di NICOFIORE000.

Va subito ai box, al giro 12, CRIFERRARI1988 seguito, dopo un giro, da NICOFIORE000 e F1ITALIAN_MAURO mentre i primi tre, sempre attaccatissimi, continuano.

Al giro 15 vanno ai box simultaneamente SARO_PROST, F1ITALIAN_MAGIC e J-SPORTVR46 ma pagano il ritardo sicché, oltre ai piloti che non si sono ancora fermati capitanati da BIRILLODOG che va al comando, SARO_PROST si ritrova dietro NICOFIORE000, poi c’è FED_00LH seguito da F1ITALIAN_MAGIC mentre J-SPORTVR46 perde un’eternità ai box e precipita al 13° posto.

Dietro BIRILLODOG si sviluppa uno spettacolare duello fra F1ITALIAN_FLAMIN e MATTEO_PITTACCIO che percorrono appaiati quasi mezza pista prima che il pilota Williams si aggiudichi il 2° posto per poi cederlo nuovamente il giro dopo.

Nel frattempo F1ITALIAN_MAGIC supera FED_00LH e si porta al 7° posto dietro SARO_PROST che comincia a farsi vedere negli specchietti di NICOFIORE000.

Rompe gli indugi SARO_PROST superando NICOFIORE000 e lanciandosi su MATTEO_PITTACCIO, ultimo a resistere con le gomme iniziali, che viene immeditamente scavalcato da entrambi ed anche da F1ITALIAN_MAGIC.

A metà gara c’è al comando un terzetto con SARO_PROST, NICOFIORE000 e F1ITALIAN_MAGIC, segue un quartetto ben spaziato con FED_00LH, CRIFERRARI1988, F1ITALIAN_MAURO e J-SPORTVR46.

Un piccolo errore di SARO_PROST accende improvvisamente le polveri ed il terzetto si presenta fianco a fianco all’ingresso di curva 1 ma le posizioni si mantengono anche se per poco perché F1ITALIAN_MAGIC supera NICOFIORE000 ma intanto SARO_PROST ha guadagnato circa 2”.

Al giro 38 sosta ai box per i tre al comando ma ne approfitta SARO_PROST accumulando oltre 3” su NICOFIORE000 il quale, a sua volta, scavalca F1ITALIAN_MAGIC.

I distacchi lievitano e SARO_PROST intravede la possibilità di staccare F1ITALIAN_MAGIC di 10” ma quest’ultimo lo agevola prendendo 3” di penalità che lo porterebbero dietro CRIFERRARI1988 che lo segue in pista.

Sotto la bandiera a scacchi transita per primo SARO_PROST davanti a NICOFIORE000, F1ITALIAN_MAGIC e CRIFERRARI1988 ma è quest’ultimo, per il computo delle penalità, a piazzarsi al 3° posto.

Non ci sono dubbi per il pilota del giorno perché tutti attendevano da 14 gare questa prestazione di SARO_PROST. Peccato che sia venuta nell’unica gara in cui aveva 10” di penalità per cui la sua rimane una vittoria a metà ma il professore è finalmente tornato.

Un tuffo indietro per ALBERTO_222_46 che non ha dato continuità alle ultime brillanti prestazioni collezionando un ritiro.

 

masterpostgiappone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

SARO_PROST: Per me è una vittoria. Già in qualifica sapevo di avere ottime chances. Ho fatto un primo giro cauto per capire se c’erano problemi ed infatti c’era un calo di frame. Al secondo tentativo ho fatto qualche sbavatura che mi è costata 2/3 decimi ma ho comunque raggiunto la pole. In gara ho imposto il mio passo anche se, quando gli altri hanno un passo simile, con il DRS non si riesce a distanziarli. Ho provato in ogni modo, anche facendo avvicinare Magic a Nico in modo che entrassero in battaglia ed è andata così. Tornare al vertice fa piacere a me anche per tutti quelli che mi seguono. Provo a fare ancora qualche vittoria quest’anno ed al prossimo si vedrà.

NICOFIORE000: Non è stata una gara tranquilla e sono stato spesso in difficoltà. Una buona qualifica, sul tempo che mi aspettavo avendo provato poco e con un setup che non era perfetto ma neanche malissimo. In partenza ho perso la posizione da Alberto e poi ho provato a ripassarlo ma sono andato lungo rovinandogli la gara. Poi non riuscivo a recuparere sui prime tre e ho deciso di rientrare qualche giro prima. E’ andata bene perché ho passato tutti e tre ma ero sempre in crisi di benzina ed avevo le gomme più usurate. All’ultimo pit stop sono rientrato con Saro e Magic e sapevo che avrei potuto vincere solo stando davanti a Magic ed è andata bene perché ha perso più tempo ai box. Nell’ultimo stint ho controllato ma ho anche preso qualche spavento. Complimenti a Saro perché la vittoria è sua. Complimenti anche a Magic e a Cri che è incredibile, sempre lì tra i primi. Ad inizio anno mi aspettavo di poter vincere il titolo ma certamente non di vincerlo in anticipo come potrebbe accadere.

CRIFERRARI1988: E’ stata una gara difficile, la più tirata della stagione dopo Baku. In qualifica ho fatto un buon primo tentativo ma ho sbagliato il secondo. In partenza sono stato cauto per evitare contatti e sapevo di avere una zavorra alta che nei primi giri poteva darmi problemi. Nel secondo stint, con le gomme S, mi sono trovato bene, sono riuscito a saltare davanti a Mauro e credo che sia stato il momento decisivo. Mi sono staccato da lui e Jacopo e ho raggiunto Fed superandolo senza troppa resistenza da parte sua. Poi è stata una bella battaglia sui decimi con Magic. Non sapevo della sua penalità ma c’era qualcosa di strano perché continuava a spingere anche avendo 3” di vantaggio. Sono molto contento perché arrivare davanti qui era veramente difficile. Sono soddisfatto della stagione ma mancano ancora 5 gare. Ho 5 punti da Magic e non sarà facile perché è un gran campione ma sarà bello affrontarlo.

 

 

 PRO LEAGUE (13.02.18)proarticoli

 

 

propremalesia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

CRONACA

Assente annunciato CAMPANA_PAT. Desaparecidos F1ITALIAN_DELTA e SIMO_CASCIARO, si parte in 11.

Qualifiche interamente sul bagnato che si conclude con tre piloti in 65 millesimi. La strategia vincente è di ALESSIO1998-25 che imbarca carburante e rimane a girare ottenendo la pole in 1’44”557. Secondo è F1ITALIAN_KVYAT che vanifica il suo miglior giro con un errore e conclude a 0”015 davanti a UNAPULITAN a 0”065 dal primo.

Cielo nuvoloso al via ma non piove. Avendo libertà di scelta delle gomme, si schierano tutti con SS ad eccezione di CRO_NUMERO1 e SHARY96 che optano per le S.

Le vetture si avviano regolarmente mantenendo le posizioni della griglia salvo qualche scaramuccia nelle retrovie di cui fa le spese REIYEL83 costretto subito ai box per il cambio dell’ala.

ALESSIO1998-25 e F1ITALIAN_KVYAT provano ad allungare, con il leader della generale che si porta al comando all’inizio del giro 5, e UNAPULITAN fa di tutto per rimanere agganciato me sembra al limite ed infatti, dopo un paio di lunghi, commette un errore in uscita da curva 14 ed è superato da F1ITALIAN_MATTs e F1ITALIAN_PIQUET che, nel frattempo, avevano scavalcato CRO_NUMERO1. Nel parapiglia iLSEVO rompe l’ala e rientra ai box.

UNAPULITAN riprende subito la posizione su F1ITALIAN_PIQUET che poi commette un errore e scivola al 7° posto scavalcato da CRO_NUMERO1 e ANDREAGINKA.

Intanto i primi due prendono margine e F1ITALIAN_KVYAT prova anche a distanziare ALESSIO1998-25.

Si ritira iLSEVO e F1ITALIAN_PIQUET ritorna su ANDREAGINKA scavalcandolo e guadagnando il 6° posto.

Poco prima che si apra la finestra dei pit stop UNAPULITAN si intraversa ancora in curva 11 e va a baciare le barriere, non distrugge la vettura ma deve rientrare ai box uscendo al 9° posto.

In rapida successione vanno ai box F1ITALIAN_KVYAT al giro 17, che monta le S ed esce davanti a NIVEK990, e ALESSIO1998-25 al giro 18, che invece va su gomme SS.

Quando, al giro 20, si ferma anche F1ITALIAN_MATTs rimane al comando CRO_NUMERO1 con le sue S iniziali.

Dopo la sosta del pilota Toro Rosso si ristabiliscono le posizioni ed il motivo dominante è rappresentato dalla rimonta di ALESSIO1998-25 che ha il vantaggio di mescola su F1ITALIAN_KVYAT. Il distacco scende fino a 1” ma l’aggancio non si concretizza e proprio la differenza di gomme fa si che ALESSIO1998-25 rientri per primo al secondo pit stop, al giro 34 montando le S mentre CRO_NUMERO1 continua fino al 38 e monta le SS e F1ITALIAN_KVYAT fino al 39, monta le SS ed esce immediatamente dietro il rivale.

F1ITALIAN_KVYAT impiega solo poche curve per superare ALESSIO1998-25 ed isolarsi mentre quest’ultimo vede avvicinarsi sempre di più il compagno di squadra CRO_NUMERO1 a suon di giri veloci.

L’aggancio ed il sorpasso si materializzano al giro 48 e sono l’ultimo brivido di una gara che si avvia alla conclusione con posizioni ormai definite, salvo un duello tra REIYEL83 e NIVEK990 per l’8° posto e lo sciagurato incidente di ANDREAGINKA nelle ultime curve.

Vince in tranquillità F1ITALIAN_KVYAT precedendo CRO_NUMERO1 e ALESSIO1998-25.

Sarebbe troppo semplice assegnare il titolo di pilota del giorno a F1ITALIAN_KVYAT che ha dominato la gara con un ritmo da cronometro svizzero. Vogliamo però assegnare questo riconoscimento alla coppia Toro Rosso, ALESSIO1998-25, unico a mantenere il leader nel proprio mirino almento fino a metà gara e CRO_NUMERO1 per la strategia originale e il martellante recupero nella seconda parte di gara.

Nota stonata per iLSEVO. Ci sta la frustrazione per l’ennesimo contatto che lo ha danneggiato ma da un pilota da top five quale la classifica lo consacra ci aspettiamo una maggiore maturità ed un esempio.

 

propostmalesia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

F1ITALIAN_KVYAT: Mi spiace per la qualifica perché a metà giro ero in vantaggio di mezzo secondo ma poi ho fatto un errore e un taglio. Ho preso una partenza cauta badando a controllare Unapulitan e poi, quando Alessio ha fatto qualche errore, l’ho superato. Poi ho impostato una gara sul ritmo perché la pista è scivolosa e l’errore sempre in agguato. Al primo pit stop ho visto che Alessio ha montato le SS e ho cercato di gestire le gomme sapendo che poi si sarebbe fermato prima. Dopo il secondo pit stop l’ho superato subito perché è uscito male da curva 14 e da lì ho gestito fino in fondo. Quanto al passo, è solo perché mi trovo molto bene con la macchina. E’ un risultato importante per il campionato ma il mio obiettivo non è gestire ma giocarmi gara dopo gara. Non ho copiato la seconda sosta di Alessio montando anch’io le gomme S perché era vicino e, anche con un solo giro di differenza, saremmo usciti in lotta a parità di gomme e anche Cro, che avrebbe montato le SS, sarebbe stato un pericolo per cui c’era il rischio di perdere la gara.

CRO_NUMERO1: Per un attimo ho pensato di fare una sola sosta ma con l’usura che avevo era quasi impossibile e penso anche che non convenisse. Un errorino al primo stint mi è costato ¾ secondi e 2 posizioni. Mi dispiace perché sarei arrivato più vicino ma non ero a mio agio con le gomme S. Infatti, quando ho montato le SS, la macchina ha cominciato a girare bene. Un po’ mi spiace di aver “rubato” il 2° posto ad Alessio che ha fatto un’ottima gara tenendo a lungo il passo di Kvyat..

ALESSIO1998-25: Avrei potuto copiare la strategia di Kvyat ma ho pensato di attaccare nel 2° stint con le SS, però ho avuto problemi con la benzina ed ho dovuto girare in magra per molti giri. Nel complesso, la gara non è andata come mi aspettavo ma un podio non si butta via. Ho fatto alcuni errori e comunque ho provato a scappare nei primi giri ma Kvyat ne aveva di più. Quando ho montato le gomme S sono riuscito ad andare davanti a Kvyat ma c’era anche Cro che, montando le SS, aveva un vantaggio di mescola. Così, quando Kvyat mi ha passato ho pensato solo a resistere a Cro ma aveva un ottimo passo e mi ha superato subito. In qualifica vado forte su alcune piste. In gara manca la costanza e la gestione dell’ansia. In partenza mi tremavano le gambe. Oggi anche la strategia non è stata delle migliori e, tornando indietro, la cambierei.

  

  

sportarticoli SPORT LEAGUE (12.02.18)

 

 

sportpremalesia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

L’appuntamento malese si apre con l’annuncio del ritiro di SCRAX199. Sono assenti IVANTRONZI, sostituito da X_FAB_13X, MOVIANS e DOVIPOWER93. SMOKEMAN845 sconterà una penalità di 10” sul tempo finale di gara per raggiunti limiti di punti licenza, ai sensi dell’art. 11.3.1 del Regolamento.

A sorpresa è proprio la wildcard X_FAB_13X ad aggiudicarsi la pole in 1’31”257, precedendo di un soffio LUCADAMICO secondo a 0”034, e SMOKEMAN845 terzo a 0”135.

Subito fuori gara DAVIDEF1 dopo un contatto con RIVER-TSUNAMI, i primi tre mantengono le posizioni mentre lo scatto più efficace è di REALHIROSHI che risale dall’8° al 5° posto.

Non dura molto la leadership di X_FAB_13X che si gira all’uscita di curva 6 al 2° giro scivolando all’8° posto.

Anche EMAZO1, protagonista di una battaglia a centro gruppo, perde posizioni scendendo all’11° posto.

Ai giri 4 e 5 in successione vanno ai box per il cambio dell’ala F1NICOLA46 e TELECONIKO.

I due leader della generale fanno il vuoto su FIT_ANDRE26 che, a sua volta, precede a distanza DILEGGE97 che ha scavalcato REALHIROSHI.

I piloti arrivano in quest’ordine alla finestra dei pit stop inaugurata, al giro 9, da LUCADAMICO, SMOKEMAN845, DILEGGE97, che montano gomme S, e X_FAB_13X, nel frattempo risalito al 6° posto, che monta le M.

Si ristabiliscono le posizioni dopo i pit stop con i primi due separati da 1” ma c’è da segnalare una progressione di DILEGGE97 che si avvicina a FIT_ANDRE26 insidiando il 3° posto.

Colpo di scena al giro 19 quando LUCADAMICO, comodo 1°, perde la connessione e la sua vettura, guidata dall’IA, retrocede al 2° posto ad oltre 5” da SMOKEMAN845, prima che il pilota riprenda il controllo dell’auto, trovandosi incollati agli scarichi FIT_ANDRE26 e DILEGGE97 che ingaggiano un aspro duello al termine del quale ha la meglio il pilota Ferrari ma sembra proprio che la cosa non finisca qui.

Adesso il motivo dominante è dato da SMOKEMAN845 che forza l’andatura provando a mettere fra sé ed i rivali 10” che renderebbero indolore la penalità. Certamente non può farlo nei confronti di LUCADAMICO, che mantiene un ritardo di circa 5”, ma DILEGGE97 e FIT_ANDRE26 ballano sul limite.

Più indietro EMAZO1, dopo aver scavalcato ALEX-36VR46, accende un aspro duello con F1NICOLA46 e riesce a superarlo salendo al 7° posto.

Nelle ultime fasi gli occhi sono incollati al cronometro perché SMOKEMAN845 perde mordente sicché LUCADAMICO si avvicina fino a 2” ma soprattutto il ritardo di DILEGGE97 e FIT_ANDRE26 scende sotto i 10” ma, mentre i primi due vanno al traguardo nell’ordine, all’ultima curva FIT_ANDRE26 tira una staccatona discutibile su DILEGGE97 urtandolo e scavalcandolo di un soffio sul traguardo.

Pilota del giorno è LUCADAMICO che aveva la gara in pugno, ha rischiato di perderla per un problema di connessione ma ha avuto la fortuna di riconnettersi prima che fosse troppo tardi e non ha smarrito lucidità.

Difficile trovare note negative ma forse un po’ di delusione per X_FAB_13X, partito dalla pole, che sicuramente pensava ad un epilogo diverso ma il suo errore di inesperienza è comprensibile.

sportpostmalesia

 

  

  

 

  

 

 

 

INTERVISTE

SMOKEMAN845: Il mio obiettivo era farmi tirare da Luca perché sapevo di non avere passo e recuperare i 10” di penalità non era facile. Dopo la sosta, nel superare Emazo, ho perso qualche decimo e non ho più avuto il DRS. Poi ho fatto un errore e il distacco è aumentato a 2” finché Luca è crashato. Da lì ho spinto per cercare di mettere 10” su Dilegge e Andre e c’ero quasi riuscito ma poi l’usura gomme era eccessiva e ho dovuto rallentare per provare a spingere l’ultimo giro. Comunque va bene così. Purtroppo quasi certamente dovrò saltare la prossima gara per impegni universitari. Spero di non perdere troppi punti e ripartiremo da Austin.

LUCADAMICO: Non mi era mai capitato di disconnettermi tanto che non sapevo cosa fare per riprendere il controllo della macchina. Sembrava una gara facile. Con le gomme S avevo un buon controllo della vettura e tenevo un buon ritmo. Poi la disconnessione ha complicato tutto ma, per fortuna, sono riuscito a rientrare in tempo. Per Suzuka non mi pongo particolari obiettivi. E’ un tracciato come gli altri per cui corro e vedremo come andrà. Sapere che non ci sarà Smokeman non mi cambia niente. Proverò come al solito e si vedrà in gara.

FIT_ANDRE26: Cominciando dall’ultima curva, sono uscito veloce sul rettilineo e, quando ho visto la porta aperta, mi sono buttato all’interno. Dilegge stava però stringendo e c’è stato il contatto in cui danneggiato l’ala. Poi abbiamo fatto l’ultimo rettilineo appaiati e a me, tra l’altro, è finita la benzina ma sono arrivato davanti per 29 millesimi. Un sorpasso un po’ al limite come molte lotte che avevamo avuto prima. Si vedrà nel post gara. Ho lavorato più del solito sul setup e questo mi ha agevolato sia in qualifica che in gara. Sapevo dei 10” di Smokeman ma non avevo idea della sua distanza in gara per cui mi sono concentrato nella lotta per il 3° posto. Per il Giappone, pista che non mi piace, mi preparerò come al solito.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (16.02.18)

 

 

primepremalesia

 


 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente CRONOLIFE. TALZ_706 dovrà scontare una penalità di 10” sul tempo di gara rimediata a Monza.

Qualifiche sul bagnato pesante con la pioggia che si alleggerisce soltanto nelle ultime fasi. FABIOMAX70 finisce a muro e distrugge l’auto e ADVANCEAPPLE si aggiudica la quarta pole consecutiva in 1’47”274 davanti a TOPPINGKESTREL di 0”508 e TALZ_706 di 0”798. Male la Force India con GILLES27 al 5° posto e ZAMPY92, che non ha potuto disputare le qualifiche per una disconnessione, a chiudere la griglia.

Anche la gara inizia sul bagnato ma, intorno a metà gara, si prevede che la pista andrà ad asciugarsi.

In partenza ADVANCEAPPLE si avvantaggia subito seguito da TOPPINGKESTREL e, dietro di loro, è battaglia tra LOPENSKY_88, che ha colto un ottimo avvio dal 6° posto in griglia, e TALZ_706 che ha la meglio dopo curva 4.

A conclusione del 1° giro ZAMPY92 entra ai box con l’ala rotta e GILLES27 si insinua all’interno di LOPENSKY_88 in curva 1 ma c’è un contatto e, dopo un altro tentativo in curva 4, il pilota Force India deve desistere.

ADVANCEAPPLE prende margine su TOPPINGKESTREL che è insidiato da TALZ_706 ma il pilota Red Bull molla la presa ed è avvicinato da LOPENSKY_88 e GILLES27.

Altro attacco di GILLES27 in curva 4 che stavolta ha ragione di un LOPENSKY_88 estremamente corretto mentre l’altra Force India di ZAMPY92 scavalca l’altra Ferrari di FABIOMAX70 salendo al 9° posto.

Ancora a curva 4 GILLES27 attacca TALZ_706 ma deve attendere l’inizio del giro 10 per un duello senza sconti ma molto corretto tra le curve 1 e 4 al termine del quale matura il sorpasso.

Risale anche ZAMPY92 che supera F1ITALIAN_ROBY e guadagna il 7° posto.

Continua la marcia di ADVANCEAPPLE che ha circa 3” di vantaggio su TOPPINGKESTREL mentre TALZ_706 va ai box per il cambio gomme rimontando le Intermedie.

Diminuisce l’intensità della pioggia ed, alla fine del giro 14, viene annunciata l’attivazione del DRS, prova che la pista è pronta per le gomme da asciutto. I primi tre però hanno già superato l’ingresso della pit lane e devono fare un altro giro mentre, dietro di loro, vanno tutti ai box a montare le slick.

Chi ne fa le spese è GILLES27 che fora in curva 9 e, dopo un testacoda, rientra lentamente ai box.

Ai box dunque i primi tre e quando le soste sono ultimate, al comando rimane ADVANCEAPPLE davanti a TOPPINGKESTREL, LOPENSKY_88 che ha recuperato tanto, TALZ_706 e GILLES27 che esce proprio davanti a ZAMPY92 nello stesso istante in cui quest’ultimo supera EMYS72.

Al giro 21 alcuni testacoda di ALEXPILOTINO provocano un po’ di scompiglio nel gruppo e, poco dopo, il pilota Mercedes perde nuovamente l’auto e va a muro ritirandosi.

Nel frattempo TOPPINGKESTREL, con il vantaggio di mescola, si fa sotto ad ADVANCEAPPLE giungendo a pochi decimi dal leader mentre ZAMPY92 ha un’incertezza in uscita da curva 15 e perde il contatto da GILLES27.

TALZ_706 rinviene su LOPENSKY_88 e lo supera al giro 24 ma non riesce ad allontanarsi più di tanto.

Negli ultimi giri ADVANCEAPPLE rintuzza i tentativi di TOPPINGKESTREL mentre c’è un po’ di agitazione alle loro spalle perché TALZ_706 giunge su NASPAZ doppiato che però non da strada sicché sulla Red Bull arrivano LOPENSKY_88 e anche GILLES27.

Transita sotto la bandiera a scacchi ADVANCEAPPLE precedendo TOPPINGKESTREL e TALZ_706 che però, a causa della penalità di 10”, retrocederà al 6° posto.

Pilota del giorno è TOPPINGKESTREL che finalmente sale sul podio che sembrava alla sua portata fin dal Belgio dove però sfumò per un errore al Radillon ma una menzione per la correttezza, oltre che per la buona prova, va a LOPENSKY_88.

Nulla da segnalare invece come rovescio della medaglia. Qualche errore dovuto alle condizioni della pista e qualche disavventura fanno parte delle gare. Rivedibile solo il comportamento di NASPAZ che, da doppiaato, ha ostacolato TALZ_706 causandogli anche la rottura dell’ala.

primepostmalesia

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

ADVANCEAPPLE: Se la gara fosse stata tutta bagnata sarebbe stato meglio. Faccio i miei complimenti a Kestrel, con il quale mi sono allenato in settimana, perché è andato veramente forte. Poco da dire sulla mia gara. Ho forzato quando dovevo e alla fine sono arrivato al traguardo. I momenti critici, in questa gara, sono stati dall’inizio alla fine. Ho cercato di gestire sapendo che sarebbe arrivato Kestrel anche cambiando le mappature. Per l’anno prossimo, se chi oggi è in Prime dovesse rimanere, preferirei restare anch’io perché mi trovo bene ma per un passaggio di categoria, se ci sono le condizioni, perché no?

TOPPINGKESTREL: [L’intervista a Toppingkestrel non può essere riportata per un problema di audio].

TALZ_706: Parlando della stagione, ho commesso molti errori ma sono ugualmente soddisfatto perché, quando bisognava dimostrare di andar forte, l’ho fatto. Ho avuto varie sfortune e Gilles ha preso il largo. Sulla gara di stasera posso dire che avevo poco allenamento, ho dovuto fare una sosta in più per l’usura e poi, alla fine, non ho capito cos’è successo con Naspaz. Non penso che non si sia accorto di me anzi ha cominciato a lottare e mi ha rotto l’ala e così ho perso i 10” che avevo accumulato su Zampy. Ad inizio anno pensavo di andare sulla 100% ma la Preseason non è andata bene. Sono andato in Prime che comunque è un buon modo per crescere dato che è il primo anno senza aiuti. L’anno prossimo spero di salire in Sport, una motivazione in più per migliorarmi.

 

Pubblicato in NEWS

finals2018cover

 

 

FormulaitalianTeam presenta:

FiT Leagues Finals 2018 [F1 2017]

 

L’evento si terrà al termine dei Campionati, e prevederà un confronto tra i migliori 4 piloti classificati in ciascun campionato F1 FiT, per un totale di sedici piloti. Qualora un pilota non dovesse essere disponibile nelle date indicate il suo posto verrà preso dal pilota successivo in classifica.

Le impostazioni lobby e le regole usate saranno quelle standard dei Campionati FiT su F1 2017.
Verranno attribuiti punti ai primi quindici classificati in gara, cosi suddivisi: 25, 20, 16, 13, 11, 10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1. 
Il primo appuntamento si terrà lunedì 9 Aprile 2018.
Si inizierà con le qualifiche complete, con 2 punti assegnati al pilota che riuscirà a conquistare la pole position. Seguirà la gara, su lunghezza del 50%.
Il secondo appuntamento si terrà giovedì 12 Aprile 2018.
Non ci saranno qualifiche, le posizioni di partenza saranno infatti stabilite invertendo l’ordine di classifica dopo gara 1. La gara si terrà su lunghezza del 100%.
In entrambe le gare verranno inoltre assegnati 1 punto bonus al pilota tra i primi 8 che farà registrare il giro piu' veloce.
Il regolamento nel dettaglio verrà pubblicato prossimamente.
Un particolare ringraziamento a Gilles27 promotore dell'idea iniziale.

AGGIORNAMENTO:

Saranno le piste di Marina Bay il 9 aprile e Sakir il 12 ad ospitare le due gare. Ecco i 16 piloti che parteciperanno alle due gare:

1) LUCADAMICO (SPORT) - 350
2) NICOFIORE000 (MASTER) - 340
3) SMOKEMAN845 (SPORT) - 338
4) GILLES27 (PRIME) - 333
5) ZAMPY92 (PRIME) - 321
6) F1ITALIAN_KYVAT (PRO) - 294.5
7) FED_00LH (MASTER) - 252
8) LOPENSKY_88 (PRIME) - 236
9) DILEGGE97 (SPORT) - 232
10) UNAPULITAN (PRO) - 219.5
11) DOVIPOWER93 (SPORT) - 205
12) F1ITALIAN_MATTs (PRO) - 202
13) TALZ_706 (PRIME) - 196
14) F1ITALIAN_MAGIC (MASTER) - 194
15) F1ITALIAN_MAURO (MASTER) - 191
16) CRO_NUMERO1 (PRO) - 141

 

 

Pubblicato in NEWS
Pagina 1 di 3

LANGUAGE

Copyright © 2018 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill