Banner FiT 2019

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 9 Anno 2018

   

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 9 Anno 2018 (8-14 gennaio)

GP DELLA SETTIMANA

UNGHERIA – Mogyorod – Dodicesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitobudapest

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Hungaroring ha debuttato nel mondiale F1 nel 1986 e da allora ha subito solo lievi modifiche. Sono state rese più secche la curva 1, prima speculare alla 14, e la curva 12 ed è stata prima introdotta e successivamente eliminata un’insulsa variante alla curva 3 che, se esistente, ci avrebbe privato di uno dei sorpassi più eccitanti della storia del circuito, quello di Mansell con la Ferrari nel 1989, l’anno del debutto del volante elettronico, su Senna. Il leone britannico avrebbe poi dichiarato: “Ho chiuso gli occhi e tenuto a fondo il gas”.

Non è un circuito particolarmente amato dai piloti che trovano pochi spunti in un toboga piuttosto monotono e privo di autentici punti di sorpasso. Il più accreditato è in curva 1 ma spesso non è possibile tentare l’attacco perché rimanere a contatto con la vettura che precede in curva 14 è estremamente complicato.

Uno dei pochi motivi tecnici è rappresentato dalla curva 4, posta al culmine di una salita, molto veloce ed insidiosa perché fino all’ultimo non si vede l’ingresso.

E’ un circuito che richiede un elevato carico aerodinamico che si rivela fondamentale in curva 5 e nella sequenza tra le curve 8 e 11 ma che, di contro, produce basse velocità massime.

Ci sono due zone DRS, lungo il rettilineo del traguardo e dopo curva 1, legate allo stesso detection point posto prima di curva 14.

La gara prevede 70 giri per la Master e la Pro League, 35 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medium (M – Bianche).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE (11.1.18) 

 

 

masterpreungheria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sono assenti SARO_PROST, sostituito da F1ITALIAN_KVYAT, e MISTERX_1122.

F1ITALIAN_LELO deve scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara.

In qualifica ALBERTO_222_46 conferma il suo feeling con i circuiti tortuosi stabilendo la pole in 1’16”442 davanti a

NICOFIORE000, staccato di 0”175, e F1ITALIAN_MAGIC a 0”303 che precede un quartetto di piloti, guidati da CRIFERRARI1988, raccolti in 0”076.

Al via il serpentone si snoda senza sussulti fatta eccezione per F1ITALIAN_MAGIC che perde la terza posizione a vantaggio di CRIFERRARI1988.

Il passo di ALBERTO_222_46 non è trascendentale ed il gruppo per un po’ si mantiene compatto con il solo BILLIEJOE97G distanziato in quanto costretto a rientrare ai box. Poi si fraziona in tre con una prima parte da ALBERTO_222_46 1° a J-SPORTVR46 6°, una seconda da SAVASTAN94 a F1ITALIAN_FLAMIN 10° ed una terza da MARCO_GANU a CASTILLO_EMA 16° con il solo BILLIEJOE97G staccato.

NICOFIORE000 mette pressione su ALBERTO_222_46 e lo passa al giro 14 quando SAVASTAN94, in difficoltà da qualche giro, va anticipatamente ai box.

Tra i primi il valzer dei pit stop inizia con ALBERTO_222_46 al giro 17, sempre molto anticipato rispetto alle previsioni, e lo imita BIRILLODOG.

NICOFIORE000 si copre dalla mossa di ALBERTO_222_46 e va ai box al giro successivo tornando in pista al 10° posto, di un soffio davanti al rivale. Nello stesso giro si ferma anche F1ITALIAN_FLAMIN.

Al giro 19 vanno ai box CRIFERRARI1988, F1ITALIAN_MAGIC e F1ITALIAN_MAURO proprio quando ALBERTO_222_46, con una staccata profonda in curva 1, prova a ripassare NICOFIORE000 che tuttavia resiste.

FED_00LH allunga lo stint fino al giro 23 quando lascia il comando a J-SPORTVR46 che ritarda ancora il pit stop fermandosi dopo altri 2 giri.

Dopo le soste tornano al vertice NICOFIORE000, ALBERTO_222_46, CRIFERRARI1988 e F1ITALIAN_MAGIC, inframezzati da F1ITALIAN_KVYAT che mantiene le gomme S iniziali.

Quando CRIFERRARI1988 prova a superarlo danneggia l’ala e ne approfitta F1ITALIAN_MAGIC per scavalcarlo e, dopo essersi liberato di F1ITALIAN_KVYAT, raggiunge il 3° posto.

FED_00LH approfitta delle difficoltà di CRIFERRARI1988 per raggiungerlo e superarlo, salendo al 4° posto.

Cadono le prime gocce di pioggia ma la pista rimane abbastanza asciutta e, nel frattempo, anche J-SPORTVR46 supera CRIFERRARI1988 e va al 5° posto.

BIRILLODOG è il primo a passare alle Intermedie ma la scelta non è felice e così torna sulle SS.

Al giro 50 si apre la finestra del secondo pit stop e diversi piloti montano le Intermedie anche se non sembra ancora il momento ideale.

Poco dopo però, proprio mentre ALBERTO_222_46 e J-SPORTVR46 vanno a montare le Intermedie, quasi metà dei piloti perdono la connessione per cui, a norma degli articoli 14.3 e 14.4 del Regolamento, la gara viene considerata conclusa al giro 54 con assegnazione di punti intera avendo superato il 75% della distanza.

La vittoria è assegnata a NICOFIORE000, secondo F1ITALIAN_MAGIC e terzo ALBERTO_222_46.

La palma di pilota del giorno va a J-SPORTVR46, autore di una gara molto efficace che lo ha portato a ridosso del podio. Sull’altro piatto della bilancia mettiamo BIRILLODOG che ha provato a rimediare ad una gara opaca provando l’azzardo di anticipare le gomme Intermedie ma ha ulteriormente peggiorato la situazione.

La classifica non viene pubblicata perché la gara è stata interrotta anzitempo ed occorrerà attendere la ricostruzione delle posizioni al giro 54 che sarà effettuata dai giudici di gara.

 

INTERVISTE

NICOFIORE000: E’ una pista difficile per me, dove non sono mai riuscito a trovare velocità. Ho comunque fatto una buona qualifica. Nei primi giri sono rimasto tranquillo dietro Alberto, che sapevo essere veloce, e si è formato un trenino di 6 piloti. Poi ho deciso di attaccarlo. Nel secondo stint sono riuscito a prendere qualche secondo di vantaggio che ho mantenuto. E’ stata una lotta a distanza molto divertente. Alla fine le mie gomme calavano e da dietro si sono avvicinati. Peccato perché sarebbe stata una bella lotta finale a tre. Ho dato una sguardo alle statistiche e credo che il massimo numero di vittorie sia di Magic con 10 ma voglio rimanere coi piedi per terra. Non c’è nulla di scontato e, con la concorrenza che c’è in Master, ogni battuta d’arresto si paga cara. Per il Belgio ho il vantaggio di aver già provato per l’Esport.

F1ITALIAN_MAGIC: All’inizio mi sono messo tranquillo dietro i primi tre e ne ho approfittato per risparmiare benzina. Facevo un pò fatica perché il mio setup era abbastanza scarico ma, con la macchina che si alleggeriva, ho cominciato a prendere un buon ritmo. Credo che avremmo avuto 15 giri finali interessanti. Alberto, tra l’altro, ha scelto il giro esatto per sostituire le gomme ma il giro dopo mi sarei fermato anch’io. Il secondo posto da continuità alla classifica che però rimane condizionata dai tre zeri in Russia, Spagna e Monaco. Sul fatto che parto spesso dietro c’è da dire che provo poco e preferisco concentrarmi sul passo gara piuttosto che sul giro secco.

ALBERTO_222_46: Credo che sia stata la gara più positiva della stagione perché ero a posto sia in qualifica che in gara. All’inizio, quando Nico si avvicinava, stavo gestendo per evitare tagli ma poi, in due giri, ho preso una penalità e mi sono innervosito. Sono riuscito comunque a tenere il ritmo di Nico. Quando ho montato le intermedie la gara è stata interrotta e ci sono rimasto male perché avevo scelto il giro giusto e avrei potuto anche andare al comando e, chissà, forse anche recuperare la penalità. Ho sempre pensato a fare la gara su Nico e Magic non guardando cosa succedeva dietro. Non mi piace tanto Spa, preferisco i circuiti più stretti.

 

 PRO LEAGUE (9.1.18)proarticoli

 

 

propreungheria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

In settimana il campionato ha perso uno dei protagonisti. JUSTLOOLLER ha infatti annunciato il suo ritiro sicché anche il Team Renault, dopo il Force India, abbandona il campionato.

Inoltre è appiedato per una gara SIMO_CASCIARO per motivi disciplinari legati al GP precedente.

Qualifiche combattute come sempre ma, alla fine, riesce a piazzare la zampata F1ITALIAN_KVYAT in 1’17”156 precedendo un pacchetto di 5 piloti raccolti in 0”050 con UNAPULITAN secondo a 0”174 e F1ITALIAN_DELTA terzo a 0”182.

La gara è invece un monologo di F1ITALIAN_KVYAT che resiste all’affondo di UNAPULITAN in curva 1 e, giro dopo giro, prende il largo. I suoi avversari, fatta eccezione per la fase dei pit stop, lo rivedranno solo dopo il traguardo.

Tra le prime due curve UNAPULITAN subisce l’attacco di F1ITALIAN_DELTA che lo scavalca ed è insidiato anche da ALESSIO1998-25 che però rimane quarto.

Si ritira subito per incidente CAMPANA_PAT ma, per il resto, il serpente si snoda senza sussulti, animato dai duelli tra F1ITALIAN_MATTs e ALESSIO1998-25 per il 4° posto e tra CRO_NUMERO1 e REIYEL83 per il 7°.

Anche SHARY96 è costretto al ritiro mentre la prematura sosta di ANDREAGINKA, dopo soli 13 giri quando occupava il 6° posto, fa sospettare di un’evoluzione delle condizioni meteo.

Nel breve volgere di due giri lo imitano ALESSIO1998-25 e F1ITALIAN_MATTs che frattanto era arrivato sugli scarichi di UNAPULITAN mentre si accende una battaglia senza esclusione di colpi tra NIVEK990, F1ITALIAN_PIQUET, REIYEL83 e iLSEVO per il 5° posto.

REIYEL83 incrementa il numero dei ritirati al giro 22, proprio quando F1ITALIAN_KVYAT riprende e supera CRO_NUMERO1, unico a non essersi ancora feramto ai box.

Quando si esaurisce la serie dei pit stop F1ITALIAN_KVYAT conduce con un buon margine su F1ITALIAN_DELTA, F1ITALIAN_MATTs e ANDREAGINKA sui quali irrompe rapidamente UNAPULITAN che però, dopo aver scavalcato ANDREAGINKA, va in testacoda e riperde la posizione, superato anche da CRO_NUMERO1.

Intanto F1ITALIAN_MATTs scavalca F1ITALIAN_DELTA e sale al 2° posto.

Una seconda tornata di pit stop poco dopo metà gara, inaugurata da UNAPULITAN lascia intendere che la pioggia verso la fine è più che un sospetto.

Le prime gocce arrivano a 14 giri dalla fine e provocano scompiglio in ordine alla tempistica, con i primi che passano a gomme Intermedie che si trovano decisamente a malpartito.

Il primo è CRO_NUMERO1 ma rimangono invischiati nella scelta F1ITALIAN_MATTs e soprattutto UNAPULITAN, nel frattempo risalito al 2° posto.

Quando i cambi gomme si esauriscono, F1ITALIAN_KVYAT ha un’eternità di vantaggio su F1ITALIAN_DELTA sul quale tenta di rinvenire UNAPULITAN che però commette qualche errore ed è costretto a desistere.

I tre vanno nell’ordine al traguardo e le ultime fasi di gara vedono il ritiro di ALESSIO1998-25 e la lotta per l’8° posto tra NIVEK990 e F1ITALIAN_PIQUET, con quest’ultimo che prevale in pista ma deve cedere per il computo delle penalità, mentre ANDREAGINKA è superato al fotofinish da CRO_NUMERO1 per il 5° posto.

Nessun dubbio per il pilota del giorno, titolo che spetta di diritto a F1ITALIAN_KVYAT, autore di un assolo solitario, ma buone notizie anche per NIVEK990, al suo miglior risultato stagionale.

In ombra ALESSIO1998-25 dopo due podi consecutivi ma forse è giusto lasciar crescere il pilota senza caricarlo di troppe aspettative.

 

propostungheria

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERVISTE

F1ITALIAN_KVYAT: In partenza ho dovuto stringere su Napo per prendere l’interno in curva 1. Dopo vedevo che Delta perdeva nei primi due settori e mi sono concentrato a spingere senza risparmio. Il mio primo pit stop è stato forzato perché dietro si sono fermati prima altrimenti sarei andato fino al 20°/21° giro. Nel secondo stint si aspettava una pioggia che tardava ad arrivare ed avevo le S ormai al limite. Montate le Intermedie, ho badato a controllare. Gara molto positiva in cui non speravo di essere così avanti agli altri. Per il prossimo anno si vedrà in preseason; questo F1 2017 si adatta bene al mio stile di guida e speriamo che sia così anche con il prossimo. Per il prosieguo del campionato, ogni gara ha una storia a sé. Oggi ho vinto di mezzo minuto ma, alla prossima, posso anche perdere altrettanto.

F1ITALIAN_DELTA: E’ stata una gara salvata in extremis. Non bene in qualifica, sono riuscito a passare Napo ma Kvyat non so come riesca ad andare così veloce. Nel secondo stint ho fatto un errore e mi sono quasi girato e così Matts mi si è incollato dietro. Poi è anche arrivato Napo con le SS e le cose si sono complicate. Arrivata la pioggia, non so come mai tutti si sono fermati subito perché, con le SS, guadagnavo 3 secondi al giro sicché, quando ho fatto la sosta, avevo il margine per rimanere davanti a Napo e assorbire i secondi di penalità. Per il seguito, sono d’accordo con Kvyat ma penso che non sarà solo una gara a due perché anche Napo è velocissimo.

UNAPULITAN: Nel primo stint avevo un piccola danno all’ala, non così grave da pensare ad un cambio, ma che comunque mi costava un paio di decimi soprattutto al crescera dell’usura delle gomme. Dopo la sosta ed il cambio dell’ala ho fatto due stint con le SS abbastanza buoni ma in questa pista si fa fatica a sorpassare. Sono riuscito a recuperare ma purtroppo ho sbagliato il tempo del passaggio alle Intermedie ed i primi due giri ero sempre di traverso e questo mi è costato il 2° posto. Nelle prossime gare, con circuiti che mi piaccione a cominciare da Spa, spero di tornare in lotta per le prime posizioni.

 

sportarticoli SPORT LEAGUE (8.1.18)

 

 

sportpreungheria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Sempre combattute le qualifiche. Stavolta tra SMOKEMAN845, in pole con 1’17”026, e LUCADAMICO, terzo a 0”145, si inserisce DILEGGE97, secondo a 0”141.

Al via, per un istante sembra che i primi mantengano le posizioni ma poi proprio DILEGGE97 ha un migliore allungo che gli consente di affiancare all’interno SMOKEMAN845 e superarlo in curva 1.

Anche DOVIPOWER93 ha un buon avvio e si porta al terzo posto precedendo il compagno di squadra LUCADAMICO, poi TELECONIKO, F1NICOLA46 e IVANTRONZI che guadagna tre posizioni.

I primi quattro allungano perché TELECONIKO non tiene il passo e blocca i piloti retrostanti ma anche il quartetto di testa si sfalda con DOVIPOWER93 che fa fatica sicché, dopo qualche giro, lascia passare LUCADAMICO.

E’ battaglia aperta per riuscire a superare TELECONIKO ma il compito non è agevole perché in scia si perde carico aerodinamico. Ci prova F1NICOLA46 ma TELECONIKO si difende strenuamente e così finisce che è IVANTRONZI a scavalcare F1NICOLA46.

Il pit stop propone un interessante motivo tecnico con un limite sottile tra montare le M o le S per il secondo stint. Nel primo caso ci si può fermare prima, pagare un po’ in prestazioni ad inizio stint ma recuperare nella seconda parte quando chi monta le S comincia ad avvertire l’usura. Discorso opposto montando le S.

F1NICOLA46 inaugura la serie di soste dopo appena 9 giri ed ovviamente monta gomme M.

Tra i primi, SMOKEMAN845 e LUCADAMICO scelgono la prima strategia fermandosi dopo 10 giri, DILEGGE97 e DOVIPOWER93 la seconda ed effettuano il cambio gomme dopo 13.

Ma mentre l’anticipo consente però a SMOKEMAN845 di balzare al comando, per LUCADAMICO le cose si mettono male perché, nel tentativo di superare RIVER-TSUNAMI, in pista con le M dall’inizio, per non perdere tempo rispetto ai rivali, rompe l’ala e, dopo qualche giro in cui prova a resistere, deve rientrare ai box.

Al termine dei pit stop conduce SMOKEMAN845 su DILEGGE97 e DOVIPOWER93 mentre, poco più indietro danno spettacolo a suon di sorpassi IVANTRONZI e FIT_ANDRE26.

DILEGGE97 prova a mettere a frutto le sue gomme S e si avvicina progressivamente a SMOKEMAN845 fino a superarlo al giro 22 con una sequenza da brividi un cui le vetture corrono affiancate da curva 1 a curva 4.

Non è proprio giornata per LUCADAMICO che, forse su un detrito, fora in contemporanea a REALHIROSHI.

DILEGGE97 riesce a prendere un paio di secondi di vantaggio su SMOKEMAN845 che è avvicinato anche da DOVIPOWER93 ma, a questo punto, le gomme M raggiungono l’apice della prestazione proprio mentre le S iniziano a calare e così SMOKEMAN845 ricaccia indietro DOVIPOWER93 e punta deciso su DILEGGE97.

A distanza, si infiamma la battaglia per il 4° posto tra F1NICOLA46 e FIT_ANDRE26.

Gli ultimi 5 giri sono al cardiopalma con SMOKEMAN845 vicinissimo al leader che, pur soffrendo l’usura delle gomme, stacca tardissimo ad ogni ingresso in curva 1 e resiste anche nella successiva togliendo al rivale gli unici due punti nei quali, salvo miracoli, è possibile tentare il sorpasso.

DILEGGE97 non commette sbavature e, per la prima volta in questa stagione, transita per primo sotto la bandiera a scacchi precedendo SMOKEMAN845 e DOVIPOWER93. Al 4° posto si classifica FIT_ANDRE26 che, per il computo delle penalità, scavalca F1NICOLA46 che aveva resistito strenuamente in pista.

Citazione d’obbligo come pilota del giorno per DILEGGE97 la cui rincorsa alla vittoria è finalmente coronata da successo con una gara impeccabile. Da sottolineare anche la prestazione di DOVIPOWER93 che sembra avere smaltito i postumi di un intervento ed essere tornato ai livelli che gli competono.

Delusione per l’altro competitor ai fini della classifica LUCADAMICO che è incappato in una giornata storta con un incidente quando stava risalendo le posizioni dopo il pit stop ed una successiva foratura.

sportpostungheria

 

  

  

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

DILEGGE97: E’ una vittoria che cercavo da inizio anno e che avrebbe potuto anche arrivare qualche gara prima. Mi sono sentito subito a mio agio, fin dalle qualifiche con un 2° posto che è il miglior risultato. In curva 1 ho tentato il tutto per tutto sapendo anche che Smoke è correttissimo e mi avrebbe lasciato lo spazio. Ho fatto tre quarti di gara al comando sapendo di avere un buon passo. Non mi aspettavo il ribaltamento con l’undercut e sono stato costretto a rincorrere ma ci siamo divertiti tantissimo. Anno nuovo, vita nuova e sono contentissimo. Non è stato facile reggere la pressione di Smoke perché è velocissimo e, quando le sue gomme hanno raggiunto il top, si è fatto subito sotto cercando il sorpasso. Ho cercato di coprire curva 1 e 2 e stavolta è andata bene.

SMOKEMAN845: Un secondo posto da non buttare via soprattutto in ottica classifica. Ho fatto una buona qualifica ma poi, al via, Luigi è partito meglio e mi ha superato. Nel primo stint ho cercato di rimanergli a contatto e quindi ho deciso di anticipare la sosta al giro 10 pensando che era l’unico modo per passarlo. Non mi aspettavo però che montasse le S. Sono riuscito a passare subito River e anche Hiroshi che ringrazio per avermi lasciato strada. Poi ho visto ridursi il mio vantaggio su Luigi che mi ha superato in una bella battaglia. Ho aspettato che le sue gomme calassero e l’ho riagganciato ma senza riuscire a passarlo. Complimenti a lui per la vittoria e a Dovi per il podio. Per il secondo stint ho scelto le gomme M perché davano la possibilità di un undercut mentre per montare le S avrei dovuto tirare qualche giro in più con le SS rischiando di perdere la posizione.

DOVIPOWER93: In qualifica non sono riuscito a ripetere il mio tempo migliore ma comunque ho ottenuto il 4° posto. In gara mi si è ripresentato il problema dell’usura delle gomme che mi fa soffrire negli ultimi giri degli stint. Anche qui, nel primo stint ho perso molto negli ultimi tre giri e, nel secondo, sono arrivato all’81% di usura. Peccato per questo problema perché avrei potuto essere più vicino ai due davanti. Non guardo la classifica generale. Ad inizio anno mi aspettavo qualcosa di più ma poi, con tutto quello che è successo, in fondo va bene così.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (12.1.18)

 

 

primepreungheria

 


 

 

 

 

 

CRONACA

La notizia del giorno è che l’organico della Prime League sarà integrato con due piloti provenienti dalla Open.

Le qualifiche sono caratterizzate da molti giri annullati sicché la pole di GILLES27 si attesta su un modesto 1’17”776. Seguono ZAMPY92 a 0”144 e TALZ_706 a 0”156.

Colpo di scena al via perché GILLES27 rimane piantato e ZAMPY92 assume il comando su TALZ_706, LOPENSKY_88 e FABIOMAX70. Le due Renault di EMYS72 e F1ITALIAN_ROBY accusano il medesimo danno alla paratia sinistra dell’ala e vanno a sostituirla nei due giri successivi.

Si allungano i primi tre mentre FABIOMAX70 appare in difficoltà ed è raggiunto e superato da GILLES27 che prova a rimontare dopo la partenza infelice.

TALZ_706, che ha perso terreno rispetto al leader, anticipa la sosta al giro 10, troppo presto per montare gomme S e dunque deve montare le M, imitato da ALEXPILOTINO ed, al giro successivo, da CRONOLIFE.

Fermata più regolare per LOPENSKY_88 e GILLES27 al giro 12 e per ZAMPY92 e FABIOMAX70 al giro 13.

Dopo i pit stop ZAMPY92 accumula un buon margine su TALZ_706, LOPENSKY_88 e GILLES27 che invece si raccolgono. A distanza seguono EMYS72, ALEXPILOTINO, che ha superato FABIOMAX70 sfruttando un errore del pilota Ferrari, e CRONOLIFE con NASPAZ e F1ITALIAN_ROBY doppiati e quest’ultimo disconnesso.

Si accendono le polveri con GILLES27 che, dopo alcuni giri di studio, infila LOPENSKY_88 in uscita da curva 1 ed i due si mantengono a stretto contatto fino a curva 4 dove il pilota Force India ha la meglio e muove su TALZ_706.

Resiste il pilota Red Bull che ha una maggiore velocità di punta ma in curva 14 lascia aperto un varco all’interno in cui si tuffa GILLES27. I due escono appaiati sul rettilineo principale ma la Force India ha il vantaggio del DRS. Staccata furibonda di entrambi in curva 1 con GILLES27 che sfrutta la corsia interna e passa.

Qualche giro dopo è la volta di LOPENSKY_88 che affianca TALZ_706 sul rettilineo e lo infila all’interno di curva 1. I due vengono anche a contatto e TALZ_706 ha la peggio danneggiando l’ala e va ai box per la sostituzione.

Le posizioni sembrano congelate con ZAMPY92 che mantiene oltre 7 secondi su GILLES27 e quest’ultimo che ne ha oltre 3 su LOPENSKY_88 ma l’imponderabile è in agguato e prende di mira il leader.

A poco più di 2 giri dal traguardo ZAMPY92, forse per un calo di tensione, pizzica il cordolo interno in curva 5, si intraversa e vede sfilare davanti GILLES27. Prova disperatamente a riprendere la posizione ma manca davvero poco alla fine e qualche sbavatura dovuta alla foga non aiuta.

E’ doppietta Force India con GILLES27 e ZAMPY92 nell’ordine ma è una doppietta dal retrogusto amaro per le modalità con cui è maturata. LOPENSKY_88 completa il podio.

Eccezionalmente in questa gara il pilota del giorno e la più grande delusione si concentrano su ZAMPY92, autore di una gara impeccabile, al comando dallo spegnimento dei semafori fino all’infausto giro 33 quando ha pagato carissimo un leggero errore. Per lui un secondo posto decisamente stretto.

primepostungheria

 

 

 

 

 

 

  

INTERVISTE

GILLES27: Non sono contento. Prima di tutto per la qualifica che, benché mi abbia dato la pole, ha avuto un solo giro valido su quattro con un tempo distante oltre mezzo secondo da ciò che ho fatto in prova. Poi la partenza con la macchina rimasta in folle che mi ha costretto ad inseguire su un circuito in cui superare è difficilissimo. In gara ho avuto modo di rimontare su Fabiomax e Lopensky ed infine su Talz con un duello spettacolare e corretto. Ma soprattutto non mi fa piacere per il mio compagno di squadra che avrebbe meritato ampiamente la vittoria. Spa è un must anche se il fascino di Eau Rouge e Radillon non è più lo stesso perché, con le macchine di quest’anno, si fanno in pieno senza difficoltà.

ZAMPY92: Non c’è molto da dire. Sulle qualifiche ha già detto tutto Gilles. In prova eravamo molto più veloci. Ci è andata bene con la prima fila tutta Force India. In gara sono rimasto, in pratica, sempre da solo. Tutto perfetto fino a due giri dalla fine dove, non so come, è successo quel che è successo in un punto in cui non me l’aspettavo proprio. Forse ho preso il cordolo interno. Per il Belgio, se venisse un po’ di pioggia non mi dispiacerebbe ma comunque il mio pensiero è ancora qui e rimarrà per qualche giorno. Dopo Silverstone e oggi il morale è basso.

LOPENSKY_88: Partendo dalla fine, sono rimasto molto sorpreso dal ritrovarmi davanti le Force India. Inizialmente mi sembravano macchine doppiate. Poi ho pensato che fossero in bagarre o che Zampy avesse rotto l’ala ma poi ho sentito che si era girato. Un pensierino l’ho fatto perché ero lì vicino ma poi ho finito la benzina sul traguardo. Spero di non aver rovinato la gara a Talz perché, quando l’ho passato, purtroppo gli si è rotta l’ala. Una vittoria? Eh, magari Zampy perde il controllo e centra Gilles e allora forse … 

 

Domenica, 14 Gennaio 2018 Posted in FORMULA 1, ULTIME NOTIZIE

LANGUAGE

Copyright © 2018 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill