Banner F1T 2015 sito banner

 
YOUTUBE NEW  Twitch Icon  TWITTER NEW  FACEBOOK NEW TAPATALK NEW 2  ts logo                                                        


                                                             ONLINE RACE PLATFORM SINCE 2010
Mercoledì, 18 Aprile 2018 18:38

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 22 Anno 2018

Scritto da Gilles27

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – NUMERO 22 Anno 2018

 

finals2018singapore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

finals2018bahrein

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GARA 1 – SINGAPORE 50% - 9/4/2018

Si risvegliano i piloti reduci da una lunga stagione di gare e battaglie, alcuni soddisfatti come dopo il cenone di San Silvestro, altri delusi come chi riceve l’anello d’oro e diamanti acquistato ad una televendita e scopre che si tratta di rame e cocci di bottiglia. E si risvegliano a Singapore dove il giorno è frenetico per il brulicare delle attività finanziarie, cuore pulsante dell’economia locale, e la notte è calda, a volte fin troppo, ed avvolgente.

La chiamata arriva per i quattro migliori classificati in ciascuno dei campionati ufficiali FiT, sedici piedi destri pesanti che incroceranno le sciabole tra Marina Bay e Sakhir per la scoppiettante conclusione della stagione di gare 2017/18.

Ci sono tutte le premesse per uno spettacolo pirotecnico d’alta qualità e dunque allacciate le cinture, vanno in scena le FiT Finals.

Sedici piloti e sedici le volte che MARK17 e MISTERX, direttori di gara, appostati con il registro all’ingresso del paddock, devono ripetere l’appello che si ferma, sempre e comunque, a quindici “presente”.

Il perché lo spiega una telecamera di sicurezza del vicino casinò che inquadra F1ITALIAN_MAURO in smoking piuttosto che in tuta e con in mano le fiches anziché il volante.

Marina Bay” aveva detto al taxista, senza specificare altro, e quello lo aveva condotto al Marina Bay Sands dove una puntatina tira l’altra e l’ormai ex pilota Williams della Master League aveva dimenticato differenziali e DRS.

Il programma è intenso: qualifiche complete e gara al 50% per 31 interminabili giri. Compound disponibili Ultrasoft (US – Viola), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

Con la Q1 che, con i piloti ridotti a 15, perde significato, il motivo dominante è fornito dalla previsioni meteo che danno qualifiche asciutte ma gara sotto un tifone tropicale.

Nel delirio che ne segue, in pit lane si vede circolare di tutto: dai deflettori che sovrastano le cabine dei tir per ridurre l’impatto all’aria dei cassoni, alle ali trafugate nottetempo dagli aerei parcheggiati all’aeroporto Changi per essere montate, opportunamente rovesciate, ai lati delle monoposto, salvo accorgersi che l’ingombro che ne deriva non passa tra le curve 12 e 13.

Così, mentre diversi piloti arrancano con un carico aerodinamico in prospettiva futura, F1ITALIAN_MAGIC si nasconde in Q2 per mettere a segno l’imboscata in Q3 ai danni di SMOKEMAN845 e NICOFIORE000 ai quali va il premio fedeltà per aver confermato in Q3 le posizioni della Q2.

Ma siccome sembra che la sceneggiatura sia stata scritta da un autore di thriller, ecco che, complice un crash, va rifatta la lobby e stavolta in gara non splende il sole solo perché si corre di notte ma l’esito è equivalente, con buona pace di quanti avevano smontato tir ed aerei per avere un setup con 85 tonnellare di carico aerodinamico.

E’ una sorta di deja vu in stile anni ’60 quando, non raramente, per non meglio precisati problemi tecnici sulle linee internazionali, “al posto della prevista finale di Coppa dei Campioni, verrà trasmessa la seicentododicesima puntata de I Miserabili di Victor Hugo”.

Il thrilling si smorza in commedia tragicomica al via.

Si comincia con l’obbligo di rottura di almeno due ali in curva 1, adempiuto stavolta da ADVANCEAPPLE ed anche nientepopodimeno che dal vice campione della Master League FED_00LH.

Si prosegue con l’arrembante campione della Sport League LUCADAMICO che betatesta le desincronizzazioni di F1 2017, arrampicandosi prima su vetture inesistenti e schiantandosi poi su un fantasma con la tenacità del muro tra le curve 19 e 20.

Si completa con F1ITALIAN_MAGIC che, uccellato in partenza da SMOKEMAN845, trama l’insana e corruttiva vendetta di assoldare i commissari di percorso che iniziano a sventolare al leader le bandiere blu.

A me? Al pilota al comando?” si chiede esterrefatto il pilota Sauber la cui espressione, che si coglie benissimo a dispetto del casco, ricorda quella del Mimmo di Bianco Rosso e Verdone quando pronuncia “nchè senso?”.

Decide di infischiarsene ma quelli fanno sul serio, peggio di due della madama armati ai autovelox, e in tre curve gli appioppano due stop&go, una multa per pneumatici privi di battistrada, una denuncia alla Procura della Repubblica per resistenza a pubblico ufficiale ed una cartella di Equitalia da 120.000 euro.

Al terzo passaggio davanti i box la Sauber scarta bruscamente verso il muretto affinché Charlie Whiting possa percepire senza equivoci di essere stato mandato a cagare.

Mariuolo F1ITALIAN_MAGIC ne approfitta per passare al comando e marpione NICOFIORE000, nascosto dietro la sagoma della Williams, lo segue immediatamente.

Più indietro UNAPULITAN, unico ad essere partito con gomme SS, si pensa per scelta e non per daltonismo dei meccanici, decide che è il momento di andare a vedere che aria si respira davanti e si sbarazza di CRO_NUMERO1.

Poi giunge il richiamo in fabbrica a Stoccarda per le Mercedes per verifiche al navigatore satellitare. Mostra la strada F1ITALIAN_MATTs, che fa tutto da solo all’ingresso del tunnel. Lo segue disciplinatamente GILLES27 il quale però, per schiantarsi, chiede gentilmente la cooperazione di sponda a CRO_NUMERO1 che aveva appena superato alla frenata di curva 7 conquistando l’8° posto più breve della storia.

Nel frattempo, approfittando della distrazione di F1ITALIAN_MAGIC, chiamato a rispondere al Pubblico Ministero di corruzione per la storia delle bandiere blu, NICOFIORE000 passa al comando e, quando anche SMOKEMAN845 viene interrogato come persona lesa, F1ITALIAN_KVYAT gli riserva il medesimo trattamento e sale al 3° posto.

Gioco di prestigio di LOPENSKY_88 che, alla fine del giro 9, segue DOVIPOWER93 e ZAMPY92 nell’inaugurare la serie dei pit stop. Mentre DOVIPOWER93 fa una sosta rilassata e si allontana, l’ex pilota Ferrari in Prime League, che prima della sosta aveva 4” di ritardo dal suo rivale di sempre, sfodera ai box il meglio dell’illusionismo sicché, quando scompaiono cilindro, foulard, conigli e colombe, ZAMPY92 si ritrova, senza sapere come, a respirare gli scarichi maleodoranti del toro rosso.

Avevamo lasciato UNAPULITAN all’inizio della rimonta verso le posizioni di vertice ed, in effetti, la sua Renault giunge a turbare la beata tranquillità di DILEGGE97 che naviga solitario con alcuni secondi di ritardo dai primi quattro e che, non gradendo la fastidiosa novità, va ai box a cambiare gomme.

Con le sue gomme SS che ancora respirano UNAPULITAN arriva perfino a comandare la gara quando tutti si fermano per il pit stop.

A metà gara dopo UNAPULITAN, il cui vantaggio dovuto alla sosta ritardata scende comunque a manciate di secondi, c’è un gruppetto di sei piloti, aperto da F1ITALIAN_MAGIC e chiuso da DILEGGE97, tutti spaziati di un paio di secondi. Dietro di loro, con un ritardo di oltre 20”, c’è l’8° posto di un gongolante LOPENSKY_88 il quale, ad onta della dichiarazione d’intenti che lo qualificava accattone di un paio di punti, si affaccia allo status caratterizzato da 4 piante di ficus, 3 telefoni e poltrone in pelle umana di fantozziana memoria.

FED_00LH, che ancora paga le conseguenze dell’ubriacatura del primo giro, lo scavalca ricacciandolo al livello inferiore con una pianta di ficus, un telefono e poltrone in finta pelle e tuttavia il posto è ambito per ZAMPY92, subito dietro, che ricorre ad ogni stratagemma, dalle sirene ammaliatrici alle bande chiodate, per tenere a bada CRO_NUMERO1 ma commette l’imprudenza di un passaggio ravvicinato sotto la tribuna di curva 10 per salutare la fidanzata e gli finisce come Schettino al Giglio.

Il gallo sta per cantare quando finalmente UNAPULITAN, dopo aver collaudato la pista di dirt track celata sotto l’asfalto di Marina Bay, decide che è ora di cambiare gomme tornando sul circuito al 7° posto.

Al vertice sembra stipulato un patto di non belligeranza ma, per trovarne uno più infido, bisogna risalire al cavallo di Troia ed infatti NICOFIORE000, da re della Master League, reclama una sorta di ius primae noctis, anche se quello originale aveva finalità diverse, e, con una randellata, strappa lo scettro a F1ITALIAN_MAGIC.

Ma anche i re hanno le loro incertezze e così lo ius rimane interruptus perché NICOFIORE000 va a baciare il muro e retrocede al 3° posto con un’ala integra quanto il satellite Tiangong al rientro nell’atmosfera, per poi fermarsi a box e precipitare nelle retrovie.

Quatto quatto per tutta la gara, ora F1ITALIAN_KVYAT comincia a roteare come l’avvoltoio sugli animali scannatisi a vicenda e, suicidatosi NICOFIORE000, punta sulla leadership di F1ITALIAN_MAGIC ma prende una randellata sull’ala e così le posizioni rimangono immutate fino al traguardo con SMOKEMAN845 al 3° posto.

  

finals2018postsinga

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GARA 2 – BAHRAIN 100% - 12/4/2018

Da Singapore al Bahrain il passo non è breve, sia per gli oltre 6.000 km di distanza, sia per lo stridente contrasto tra la vita frenetica del primo e l’assoluta quiete desertica del secondo. Anche il caldo è diverso: umido e appiccicoso all’ombra dell’UOB Plaza One, arido e con abbondanti spruzzate di sabbia tra le dune di Manama.

La carovana delle FiT Finals ha 3 giorni di tempo per acclimatarsi ma perde per strada un paio di pezzi reduci dalla Prime League. GILLES27 sbaglia aereo e si ritrova a Miami; ADVANCEAPPLE trova impiego come funzionario della Singapore Exchange e non può mettersi in ferie al primo giorno di lavoro.

Gli ultimi saranno i primi” è il motto biblico e poco originale della griglia di Sakhir dove non si disputano qualifiche e le piazzole sono assegnate ribaltando l’ordine d’arrivo di Marina Bay.

L’inedito ordine di partenza vede in prima fila ZAMPY92 che, per accaparrarsi il posto, a Singapore frenava anche nei tratti col DRS, e FED_00LH il quale invece era stato più lungimirante, provando a compromettere la sua gara fin dalla prima curva.

Li attendono 57 giri afosi, conditi da brusche frenate e veementi accelerazioni che nuocciono gravemente alla salute dei tre compound portati da Pirelli: Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medium (M – Bianche).

Se FED_00LH, dall’alto del suo 2° posto finale in Master League, pensava di lasciare subito la compagnia di ZAMPY92, anch’egli 2° ma in Prime, per involarsi solitario, ha dovuto ricredersi perché l’ex pantera rosa scatta a fionda ed alza una barricata che, al confronto, la muraglia cinese sembra il recinto dell’orto.

Ma anche l’altro reduce della Prime, LOPENSKY_88 è lesto a tirarsi appena fuori dal delirio che esplode alle sue spalle dove CRO_NUMERO1, NICOFIORE000 e UNAPULITAN ingaggiano un match di wrestling di gruppo con quest’ultimo bravo ad attendere il reciproco atterramento dei primi due per impiccionarli entrambi (si ringrazia il telecronista, detentore dei diritti d’autore sul termine).

E’ solo il preludio ad un paio di giri ribollenti come un’eruzione dell’Etna perché UNAPULITAN passa LOPENSKY_88 tirandolo all’interno del magma e, da dietro, si tuffa nella mischia anche il resto del plotone con la sola eccezione di SMOKEMAN845 che, dopo solo un giro, ha tagliato il nastro inaugurale della pit lane.

La muraglia di ZAMPY92 comincia a sgretolarsi dopo 3 giri quando FED_00LH, sotto la pressione della muta di cani in caccia che si va svincolando dalla lava incandescente, si aggancia al retrotreno della Red Bull vanificando le ali con incidenza 0-0 dell’avversario, prende il coraggio a due mani e si tuffa all’interno di curva 1.

Vende cara la pelle ZAMPY92 sul quale tuttavia piovono sganassoni da ogni lato sicché, dopo l’ennesimo rigurgito di reazione in curva 10 del giro 5, ingaggia un violento corpo a corpo con CRO_NUMERO1 in curva 12 e ne esce con le ossa rotte insieme a parti della sua Red Bull che, ironia della sorte, aprono come una scatola di sardine la posteriore destra di F1ITALIAN_MAGIC il quale, zitto zitto, si era appropinquato alla macedonia esplosiva che si agitava davanti, pronto a calpestare i primi feriti. Per il vincitore di Singapore si prefigura una gara in salita.

FED_00LH intanto gode come un riccio libidinoso e prende le distanze dal trambusto che lo insegue sgomitando, formato dai superstiti UNAPULITAN, NICOFIORE000 e CRO_NUMERO1 cui si aggiunge DILEGGE97. Seguono F1ITALIAN_KVYAT il cui 3° posto di Singapore comincia ad avere importanza e F1ITALIAN_MAURO che inizia una delle sue consuete risalite scavalcando F1ITALIAN_MATTs.

Ma anche F1ITALIAN_KVYAT ha le sue gatte da pelare perché un danno all’ala lo costringe ad una sosta molto anticipata e così si crea l’imprevista situazione dei primi 3 di Singapore a duellare tra il 9° ed il 12° posto.

C’è un attimo di tregua verso la fine del primo stint, segno che i piloti prendono respiro come i beduini intorno al fuoco nelle oasi mentre i cammelli si abbeverano.

Dopo 16 giri la coppia che guida effettua il cambio gomme in simultanea così come, il giro dopo, fa il terzetto che insegue ma UNAPULITAN si lascia incantare dal distributore di acqua di rose, supera il limite di velocità in pit lane e becca 5” di stop&go.

Quando i tre tornano in pista si imbattono in F1ITALIAN_MAGIC che sta risalendo dopo la disavventura del giro 5 e che spariglia il gruppetto perché, mentre UNAPULITAN gli resta davanti, CRO_NUMERO1 e DILEGGE97 devono soffrire più del lecito prima di respirare nuovamente aria pulita.

Con le gomme S NICOFIORE000 recupera velocemente i 3” che lo separano da FED_00LH e si presenta sul suo retrotreno quando i due raggiungono F1ITALIAN_MATTs poco prima che questi, insieme a F1ITALIAN_MAURO, vada ai box per sostituire le gomme S montate ad inizio gara.

NICOFIORE000 proietta un’inquietante ombra su FED_00LH intravedendo, per il ritardo di F1ITALIAN_MAGIC, una finestra per aggiudicarsi la classifica generale delle Finals.

Chi rompe decisamente gli indugi, e c’era da aspettarselo, è F1ITALIAN_MAURO. Il mastino della Master League si sbarazza in poche curve sia di DILEGGE97, sia di CRO_NUMERO1 e punta il 3° posto di UNAPULITAN sul quale, peraltro, pende come spada di Damocle lo stop&go rimediato in corsia box.

Al giro 29 l’ascia di guerra è finalmente dissotterrata. FED_00LH e NICOFIORE000 se le suonano tra curva 1 e curva 5 ed è quest’ultimo che prevale mentre UNAPULITAN ne approfitta per ridurre il suo ritardo a 2”.

Vai ai box per l’ultima sosta UNAPULITAN che monta gomme S per arrivare in fondo e risponde, qualche giro dopo, il mastino F1ITALIAN_MAURO che invece può montare gomme SS e c’è da giurare che i due, che si ritrovano ravvicinati, si rispetteranno come Wile Coyote e Beep Beep.

Vanno ai box in simultanea anche F1ITALIAN_MATTs e F1ITALIAN_MAGIC, quest’ultimo alle soglie del piazzamento che, combinato con la vittoria di Singapore, gli consentirebbe di aggiudicarsi le Finals.

Stessa scelta per la coppia LUCADAMICO e SMOKEMAN845, indissolubile fin dai tempi della Sport League.

E, dato che sembra che ai box si possa entrare solo a coppie come in certi locali notturni, si presentano insieme all’ingresso in pit lane anche NICOFIORE000 e FED_00LH e lo stesso fanno CRO_NUMERO1 e DILEGGE97.

Quando lo shacker finisce l’agitazione, NICOFIORE000 emerge al comando davanti a FED_00LH, UNAPULITAN e F1ITALIAN_MAURO, tutti spaziati di 2/3”. A distanza seguono CRO_NUMERO1, F1ITALIAN_MATTs, DILEGGE97 e F1ITALIAN_MAGIC al quale tuttavia l’8° posto non basta per vincere le Finals.

A una decina di giri dal termine si scatenano i giochi d’artificio. F1ITALIAN_MAURO supera senze mezze misure UNAPULITAN e sale al 3° posto. F1ITALIAN_MATTs e DILEGGE97 si randellano come se non ci fosse un domani sotto l’occhio interessato di F1ITALIAN_MAGIC che infatti, non appena i due rifiatano un attimo, saluta entrambi lasciandoli a riprendere le loro botte da orbi che si cocnludono con la rottura del naso, alias ala, di DILEGGE97.

E’ l’ultimo botto della stagione 2017/18 e la bandiera a scacchi saluta la vittoria di NICOFIORE000 che nobilita così la sua vittoria in Master League e, come in Master, precede FED_00LH con F1ITALIAN_MAURO terzo.

 

finals2018postbahrein

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTA AL VINCITORE DELLE FiT FINALS

Sapendo di partire dietro, ho montato gomme S. Nei primi giri c’è stata molta battaglia ma non sono stato coinvolto finché Zampy ha avuto un incidente ed ho forato sui suoi detriti. Con queste premesse penso di aver fatto il massimo con il 6° posto. Peccato perché pensavo di fare molto bene su questa pista. Nel complesso delle due gare mi ha molto impressionato Smokeman che, a Singapore, aveva lo stesso passo mio e di Nico.

COMMIATO

Con la conclusione dei campionati ufficiali FiT anche il Magazine va in ferie.

Voglio ringraziare gli admin per avermi dato la possibilità di realizzare questo contributo.

Grazie agli addetti ai lavori ed, in particolare, a Hiroshi e Bandy per la collaborazione nei casi in cui il montaggio della live, indispensabile per compilare i resoconti, ha avuto qualche problema.

Appuntamento alla prossima stagione, se Dio vorrà e se questo appuntamento settimanale ha incontrato il gradimento alla nostra community.

Gilles27

 

  

Letto 108 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Aprile 2018 19:33
Devi effettuare il login per inviare commenti

LANGUAGE

Copyright © 2018 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill