Banner F1T 2015 sito banner

 
YOUTUBE NEW  Twitch Icon  TWITTER NEW  FACEBOOK NEW TAPATALK NEW 2  ts logo                                                        


                                                             ONLINE RACE PLATFORM SINCE 2010

Andrea Badolato

 

ema monza

 

 

Un Ema in versione Master ha conquistato su Ferrari la sua prima vittoria nella EVF1 2014 a Monza, la terza consecutiva per il team italiano dopo la doppietta in Ungheria di Prost e Mauro ed il trionfo di Vergne. Weekend in chiaro-scuro per il team italiano nel Gran Premio di casa.
Pole del pilota lombardo davanti al pilota FTR Juanjo mentre Lewis è in seconda fila, quarto, a due decimi.
Gara regolare quella del pilota italiano che controlla sin dai primi giri il pilota spagnolo Juanjo fino alla bandiera a scacchi chiudendo con 7 secondi vantaggio sul traguardo; una nota negativa della gara da segnalare è la volontaria distruzione della vettura da parte del pilota LVO Stratus con conseguente ingresso della safety car. A farne le spese è infatti Lewis, appena fermatosi ai box, che vede vanificata la sua strategia di un pit in più con le soft ed è costretto dopo poche tornate a rientrare ai box per mettere la gomma più dura.
Il pilota catanese commette anche un grave errore nella lotta per la quarta posizione con JIM Andy, azzardando un sorpasso alla prima chicane che gli costerà uno stop and go ai box. Chiude la sua deludente gara solamente in decima posizione.
Con questi risultati il team italiano rafforza la seconda posizione in classifica generale guadagnando ancora qualche punticino sul team Thor Racing.
Tra due settimane, il 6 marzo, si torna in pista a Singapore per il nono appuntamento dell' Eurovirtual. Ricordiamo che, secondo le regole del torneo, ogni team dovrà avere due piloti diversi dall'ultima gara svolta.
 
  
RISULTATI:
       

        

      Eurovirtual F1   flag 17 

 

 

 

 

  

magic spa masterMagic vince il Gran Premio del Belgio della Master League 2014. Il pilota Mercedes porta la scuderia tedesca per la terza volta sul gradino più alto del podio. Podio anche per la Williams di Prost e la lotus di Kimi.

In partenza prevedibile caos, dovuto in particolare al forte lag presente in stanza; Mark17 tocca leggermente Magic mentre dietro Rambo in staccata crea scompiglio  appoggiandosi sulla lotus di Mikerc e coinvolgendo Lonk ed altri piloti.

Molta prudenza comunque in pista e, nonostante i gravi problemi di lag di alcune vetture, quasi nessun contatto tra i piloti durante la gara.

Kimi parte bene dalla pole sull'asciutto mentre Magic e Prost battagliano per tutto il primo stint perdendo un paio di secondi dal pilota Lotus. Prost è il primo a fermarsi al 11° giro montando nuovamente le gomme soft mentre il cielo si annuvola e la pista inizia a bagnarsi. Qualche giro dopo infatti (al 13°) quasi tutti i piloti entrano ai box montando le intermedie. Prost è costretto dunque a rientrare nuovamente ai box perdendo parecchi secondi dalla coppia Kimi-Magic. Il pilota Mercedes è scatenato, và a prendere Kimi in poche tornate e al 21° giro lo sorpassa al Kemmel diventando il nuovo leader della gara. Magic allunga giro dopo giro il divario sul pilota Lotus mentre dietro i primi due Prost ritrova il suo ritmo, và a prendere con le intermedie un Vergne in ottimo stato di forma.

Le condizioni meteo sembrano man mano migliorare ed infatti al giro 24 entrambe le Williams entrano ai box e montano le gomme da asciutto, medie per Prost che arriverà fino a fine gara, soft per Alesi. E' la mossa giusta, il giro successivo si fermano anche Magic, Kimi e Vergne. Il pilota Toro Rosso viene passato ai box mentre Kimi deve cedere al Kemmel ad un Prost con gommme già in temperatura. 

Il duello è ora diretto, Magic ha 8 secondi Prost che conserverà fino all'ultimo giro; tempi uguali per i primi 3 sull'asciutto e nulla di fatto. Le posizioni rimangono congelate con Magic che và a vincere meritatamente la sua terza gara della Master superando nel contempo in classifica genrerale Prost (2°). La classifica piloti dice ora Magic 160, Prost 155 mentre nel costruttori lotta aperta tra Mercedes e Williams staccate solamente di 7 punti.

Kimi chiude al terzo posto una gara tutto sommato positiva a 13 secondi alla Mercedes. Quarto posto per il solito Vergne che non ha fatto rimpiagere Sutil69F1 grazie ad una gara solida e convincente. Alesi continua a crescere e conclude la gara con un ottimo quinto posto mentre Mauro, con una manovra al limite, la spunta su Mark17 all'ultimo giro conquistanto la sesta posizione. Il pilota Ferrari era stato sfortunato protagonista al primo giro con la rottura dell'ala anteriore dopo un lontatto-lag col fantasma di Kimi.

Settima la Toro Rosso di Mark17 mentre Rambo, sfruttando un contatto all'ultima chicane tra Jenson e Lonk beffa entrambi i piloti precedendo sul traguardo la Ferrari e la Red bull. Fuori dai punti e con una gara opaca Themsc che nonostante il poco allenamento ha portato comunque al traguardo la su Mclaren.

Ritirato ancora una volta un Lauda poco costante mentre Mikerc è costretto anche lui al ritiro per problemi al suo volante; dubbia la sua presenza nella Friendship-race di giovedì 26 febbraio con FTR e nelle rimanenti gare della Master.

La Master League si ferma ora per una settimana per far posto alla Friendship-race con FTR, in bocca al lupo ai piloti italiani. L'appuntamento è pertanto per giovedì 2 marzo in una delle piste più complicate del calendario, Singapore.

 

 
 
MASTER-LEAGUE LOGO MINI
 RISULTATI GARA Tracks Logo  drive 64
 
 PLAYLIST youtube logo
 
 
 

 

EVF1 SPA F1T VITTORIA

 

 

Uno straordinario Vergne ha conquistato su Williams la sua prima vittoria nella EVF1 2014, la seconda consecutiva per il team italiano dopo la doppietta in Ungheria.
Pole stratosferica del pilota lombardo che rifila 1 secondo ai suoi diretti rivali mentre Alesi conquista un'ottima terza fila
Panico al primo giro, Vergne dopo un contatto al primo giro perde tre posizioni ed Alesi scende dalla quinta alla nona piazza.
Il capolavoro di Vergne è nell'utilizzo delle gomme; il pilota Williams prova, come Drez unico a tenere il passo col pad, un solo pit stop mentre Nrvotank opta per una strategia a due pit che lo escluderanno, di fatto, dalla lotta per le prime 2 posizioni.
Vergne dopo la delusione di Hockenheim và a vincere la gara superando dopo il primo ed unico pit stop Drez e controllandolo fino a fine gara. L'altro pilota italiano Alesi, anche lui purtroppo penalizzato nella carambola iniziale del primo giro, chiude all'ottavo posto portando a casa altri 4 punti al team Italiano.
Con questi risultati il team italiano conserva la seconda posizione in classifica generale dietro solamente al team Thor Racing.
Tra una settimana si torna già in pista, si và a Monza per il nono appuntamento dell' Eurovirtual. Ricordiamo che, secondo le regole del torneo, ogni team dovrà avere due piloti diversi dall'ultima gara svolta.
 
  
RISULTATI:
       

        

      Eurovirtual F1   flag 16 

 

 

 

 

  

magic hungaroringUn Magic impeccabile ha dominato il nono appuntamento della Master League 2014 all' Hungaroring. Il pilota Mercedes ha interpretato alla perfezione la gara (partita su bagnato pesante, poi intermedio e poi sull' asciutto) non sbagliando davvero nulla.

In qualifica Prost stampa un 1.20.277 che lo piazza davanti a tutti, con 13 piloti in 1.3 sec. ed i due 'debuttanti' Lewis ed Ita-Ven che confermano ancora una volta il livello della PRO partendo in quinta e settima posizione tra i 'mostri sacri' Kimi e Sutil.

La gara parte col bagnato pesante; Magic parte bene davanti a tutti, un contatto-lag tra Mauro e Prost condanna il pilota Williams a partire di fatto dall'ultima posizione insieme a Mikerc. Davanti bagarre tra i piloti con i primi tre, Magic, Mauro e Rambo che dettano il ritmo guadagnando da subito su Lewis, Ita-Ven Kimi e Sutil.

Dietro, Prost prova la rabbiosa risalita superando Lonk, Mark17, Alesi ed andando a caccia di Sutil che cerca di tenere in tutti i modi il pilota Williams dietro. Prost tenta allora il sorpasso ai box anticipando la sosta e ci riesce ma la sorte questa sera non è benevola. La pista infatti inizia ad asciugarsi ed i piloti che hanno allungato il primo stint montano le intermedie costringendo di fatto il pilota della Williams a rifermarsi montando le intermedie. Dopo il pit Prost è ultimo ed entra nella fase 'abiocco post pit-stop' con la sua Williams che per 2/3 giri và pianissimo in pista per poi essere squalificata al giro 30.

Magic e Mauro non si fanno pregare, entrambi hanno una ghiotta opportunità, agganciare in pratica Prost in classifica generale. La pista ormai è asciutta già al giro 40; Magic prova la strategia delle due soste di soft mentre Mauro deve mettere le medie per completare, come da regolamento, il 35% della gara. Ad inzio stint Mauro risponde al pilota Mercedes anche con gomme più dure ma dopo l'ultimo pit di Magic, nulla può contro il ritmo da qualifica del pilota Mercedes che lo passa a 6 giri dalla fine e torna alla vittoria dopo il successo di Melbourne. Mauro conquista comunque 18 punti che lo portano a soli 2 punti (come Magic) da Prost. 3 piloti in 2 punti, incredibile!

Dietro e più lontani da Magic e Mauro grande gara dei due piloti PRO Lewis ed Ita-Ven; Lewis esalta la sua Toro Rosso conquistando il suo primo podio della Master (il secondo per la scuderia Italo-austriaca dopo Melbourne), Ita-Ven, rookie dell'anno al momento, disputa anche lui una gara da urlo tenendosi dietro per tutta la gara Kimi e Sutil e sfiorando il podio alla sua prima gara! 

Kimi, autore di una gara ordinaria senza spunti, porta la sua Lotus in quinta posizione davanti a Sutil, doppiato a fine gara da Magic in quello che può essere definito come un passaggio di consegne. Il pilota Red Bull, mai amante in realtà della pista ungherese anche nelle passate stagioni, si difende negli ultimi giri da Alesi che porta a casa gli unici punti odierni per il team Williams.

Mark17, con la seconda Toro Rosso, chiude l'ordine dei piloti giunti al traguardo; diverse disconnessioni e ritiri infatti in corso gara. Rambo, sfortunato mentre era terzo e Jenson. Ritirati Lonk (problemi di lag in gara per il pilota sardo) e Mikerc.        
La prossima settimana la Master fà tappa a Spa prima della pausa per l'amichevole con Thor Racing, 7 gare alla fine e 3 piloti ormai in lotta per il titolo. 


 
 
 
MASTER-LEAGUE LOGO MINI
 RISULTATI GARA Tracks Logo  drive 64
 
 PLAYLIST youtube logo
 
 
 

prost hockenheimUn Prost inarrestabile ha dominato l'ottavo appuntamento della Master League 2014. Tanti gli interessi della gara, il ritorno di Sutil dopo alcuni gran premi, la voglia di riscatto dello stesso Prost dopo la travagliata gara di Silverstone e la ritrovata verve di Kimi.
Come ormai abitudine, il pilota Williams sforna uno spaventoso 1.13.186 a due minuti dalla fine di una qualifica molto combattuta con 5 piloti in 59 millesimi.
La partenza stavolta scorre via pulita; Prost parte davanti a Lauda, Magic,Sutil, Alesi e Kimi. Dietro un pò di bagarre tra Mauro e Rambo mentre Reporter, che sostituisce la Lotus di Mikerc, è molto prudente al via in ultima fila.
Dopo un primo stint nel quale i primi 4 piloti e Magic in particolare hanno un ritmo gara simile tra loro, dopo il pit Prost inizia a guadagnare sugli avversari; la sua è una strategia di sole gomme super soft fino all'ultimo pit a differenza di Magic che monta a metà gara le medie. Sutil nel frattempo duella col 'vecchio' rivale Kimi che però, dopo qualche problema di connessione, si disconnetterá perdendo la sua virtuale quarta posizione.
Mentre Prost saluta la compagnia tra Magic e Sutil nasce una lotta per la seconda posizione; il pilota Red Bull tenta la carta del pit stop in meno montando le soft negli ultimi 20 giri ma nulla può contro Magic che chiuderà in seconda posizione. Buono comunque il ritorno di Sutil.
Dietro i primi tre battaglia nel finale tra Lauda, alla fine 4° e finalmente con una gara positiva dopo un'eccellente prima fila, Mauro 5° ed Alesi 6°.
Settimo posto opaco per Themsc mentre Jenson dopo un buon avvio è sfortunato nel contatto-lag con Kimi e con la vettura danneggiata chiuderà solamente in ottava posizione.
Deludente le gara di Mark17 9° e Rambo 10° mentre fuori dai punti chiudono Lonk 11° e Reporter 12°. Disconnesso come detto Kimi.
La prossima settimana la Master fà tappa a Budapest, si entra nella seconda fase del campionato e la rosa dei pretendenti al titolo si assottiglia sempre di più...


 
 
 
MASTER-LEAGUE LOGO MINI
 RISULTATI GARA Tracks Logo  drive 64
 
 PLAYLIST youtube logo
 
 
 
roger hockenheimSesta vittoria stagionale per la Williams di Rogerluke all' Hockenheim Ring.
Prima fila targata Abruzzo con l'ennesima pole Roger davanti a Riki. Il pilota Mercedes è però sfortunato, la connessione lo abbandona nei primi giri di gara e DavideF1 ne approfitta per passare in seconda posizone provando a tenere il passo della Williams.
Così è, i primi tre (Roger, Davide e Lelosave) hanno un altro passo nel primo stint girando con differenze di tempi sui centesimi.
Al primo pit-stop Roger anticipa la sosta montando le gomme più dure di cui si sbarazzerà al giro 17 per finire la gara con due stint di super-soft. Davide invece con qualche problema di doppiaggio perde alcuni secondi di troppo e prova ad allungare le medie per poi mettere le super-soft ad 11 giri dalla fine.
Al giro 23 Davide è davanti a Roger che esce dai box con l'ultimo treno di super-soft ma nulla può nelle ultime tornate contro il pilota Williams con gomme praticamente nuove al contrario del pilota Mclaren.
Roger và a vincere la sua quinta gara consecutiva mentre DavideF1 si conferma, al momento, l'unico pilota in grado di impensierire seriamente il pilota di Lanciano.
Da sottolineare l'ottimo gara disputata anche da Kekko dopo alcune gare sotto tono, partito solamente ottavo il pilota pugliese chiude con un ottimo terzo posto mentre Lelosave si deve accontentare della quarta piazza, dopo alcuni duelli piuttosto accesi ed dopo un inizio di gara davvero fantastico.
Quinto e sesto posto per le due Lotus di Luca67F1 e Liptontea (davvero rivedibile la sua strategia di tenere a lungo il primo set di super-soft).
Settimo posto per Giustino che complice alcuni contatti ad inizio gara è costretto di fatto a partire dall'ultima piazza dopo una buona qualifica, ottavo Kosmic autore di una gara priva di spunti. Lagz_Nerox chiude al 9° posto davanti ad Alexpilotino che riesce a strappare a Naspaz (11°) l'ultimo punticino.
Disconnessi, come detto,Riki e Fabiomax in corso di qualifica, assente Markus.
Appuntamento come sempre lunedì prossimo per la nona gara della stagione, si và all'Hungaroring.

  

 
 
 
SPORT LEAGUE LOGO MINI
 RISULTATI GARA Tracks Logo  drive 64
 
 PLAYLIST youtube logo
 
 
 

 

EV Budapest trionfo F1T

 

 

Pronto riscatto italiano nella settima gara dell'Eurovirtual. Per F1Italianteam si son presentati sulla griglia di partenza Prost e Mauro, entrambi su Caterham.
In qualifica Prost stampa un inequivocabile 1.20.221 rifilando mezzo secondo al pilota FTR Juanjo mentre Mauro ottiene la terza piazza ad otto decimi da Prost.
Parte bene Liam di FTR con Mauro e Prost subito dietro, Mauro supera il pilota Thor e scappa via mentre Prost decisamente più veloce fatica maggiormente e quando supera il pilota britannico Mauro ha già preso il largo.
Diversificate le strategie per i due piloti, due pit-stop per Mauro, tre per Prost. E' doppietta per il team, Mauro vince con 4 secondi di vantaggio su Prost e 24 su Juanjo.
Si tratta per il team italiano della prima vittoria e doppietta nella EVF1 dopo alcune gare anche sfortunate.
Con questi risultati il team italiano guadagna due posizioni in classifica generale balzando a quota 142 punti davanti a JIM a quota 128 ma sempre dietro ad FTR primo con 199 punti.
Tra due settimane si và a Spa per l'ottavo appuntamento dell' Eurovirtual. Ricordiamo che, secondo le regole del torneo, ogni team dovrà avere due piloti diversi dall'ultima gara svolta.
 
  
RISULTATI:
       

        

      Eurovirtual F1   flag 15 

 

 

 

 

  

kimi silverstoneF1Italian_Kimi si è aggiudicato la settima prova della Master League 2014 (secondo successo stagionale) a bordo della sua Lotus-Renault dopo una gara a dir poco movimentata soprattutto nelle prime tornate.

Le qualifiche avevano visto ancora una volta primeggiare Prost a bordo della sua Williams con una pole di poco superiore al 31 netto davanti alla coppia Lotus Kimi-Mikerc ed a un ottimo Mark17.

Parte bene Prost che nel primo giro ha un contatto alla Luffield con il pilota Lotus, entrambi perdono posizioni e ne approfittano Mikerc, Mark17 e le due Ferrari per passare davanti mentre dietro le due Mercedes combinano l'ennesima frittata. Magic e Rambo si toccano sul rettilineo che immette alla Copse, alettone anteriore rotto per Magic mentre Rambo procede e subito dopo và a schiantarsi distruggendo la vettura.

Ne fà le spese lo sfortunato Prost che prende una penalità inspiegabile dal gioco ed è costretto a rientrare ai box per scontarla. Safety car nel frattempo in pista e diverse vetture entrano ai box per cambiare in corso la strategia; già nella Pro si era vista la differenza di passo tra il set più duro e più soft di gomme ed infatti molti piloti scelgono di fermarsi due volte ai box eliminando il treno più duro di pneumatici e rimettendo quello soft. Tutti tranne le due Lotus di Kimi e Mikerc, Mark17 e Prost che mantiente il set più duro.

Le due Lotus scappano, Magic risale rapidamente la classifica ma deve fare i conti con un velocissimo Mark17 che rimane nei tubi di scarico della Mercedes; Alesi nel frattempo dopo il doppio pit-stop risale posizioni passa il proprio compagno di squadra e si porta in quinta posizione.

Prost soffre le dure, cambia infatti strategia al nono giro montando le soft che però dovrà mantenere per almeno 20 giri; così fà. Recupera ad inizio stint posizioni su posizioni scendendo sotto il 34 già al decimo giro.

A metà gara Kimi opta per le dure, come Mark17, mentre Mikerc continua con le soft. Il pilota calabrese si fà sotto al compagno di squadra rimanendo dietro. Prost con un ritmo da qualifica prova a riagganciarsi alla coppia Lotus ma con gomme quasi finite deve difendersi piuttosto da Magic che con un nuovo treno di soft và a caccia dei primi tre.

Al giro 30 un altro incidente che cambia le sorti della gara, Magic attacca Prost alla Brooklands, i due si toccano, drive-through per Magic e gara compromessa per il pilota Mercedes mentre Prost rientra ai box per montare l'ultimo treno di gomme soft.

Kimi allunga dopo essersi liberato del treno più duro di gomme mentre Mikerc nulla può fare contro Prost che in poche tornate recupera il gap dal pilota calabrese e conclude in seconda posizione dopo una gara a dir poco movimentata.

Dietro Mikerc, Mark17 ed Alesi iniziano un duello rusticano che si concluderà solo all'ultimo giro; entrambi infatti riescono a raggiungere Mikerc in crisi di gomme ma nè Mark17 prima nè Alesi dopo riescono a passare il pilota Lotus che si difende strenuamente.

Alesi chiude quarto la sua miglior gara stagione mentre Mark17 è sfortunato; alle Becketts per evitare il rientro in pista del pilota Wiliams, attaccato a Mikerc, si gira perdendo di fatto altre due posizioni. Davanti a lui concludono infatti Mauro (buona la gara del pilota campano beffato dalla strategia adottata ad inizio gara da diversi piloti) e Lauda finalmente davanti al compagno di squadra anche in gara.

Gara più tranquilla per Jenson che chiude a 45 secondi da Kimi in ottava posizione mentre Magic dopo il contatto con Prost chiude la gara doppiato in nona posizione.

Ritirato, come detto Rambo, sfortunato Lonk costretto al ritiro dalla direzione gara per problemi di connessione. Assenti Sutil69F1 e Themsc.

In classifica, salvo penalità e reclami che sicuramente non mancheranno nel post-gara,  Prost allunga su Mauro in un campionato piloti che, salvo sorprese, sembra giocarsi al momento tra 4 piloti Prost, Mauro, Magic e Kimi. Nel costruttori gran passo avanti delle Lotus che passano in terza posizione dietro Mercedes e Williams.

La prossima settimana si torna all'Hockenheim Ring dopo un'assenza di due anni, si entra nella fase calda del campionato.   

 
 
 
MASTER-LEAGUE LOGO MINI
 RISULTATI GARA Tracks Logo  drive 64
 
 PLAYLIST youtube logo
 
 
 

Logo Thor vs F1T

 

 

Un nuovo appuntamento internazionale aspetta F1Italianteam nel mese di febbraio; è in fase di organizzazione infatti una amichevole internazionale con TEAM THOR RACING capitanato dal fondatore ed Amministratore Miguel (AsturPTT).

Si tratta per il nostro gruppo di un'altra amichevole di prestigio dopo quelle degli anni passati con il Team Germany di F1Setupblog, il team spagnolo BsRacing, Apexracingleague, F1Simu e PSGL.

Un'amichevole davvero interessante con un team vincitore l'anno scorso della CODIES LEAGUE 2014 organizzata da CODEMASTERS nonchè vincitore di due edizioni della SF1 ed in testa all'attuale EVF1.

Molti dei piloti che compongono il Team Spagnolo sono ai verti beninxilla conosciuti dai nostri piloti, a partire da Juanjo per proseguire con Christos, Alex24, Drez, Liam, Sakis e Motoruzu.

Il team italiano sarà composto dalla maggior parte dei piloti più veloci del gruppo per mettere in piedi quello che sarà sicuramente un ottimo evento, sia in termini di competizione che di fair-play.

La pista è una delle più belle del calendario della Formula 1. Spa. La stanza sarà completata dai due Team-manager FTR_AsturPTT ed F1ITALIAN_ANDRE.

Per quanto riguarda le vetture, il team FTR avrà le seguenti auto: Red Bull, Toro Rosso, Mercedes e Mclaren. F1Italianteam: Lotus, Williams, Sauber e Force India.

Il sistema-punteggi prevede che tutti i 14 piloti vadano a punti portando le vetture al traguardo: 25 18 15 12 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1. Vince questa social-race il team che fà più punti in totale.

In occasione di questa gara, i tre tornei di Sport, Pro e Master verranno contestualmente spostati di una settimana. Riprenderanno da lunedì 2 marzo con il Gran Premio di Singapore.

 

DATE: 26 FEBRUARY 22:00 CET

RULES: QUALIFYNG AND 100% DISTANCE, ALL SIMS ON.

WEATHER DYNAMIC

SAFETY CAR ON

PARK CLOSED

                                                              

 

 

formulathoracing 400

 

TEAM

DRIVER

CAR

flagSpagna FTR_XINXILLA

mclaren

flag.scotland FTR_LIAM mclaren
flagSpagna FTR_ALEX24 mercedes gp
flag.greece FTR_SAKIS

mercedes gp

flagSpagna FTR_JUANJO toro rosso
flagSpagna FTR_DREZ toro rosso
flagSpagna FTR_MOTORUZU red bull

f1italianteam 400

TEAM

DRIVER

CAR

flagItalia F1ITALIAN_MAGIC

williams

flagItalia F1ITALIAN_PROST

williams

flagItalia F1ITALIAN_MAURO

sauber

flagItalia F1ITALIAN_VERGNE

sauber

flagItalia F1ITALIAN_KIMI_

lotus renault

flagItalia F1ITALIAN_EMA

lotus renault

flagItalia F1ITALIAN_MARK7

force india

prost austriaVittoria e primato. Prost sbanca il Red Bull Ring conquistando la seconda vittoria nella Master 2014 ma cosa più importante il primato in classifica generale scavalcando Magic e Mauro in un colpo solo.

E dire che la gara per il pilota siciliano era iniziata nel peggiore dei modi; dopo aver conquistato la sua quinta pole stagionale, alla prima curva un errore di Magic costringe entrambi i piloti a partire dalle retrovie, Magic sconta una penalità e sprofonda in penultima posizione mentre Prost è solamente nono.

Nasce da quì il recupero clamoroso del pilota Williams, freddo nei sorpassi a Themsc prima, Lonk, Mark17, Alesi e Mauro poi. Davanti ormai i buoi erano scappati, almeno i primi due ossia Kimi, tornato ormai costantemente ai livelli da primissime posizioni, e Vergne che con la sua Red Bull sostituiva l'assente pilota titolare Sutil69F1.

Al giro 18 il colpo di scena, il pilota Lotus si disconnette andando a perdere probabilmente 25 preziosissimi punti in classifica. Vergne và al comando ma per poco, sbaglia la strategia ai box e viene sorpassato da un furioso Prost, Mauro e Magic.

Prost è incontenibile, Mauro può solo limitare i danni e dopo aver montato come da regolamento un set di dure per completare il 45% della gara cerca perlomeno di contenere l'arrivo di Magic anche lui autore di un grandioso recupero dalle retrovie.

Ottima la strategia del pilota Mercedes che anticipa l'ultima sosta ai box al giro 48 montando l'ultimo treno di super-soft e superando il pilota Ferrari.

Dietro Mauro, Vergne risale dopo aver effettuato due pit-stop per errore nella scelta gomme e passa un buon Themsc alla fine 5°, alla sua migliore gara stagionale.

Nell'ultimo stint posizioni delineate davanti con Prost che và a vincere la sua seconda gara dopo Spagna davanti a Magic e Mauro.

Dietro i primi 5 Mikerc conclude in sesta posizione dopo una gara in recupero causa l'incidente iniziale alla prima curva che ha di fatto coinvolto altri piloti, tenendo dietro Alesi 7° dopo un bel duello negli ultimi giri.

Deludente 8° e 9° posto per Lauda e Lonk mai in ritmo nonostante un discreto avvio di gara. Chiude al 10° posto infine Mark17 che dopo un clamoroso errore ai box di scelta gomme ha di fatto solamente portato la vettura al traguardo.

Ritirati Jenson mentre Rambo e (speriamo) Sutil69F1 torneranno la prossima gara, uno degli appuntamenti storici del circus della Formula 1. Il GP d'Inghilterra.

Con questi risultati e salvo penalizzazioni post-gara, classifica tiratissima davanti con tre piloti in due punti nel torno piloti mentre nel costruttori Mercedes ancora in testa con 4 scuderie in grado di fatto di giocarsi il titolo fino alla fine.

  

 
 
 
MASTER-LEAGUE LOGO MINI
 RISULTATI GARA Tracks Logo  drive 64
 
 PLAYLIST youtube logo
 
 
 
Pagina 4 di 35

LANGUAGE

Copyright © 2017 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill