Banner F1T 2015 sito banner

 
YOUTUBE NEW  Twitch Icon  TWITTER NEW  FACEBOOK NEW TAPATALK NEW 2  ts logo                                                        


                                                             ONLINE RACE PLATFORM SINCE 2010
Sabato, 17 Marzo 2018 22:50

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 18 Anno 2018

Scritto da Gilles27

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 18 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

BRASILE – San Paolo – Diciannovesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitobrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il classico circuito di San Paolo fu inaugurato nel 1940 e deve il nome con il quale è più conosciuto “Interlagos” al fatto di trovarsi tra due laghi artificiali in un terreno tutt’altro che stabile che rende complicata la stabilità della sede stradale. Ha ospitato il mondiale di Formula 1 una prima volta dal 1973 al 1980 ma di quel tracciato lungo 7.960 metri oggi, a seguito di una profonda ristrutturazione, resta soltanto una parte parzialmente percorsa in senso opposto, sulla quale il GP del Brasile si è disputato dal 1990 in poi.

Oggi il circuito, intitolato a Josè Carlos Pace, è lungo 4.309 metri, ricco di saliscendi e presenta due parti molto diverse. La prima è estremamente veloce con un lunghissimo rettilineo in cui sono segnate alcune curve ma che si percorre in pieno: Suibida dos boxes (da curva 12 a 14) e Arquibancadas (da curva 14 a 1), seguito dalla “S” do Senna (curve 1-2), dalla Curva do sol (curva 3), anche questa da fare in pieno, e dalla Reta Oposta (da curva 3 a 4).

Ancora veloce ed impegnativa la parte che va dalla Descida do lago (curva 4) alla Laranjinha (curva 7). La parte intermedia è invece molto lenta e mette a dura prova l’aderenza meccanica tanto quanto il resto è fortemente condizionato dall’efficienza aerodinamica.

Ci sono due zone DRS, la prima lungo l’Arquibancadas con Detection Point in curva 13 e la seconda lungo la Reta Oposta con DP in curva 2.

Qui la Ferrari ha vinto il suo ultimo titolo piloti con Raikkonen nel 2007 con 1 punto di vantaggio sulla coppia McLaren Alonso-Hamilton e qui nel 2008 si è consumata la più atroce delle beffe per Felipe Massa che, vincendo, ha accarezzato per alcuni secondi il titolo prima di accorgersi che Hamilton, superando all’ultima curva Glock sulla Toyota, aveva raggiunto il 5° posto che gli bastava per essere campione del mondo, ancora per un solo punto.

La gara prevede 71 giri per la Master e la Pro League, 36 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medimu (M – Bianche).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE FORMULAPASSION.IT (16.03.18)

 

 

masterprebrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti BIRILLODOG, MARCO_GANU, e l’intera scuderia Red Bull di NICOFIORE000 e CRIFERRARI1988.

Già assegnati i titoli a NICOFIORE000 tra i piloti ed alla Red Bull tra i costruttori.

Qualifiche asciutte ma con previsione di gara bagnata e la cosa sembra galvanizzare J-SPORTVR46 che si aggiudica la pole position in 1’08”508 precedendo F1ITALIAN_MAGIC di 0”011 e SARO_PROST di 0”047.

La gara prende effettivamente il via sotto la pioggia con gomme Intermedie per tutti tranne SARO_PROST che, per problemi di connessione, non si schiera al via.

J-SPORTVR46 ha un ottimo avvio e prende il comando seguito da F1ITALIAN_MAGIC mentre ALBERTO_222_46, che aveva preso il 3° posto, accusa un pesante lag e si ritira come BILLIEJOE97G dopo una buona partenza.

La gara si sviluppa senza grossi spostamenti con J-SPORTVR46 che guadagna poco alla volta su F1ITALIAN_MAGIC. Seguono F1ITALIAN_MAURO, SAVASTAN94 e MATTEO_PITTACCIO, risalito fino al 5° posto a precedere FED_00LH che, dopo diversi scambi di posizione, ha ragione di F1ITALIAN_ALESI.

All’inizio del giro 20 MATTEO_PITTACCIO scavalca SAVASTAN94 ed al giro 24 c’è una sosta abbastanza anticipata di F1ITALIAN_ALESI che monta un set di Intermedie nuove perché le condizioni della pista sono stabili.

Al giro 33 inizia la serie dei pit stop di coloro che vanno su una sola sosta ma la classifica rimane invariata con SAVASTAN94 e FED_00LH, al 5° e 6° posto, che escono a stretto contatto così com’erano prima della sosta e MATTEO_PITTACCIO, tra i più veloci, che si avvicina progressivamente al terzo posto di F1ITALIAN_MAURO ma poi il distacco si stabilizza e l’unico duello in pista resta quelle per il 5° posto tra SAVASTAN94, che soffre nella parte mista ma ha una migliore velocità di punta, e FED_00LH sui quali si porta anche F1ITALIAN_ALESI.

Nelle retrovie F1ITALIAN_FLAMIN commette qualche errore e MISTERX_1122 gli prende il 9° posto.

Al giro 54, dopo un estenuante duello, FED_00LH riesce a superare SAVASTAN94 con una manovra non priva di rischi in curva 4.

J-SPORTVR46 intanto sta facendo un altro mestiere e, benché non pressato, stampa giri veloci in sequenza che dilatano il suo vantaggio su F1ITALIAN_MAGIC che, a sua volta, tiene a distanza F1ITALIAN_MAURO con le posizioni che rimangono immutate fino alla bandiera a scacchi.

Il pilota del giorno è senza dubbio J-SPORTVR46, al suo primo successo stagionale, che ha confermato la sua predilezione per le gare bagnate ma che, a sorpresa, si è imposto anche nelle qualifiche asciutte. Una citazione va anche a MATTEO_PITTACCIO che, una volta risolti i problemi tecnici che lo hanno afflitto nell’ultimo periodo, si è riproposto ad alti livelli.

Nuova delusione, non per suo demerito, per SARO_PROST che, insieme ad ALBERTO_222_46, avrebbe potuto essere uno dei protagonisti della gara.

masterpostbrasile

 

   

 

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

J-SPORTVR46: Puntavo molto a questa gara ed è andata come speravo. In qualifica ho fatto il giro della vita. E’ stata la mia prima pole nei campionati FiT ed è stato emozionante. Sul bagnato sapevo di avere una grandissima chance perché anche nelle altre gare ero andato forte ma era sempre mancato qualcosa. Qui invece è andato tutto bene. Sono andato via di passo e mi sono anche fermato un giro dopo, aspettando la sosta degli altri. Nell’ultima parte ho spinto un pò, pur sapendo di avere margine, per rimanere concentrato. Fantastico. Una stagione positiva che non era cominciata benissimo tra problemi di connessione e qualche errore. Dall’Austria ho messo la testa a posto, andando sempre a punti, e le prestazioni crescevano. A Spa ed in Malesia ci sono andato vicino ma non ho sfruttato l’occasione, cosa che mi è riuscita qui. E’ vero, in classifica sono davanti al mio compagno Alberto ma lui ha avuto parecchi problemi e sfortune. Penso che, se fosse stato sempre in condizione, sarebbe stato davanti. Quest’anno il mio obiettivo era andare sempre a punti. Ci sono riuscito nella seconda parte e questo è stato uno stimolo per migliorare. Per la prossima stagione l’obiettivo è superare il punteggio di quest’anno e comunque lottare di più con i paddisti come Criferrari e Mauro che hanno ancora qualcosa più di me.

F1ITALIAN_MAGIC: Ho dato il 100%. Avevo anche provato con la pioggia ma più di così non potevo andare, quindi è stato bravo J-Sport che aveva alcuni decimi più di me. Me lo aspettavo perché con il pad si traziona meglio e, nel T2, perdevo 3/4 decimi al giro. Per il campionato sono contento perché almeno il 4° posto dovrebbe essere al sicuro anche se di Mauro non c’è mai da fidarsi. Certo, guardando gli altri anni, questo è quello in cui ho vinto di meno ma è andata così. In qualche gara ho sbagliato io, in qualcun’altra sono stato sfortunato ma, in generale non avevo la velocità dell’anno scorso. Tornando alla gara, l’usura era regolare ed ho pittato esattamente a metà. Quando però il mio ritardo ha superato i 3” ho capito che non avrei potuto recuperare ed ho rinunciato.

F1ITALIAN_MAURO: Un altro podio dopo Messico e Stati Uniti anche se dovuto a circostanze particolari come il ritiro di Saro e Alberto. La gara è stata abbastanza noiosa. Ho fatto il mio passo ed ero tranquillo fin quando Matteo ha passato Savastan ed ho visto che mi guadagnava qualcosa ogni giro ma sono riuscito a gestire il vantaggio che avevo su di lui. Non sono soddisfatto del passo. Secondo me potevo fare meglio. Complimenti comunque a Magic e soprattutto a J-Sport che ha fatto una gara fantastica. Vedremo cosa riuscirò a fare ad Abu Dhabi che comunque non mi piace tantissimo.

 

 PRO LEAGUE (13.03.18)proarticoli

 

 

proprebrasile

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

SHARY96 e F1ITALIAN_DELTA dovranno scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara.

Entrambi, dopo la gara, per decisione della Direzione conseguente ai fatti contestati loro nel GP del Messico, saranno esclusi dal Campionato (azzeramento dei punti licenza, ai sensi dell’art.11.3.1 del Regolamento) con ulteriore esclusione da ogni evento o competizione FiT fino al 31/7/2018.

F1ITALIAN_KVYAT si aggiudica il titolo piloti se conquista almeno 1 punto o se UNAPULITAN non vince; la Mercedes vince il titolo costruttori se guadagna almeno 37 punti sulla Ferrari e 9 sulla Toro Rosso.

Le speranze, benchè ridotte al lumicino, di UNAPULITAN di tenere aperto il campionato naufragano già in qualifica perché il pilota Ferrari va incontro ad una disconnessione che lo farà partire in fondo alla griglia. Di contro, F1ITALIAN_KVYAT si aggiudica la pole in 1’08”635 lasciando CRO_NUMERO1 a 0”117 e F1ITALIAN_DELTA a 0”435.

In partenza i primi due mantengono le posizioni mentre ALESSIO1998-25 sale al terzo posto ma c’è un incidente spettacolare in curva 2 innescato dalla sbandata di SIMO_CASCIARO che travolge F1ITALIAN_PIQUET e NIVEK990 coinvolgendo anche REIYEL83 e CAMPANA_PAT. NIVEK990 ha la peggio e deve ritirarsi mentre gli altri vanno ai box per le riparazioni.

UNAPULITAN, risalito in mezzo giro dal 14° all’8° posto, tampona F1ITALIAN_MATTs danneggiando l’ala. Prova a continuare ma la vettura non sta in strada e così anche lui va ai box.

Non c’è molto da segnalare nei primi giri salvo la risalita di F1ITALIAN_MATTs fino al 5° posto, poi diventato 4° per un lungo di F1ITALIAN_DELTA, il ritiro di F1ITALIAN_PIQUET e la conquista del 2° posto da parte di ALESSIO1998-25 per un errore di CRO_NUMERO1.

Al giro 18 si apre la finestra dei pit stop alla quale F1ITALIAN_KVYAT si presenta con quasi 7” di vantaggio su ALESSIO1998-25 che ha CRO_NUMERO1 a ridosso, posizioni che si mantengono con lievi variazioni nei distacchi.

A metà gara iLSEVO preme su F1ITALIAN_DELTA per il 5° posto e altrettanto fa CRO_NUMERO1 su ALESSIO1998-25 per il 2°. C’è il ritiro di SHARY96 ed, al giro 42, quello molto più significativo di UNAPULITAN che assegna matematicamente a F1ITALIAN_KVYAT il titolo piloti Pro League 2017/18.

CRO_NUMERO1 riesce a sbarazzarsi di ALESSIO1998-25 e prende il 2° posto mentre ANDREAGINKA, al momento 7°, anticipa il 2° pit stop al giro 45 e iLSEVO supera F1ITALIAN_DELTA che perde l’auto in curva 4 e va ai box.

Tra i giri 48 e 51 c’è la seconda sosta dei primi ma l’undercut di ANDREAGINKA ha funzionato consentendogli di scavalcare iLSEVO e F1ITALIAN_DELTA, posizionandosi 4° alle spalle di ALESSIO1998-25 che segue, a sua volta, il trio di testa F1ITALIAN_KVYAT, CRO_NUMERO1 e F1ITALIAN_MATTs.

Da questo momento, mentre F1ITALIAN_KVYAT ha un margine di tutta tranquillità intorno ai 15”, inizia un lungo braccio di ferro tra ANDREAGINKA, che occupa il 5° posto, e iLSEVO che sembra averne di più ma non riesce ad attaccare l’avversario nei punti di possibile sorpasso al termine dei due rettilinei con DRS.

Nei giri finali non ci sono variazioni eccetto F1ITALIAN_MATTs che, solitario in un tranquillo 3° posto, perde la vettura in curva 12 e rompe l’ala a 2 giri dalla fine gettando alle ortiche un comodo podio.

F1ITALIAN_KVYAT bagna con una vittoria il suo fresco titolo precedendo sul traguardo CRO_NUMERO1 e ALESSIO1998-25.

Il titolo di pilota del giorno non può che andare a F1ITALIAN_KVYAT, pilota non nuovo sul palcoscenico FiT che ha anche militato in Master League ma che, a differenza degli anni scorsi, ha aggiunto alle ben note doti velocistiche una costanza di rendimento di tutto rispetto, indice di una maturazione che verosimilmente lo porterà, nella prossima stagione, a rituffarsi nell’esperienza della massima lega.

Bidone del giorno, come già anticipato in live, a F1ITALIAN_MATTs che ha sperperato un ormai incontrastato posto sul podio con un banale errore di distrazione quando già si preparava la bandiera a scacchi.

propostbrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

F1ITALIAN_KVYAT: E’ stata una gara pesante. Alla fine ho preso molte penalità perché non avevo provato l’ultimo stint con le SS e volevo tentare di fare il giro veloce che mi è sfuggito per 40 millesimi. In qualifica ho pensato solo a fare giri puliti. Ho tirato un sospiro di sollievo quando ho visto le previsioni di gara asciutta. Nel primo stint controllavo su Cro che riusciva a tenere il passo. Da lì a fine gara è stata solo gestione, visto anche il ritiro di Napo. Arrivare primo anche al traguardo è stato molto bello. Sulla stagione posso dire che, all’inizio ed in preseason, non avevo fatto bene per mancanza di tempo. Poi ho cominciato ad allenarmi con più costanza. Con il gioco mi sono trovato bene perché quest’anno richiedeva una guida più pulita, a differenza degli anni scorsi. E’ stato un bel campionato almeno fino a Spa. Poi alcuni ritiro di troppo di Delta e Napo mi hanno spianato la strada. Sono contento di averla spuntata. Quanto al titolo costruttori, vuol dire che mi toccherà vincere anche l’ultima gara. Mi dispiace comunque che il mio compagno abbia avuto una stagione molto sfortunata.

CRO_NUMERO1: Ho fatto una buona qualifica, sui tempi che mi aspettavo. Nel primo stint ho provato a tenere il passo di Kvyat ma vedevo che se ne andava. Ad un certo punto, senza sapere come, ho perso la macchina. Quando ho ripreso il mio passo e raggiunto Alessio, sono rimasto cauto perché lo vedevo laggare. E’ stata una bella lotta ed, alla fine, sono riuscito a passarlo. Al secondo pit stop mi aspettavo di ritrovarmelo davanti ma così non è stato, non so perché (n.d.r. Alessio aveva 5” di stop&go). Allora ho pensato solo a fare il giro veloce e ci sono riuscito. Portiamo a casa punti importanti per la Toro Rosso. Per il titolo costruttori è molto difficile recuperare perché dovrebbe succedere qualcosa di pesante a Kvyat ma non è impossibile e daremo il massimo.

ALESSIO1998-25: E’ stata una gara fortunata. Prima Cro mi ha concesso il 2° posto, anche se temporaneamente, poi Matts mi ha fatto un vero e proprio regalo. Non sono riuscito ad esprimere in gara il mio passo delle prove ma sono contento per il podio ed anche per i punti conquistati dalla scuderia. Ho da migliorare i soliti errori di inesperienza ma, per ora, può andar bene.

  

  

sportarticoli SPORT LEAGUE (12.03.18)

 

 

sportprebrasile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Tutti presenti i piloti della Sport League.

LUCADAMICO si aggiudica il titolo piloti se guadagna almeno 7 punti su SMOKEMAN845; la Haas ha già vinto il titolo costruttori.

Qualifiche condizionate dalla previsione di pioggia per la prima fase di gara. DOVIPOWER93 inanella un paio di buoni giri e si aggiudica la pole position in 1’08”617 davanti a SMOKEMAN845, che nel giro buono si è imbattuto in una Mercedes piantata in curva 8, staccato di 0”235 ed a LUCADAMICO a 0”252.

Come previsto, pioggia al via e gomme intermedie per tutti. Si avvia bene DOVIPOWER93 seguito da SMOKEMAN845, LUCADAMICO e DILEGGE97 mentre, nelle retrovie, MOVIANS è urtato da DAVIDEF1 e si gira danneggiando anche l’ala.

Nei primi giri SMOKEMAN845 si fa abbastanza minaccioso su DOVIPOWER93 ma, a partire dal giro 7, il pilota Haas sembra trovare il giusto feeling con le condizioni di bagnato e prende margine sull’avversario.

All’inizio del giro 9 la pioggia diminuisce di intensità fino a cessare del tutto e, tra i giri 10 e 13, tutti i piloti vanno ai box a montare gomme da asciutto. Prima della sosta DILEGGE97 supera LUCADAMICO, al termine di un braccio di ferro durato da curva 1 a curva 4, e sale al 3° posto.

Mentre i primi transitano sul traguardo del 12° giro, c’è la comunicazione di abilitazione del DRS, segno che ormai le condizioni sono di pista asciutta. Ne approfittano i piloti a partire da FIT_ANDRE26, che occupa il 5° posto, per fermarsi immediatamente montando tutti gomme M, salvo proprio FIT_ANDRE26 che monta le S.

IVANTRONZI, che si era fermato per primo al giro 10, vede premiato il suo coraggio e scavalca i plioti che lo precedevano raggiungendo il 5° posto.

I primi 4 si fermano tutti al giro 13 ma la sosta offre il tema strategico che dominerà la seconda parte di gara. A differenza degli altri che montano gomme M, DOVIPOWER93 monta le SS dichiarando l’intenzione di fare due soste. Dalle prove effettuate sembra infatti che ci sia più d’un dubbio che le M possano tenere per 23 giri.

Al rientro in pista DOVIPOWER93 rimane al comando ed inizia a martellare ritmo, stabilendo un giro veloce dietro l’altro e guadagnando manciate di decimi sugli inseguitori.

Risale anche EMAZO1, che sembra il più a suo agio con le M, e scavalca IVANTRONZI portandosi al 5° posto ma poi il pilota Ferrari sale di competitività e si riprende la posizione.

Il momento della verità giunge al giro 25 quando DOVIPOWER93, dopo aver accumulato un vantaggio di oltre 8” su SMOKEMAN845, rientra ai box a montare un treno di SS nuove ed esce al 4° posto, dietro SMOKEMAN845, DILEGGE97 e LUCADAMICO, staccato di 10”5 dal vertice.

Sorpasso e controsorpasso di LUCADAMICO e DILEGGE97, distanti circa 3” da SMOKEMAN845, ma entusiasma la rincorsa di DOVIPOWER93 che al giro 31 supera LUCADAMICO, al giro 33 brucia DILEGGE97 e si lancia sul leader dal quale accusa un ritardo di 2”5.

SMOKEMAN845 da fondo ad ogni residua risorsa, sua e della macchina, ma DOVIPOWER93 è impetuoso e lo aggancia con il DRS all’inizio dell’ultimo giro.

Il 36° ed ultimo giro è da gustare in apnea perché DOVIPOWER93, che pure ha lasciato per strada qualche decimo nella foga della rimonta, è negli scarichi di SMOKEMAN845 che però, con l’ultimo fiato rimasto, resiste fino al traguardo andando a vincere per un solo decimo su DOVIPOWER93. Terzo transita DILEGGE97 ma, per una penalità accumulata, cederà il posto a LUCADAMICO.

Sul titolo di pilota del giorno non sembra sussistano dubbi. DOVIPOWER93 ha adottato una strategia coraggiosa ed ha reso la gara palpitante fino all’ultimo secondo. Veramente bravo. Niente da segnalare sul fronte negativo. Tutti i piloti hanno corso al meglio delle loro possibilità ed onorato l’impegno.

sportpostbrasile

  

  

  

 

 

 

 

 

INTERVISTE

SMOKEMAN845: In qualifica, dopo un discreto primo giro, nel secondo tentativo ho trovato Alex in mezzo alla pista ed ho dovuto abortire il giro. Non avevo provato sul bagnato e così nella prima parte di gara non ho forzato cercando di stare dietro Dovi ma lui ne aveva di più. Sosta al giro 13 montando le M ma sapevo che erano al limite e quindi non ho spinto subito anche perché ad inizio stint le gomme non erano performanti. Ho visto Dovi sulle SS e sapevo che sarebbe tornato nel finale per cui ho alternato giri in controllo a giri veloci. Quando è arrivato a 2” ho dato tutto ciò che avevo arrivando con le gomme al limite. Una bella gara, molto tirata. Il mio obiettivo per oggi era poter arrivare ad Abu Dhabi ancora in corsa. Ci sono riuscito e lì vedremo come andrà.

DOVIPOWER93: Devo chiedere scusa a Luca perché avrei dovuto lasciarlo passare. Dilegge aveva la penalità e almeno così avrebbe preso il 2° posto. In gara, se avessi montato le M al giro 13, non sarei arrivato alla fine perché la miu usura era alta e così ho deciso per due stint di SS. Ho spinto davvero al massimo e credo di aver fatto solo un errore andando lungo in una curva quando ho raggiunto Luca ma, se ci fosse stato un solo giro in più, avrei potuto provare il sorpasso. Se fossi riuscito a vincere sarebbe stato perfetto ma così ho il rammarico di non aver lasciato passare Luca. Sapevo che in Brasile sarei stato veloce ed ero a mio agio anche con le Intermedie. Ho fatto qualche piccolo errore ma non ero al limite eppure guadagnavo. Ad Abu Dhabi non so come andrà.

LUCADAMICO: Non sono soddisfatto della qualifica. In gara, con le Intermedie non avevo un buon assetto e, per di più, avevo un problema al freno. La gara è stata tiratissima ma comunque va bene così. Abu Dhabi è una pista che mi piace molto e punto a fare un buon risultato. Vedrò in prova il mio passo e, se è buono, punterò senz’altro a vincere.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (16.03.18)

 

 

primeprebrasile


 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente F1ITALIAN_ROBY.

GILLES27 può aggiudicarsi il titolo piloti se ZAMPY92 non gli recupera almeno 13 punti; la Force India ha già vinto quello costruttori.

Meteo variabile con qualifiche che partono sul bagnato con miglioramento alla fine e previsioni di gara asciutta.

Scelte differenti tra i piloti. Alcuni fanno il tempo con le gomme Intermedie, altri aspettano la fase finale per mettere a segno il colpo con le SS. Hanno ragione questi ultimi e la pole va ad ADVANCEAPPLE in 1’15”591 davanti a TALZ_706, staccato di 0”567, ed a FABIOMAX70, terzo a 1”518.

I primi tre, seguiti da LOPENSKY_88, hanno un buon avvio e si allungano nell’ordine mentre dietro succede un po’ di tutto con il contatto più rilevante tra CRONOLIFE e GILLES27 in curva 12 che costa a quest’ultimo un danno all’ala e tuttavia il leader del campionato decide di continuare senza fermarsi ai box.

Flap danneggiato anche per TOPPINGKESTREL che, dopo aver percorso un altro giro, va ai box.

Al giro 4 LOPENSKY_88 supera FABIOMAX70 che, alcune curve dopo, si intraversa e viene colpito da ZAMPY92 il quale guadagna temporaneamente la posizione ma accusa un danno all’ala per cui torna dietro la Ferrari ed è scavalcato anche da EMYS72 prima di andare ai box per la riparazione.

All’inizio del giro 7 c’è un bel duello tra EMYS72 e FABIOMAX70 che vede prevalere la Renault che sale al 4° posto.

Il giro 10 si apre con un testacoda alla S di Senna per ADVANCEAPPLE che perde la leadership e alcuni flap ed è TALZ_706 a passare al comando su EMYS72 ma sia TALZ_706 che ADVANCEAPPLE vanno ai box lasciando il comando a LOPENSKY_88 davanti ad EMYS72 e FABIOMAX70.

Dal giro 12, con il pit stop di LOPENSKY_88, si cominciano a vedere le gomme M che consentono ai piloti di arrivare alla fine senza ulteriori soste.

Quando si esaurisce la prima tornata di pit stop è in testa TALZ_706 su LOPENSKY_88 e TOPPINGKESTREL. Non faranno certamente ulteriori soste LOPENSKY_88 (2°), EMYS72 (5°), FABIOMAX70 (7°) e GILLES27 (8°) che hanno montato gomme M con qualche preoccupazione per il primo che dovrà fare 24 giri.

TOPPINGKESTREL, subito dopo aver superato LOPENSKY_88, va ai box per il 2° pit stop ed altrettanto fa ZAMPY92.

Al giro 21 ADVANCEAPPLE supera EMYS72 e sale al 2° posto ma dovrà fare un’altra sosta come il leader TALZ_706.

Due giri dopo FABIOMAX70 è superato in due curve successive da GILLES27 e TOPPINGKESTREL che si portano rispettivamente al 5° ed al 6° posto ed arriva anche ZAMPY92 ed anche lui sorpassa la Ferrari.

ZAMPY92 supera anche TOPPINGKESTREL e inizia l’inseguimento al compagno di squadra mentre CRONOLIFE, ADVANCEAPPLE e TALZ_706 completano la sequenza delle seconde soste. Quest’ultimo esce appena dietro LOPENSKY_88 ed EMYS72, supera quasi subito la Renault e attacca LOPENSKY_88 ma i due si agganciano in curva 1 e su di loro sopraggiungono EMYS72 e GILLES27 separati dal doppiato ALEXPILOTINO.

Mancano 5 giri al termine ed è proprio il doppiato pilota McLaren che imprime una svolta alla gara ed al campionato. Affiancato lungo la Arquibancadas dal capoclassifica GILLES27, cui non aveva ceduto il passo durante il giro tanto da prendere uno stop&go per avere ignorato le bandiere blu, sterza bruscamente verso di lui facendolo schiantare sul muro dei box.

TALZ_706 prende il largo mentre EMYS72 supera LOPENSKY_88 che prova a replicare anche se le sue gomme ormai sono sulle tele ma c’è un contatto e volano i flaps della Ferrari che non ha più risorse per difendersi anche dall’attacco prima di ZAMPY92 e poi di ADVANCEAPPLE.

Le sorprese non sono però finite perché, a poche curve dal termine, EMYS72 si gira e va a muro consegnando il 2° posto a ZAMPY92 alle spalle del vincitore TALZ_706. Completa il podio ADVANCEAPPLE.

Il titolo di pilota del giorno va a TALZ_706, artefice di una gara finalmente giudiziosa oltre che veloce e ben condotta strategicamente. Maglia nera per ALEXPILOTINO, autore di una mossa inspiegabile che rischia di falsare l’epilogo della Prime League che, a questo punto, con ZAMPY92 dietro GILLES27, sembrava ormai scritto.

primepostbrasile

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

TALZ_706: Innanzi tutto ringrazio Smokeman per il setup dell’ultimo momento. Gara tranquilla nel 2° e 3° stint ma travagliata nel primo quando, stando dietro Advanceapple, stavo usurando le gomme più del previsto. Quando si è girato, non nascondo di avere esultato. Poi sono andato tranquillo fino alla fine pensando anche che chi aveva montato le gomme M avrebbe avuto serie difficoltà.

ZAMPY92: Credo di aver fatto una delle più belle gare di questa stagione. In qualifica non ci siamo accorti che gli ultimi minuti erano asciutti e non abbiamo fatto in tempo a passare sulle slick. Pensando ad una sola sosta, avevamo il dubbio tra SS+M o S+M. Io ho montato le S e andavo anche abbastanza bene finchè non ho tamponato Fabiomax. Sono andato ai box ma, anziché le M che avevo scelto, mi sono state montate le SS. Alla fine ho cominciato a recuperare e, passato con un bel sorpasso Fabiomax, ero vicino a Gilles quando è successo l’incidente. Devo dire che, con la mia scelta di una sosta con S+M avrei potuto giocarmi la vittoria. Gli ultimi giri sono stati da cardiopalma perché avevo 3” di penalità. Mi dispiace veramente per Gilles. Non riesco a capire cosa ha combinato Alexpilotino in rettilineo. Difficile dire cosa ho provato sul ritiro di Gilles. Fino a quel momento pensavo che il campionato era chiuso. Avrei preferito raggiungerlo e giocarmela anche perché, ad inizio gara, avevamo concordato di giocarcela in pista.

ADVANCEAPPLE: Attaccare le 6 pole di Gilles? L’unico obiettivo è quello. Perché no?.

 

Letto 119 volte Ultima modifica il Sabato, 17 Marzo 2018 23:06
Devi effettuare il login per inviare commenti

LANGUAGE

Copyright © 2017 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill