Banner F1T 2015 sito banner

 
YOUTUBE NEW  Twitch Icon  TWITTER NEW  FACEBOOK NEW TAPATALK NEW 2  ts logo                                                        


                                                             ONLINE RACE PLATFORM SINCE 2010

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 6 Anno 2017

   

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 6 Anno 2017 (11-17 dicembre)

GP DELLA SETTIMANA

AUSTRIA – Spielberg – Nona prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitospielberg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Erede del vecchio e fascinoso Osterreichring, il Red Bull Ring ha subìto nel tempo diverse modifiche per adattarlo alle prestazioni delle vetture ed agli standard di sicurezza ma questo ha sacrificato l’adrenalina di curve come la Bosch o la Rindt.

Nella storia peschiamo la vittoria del compianto Elio De Angelis su Keke Rosberg per 5 centesimi nel 1982.

Il circuito, lungo 4.318 metri, in sole 10 curve presenta un’ampia varietà di motivi tecnici: lunghe accelerazioni, un paio di brusche frenate, qualche curva a spigolo ed una spruzzata di curvoni veloci.

E’ caratterizzato dalla percorrenza più breve dell’intero mondiale. La pole del 2017 è stata in 1’04”251.

Non mancano i punti in cui si può fare, o più facilmente perdere, il tempo e mettere insieme il giro perfetto non è facile. La precisione è fondamentale in curva 1, così come frenata e trazione in curva 3, percorrenza nella due doppie 6-7 e 9-10.

L’efficienza meccanica è perfino più importante di quella aerodinamica dal momento che si viaggia con ali piuttosto scariche alla ricerca di una maggiore velocità in rettilineo.

Particolare attenzione va prestata alle escursioni oltre i limiti della pista alle curve 1, 9 e 10.

Ci sono due zone DRS, ciascuna con un suo con detection point; la prima lungo il rettilineo principale e la seconda nel rettilineo tra le curve 3-4.

La gara prevede 71 giri per la Master e la Pro League, 36 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Ultrasoft (US – Fucsia), Supersoft (SS – Rosse) e Soft (S – Gialle).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE (14.12.17) 

 

 

masterclassprecedenteaustria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

Preceduta in onda dalla “Wacky FiT Races”, che vi invitiamo caldamente a vedere sul canale FiT, è di scena la Master League – Formulapassion.it.

Prima della gara c’è il forfait improvviso di CASTILLO_EMA, impossibilitato a connettersi, cui si aggiunge, durante le qualifiche, quello clamoroso del capoclassifica NICOFIORE000 che, per un problema in corsia box, esce dalla sessione e, come da Regolamento, data la tempistica, non può rientrare.

Le qualifiche sono condizionate dall’arrivo della pioggia che lascia solo un giro ai piloti prima di rendere la pista scivolosa ed, in questi casi, chi esce per primo è avvantaggiato.

Ne approfitta SARO_PROST che si aggiudica la pole in 1’06”501 precedendo ALBERTO_222_46 di soli 4 millesimi e SAVASTAN94 di 11 millesimi.

Al via SARO_PROST resiste all’attacco di ALBERTO_222_46 e prova ad imprimere un ritmo sostenuto.

Vanno ai box con l’ala danneggiata F1ITALIAN_ALESI e BILLIEJOE97G, poi costretto al ritiro come del resto MARCO_GANU.

Ci sono un paio di duelli interessanti con F1ITALIAN_MAURO che supera F1ITALIAN_LELO e J-SPORTVR46 che fa altrettanto con MATTEO_PITTACCIO.

La fuga di SARO_PROST ha breve durata perché, al giro 13, commette un errore ed è scavalcato da ALBERTO_222_46 e F1ITALIAN_MAGIC che poi vanno insieme al pit stop tornando in pista nell’ordine ma agli estremi di un plotone che va dal 5° al 10° posto e nel quale c’è qualche contatto di troppo di cui fanno le spese SARO_PROST e MISTERX_1122.

Qualche giro dopo c’è una nuova bagarre a quattro con F1ITALIAN_FLAMIN che, in un paio di curve, perde 3 posizioni per mano di FED_00LH, CRIFERRARI1988 e F1ITALIAN_LELO.

Quando CRIFERRARI1988 va ai box, F1ITALIAN_LELO attacca e supera FED_00LH che da anche strada al sopraggiungente compagno di squadra BIRILLODOG, da poco uscito dai box con gomme US, che ben presto scavalca anche F1ITALIAN_LELO.

A metà gara F1ITALIAN_MAURO scavalca SAVASTAN94 e conquista il 3° posto ma sui due interviene BIRILLODOG che li supera entrambi.

La svolta avviene alla seconda tornata dei pit stop. F1ITALIAN_MAGIC anticipa la sosta e monta gomme SS mentre ALBERTO_222_46 attende qualche giro per montare US ma torna in pista con F1ITALIAN_MAGIC incollato dietro che lo infila in curva 3.

ALBERTO_222_46, con vantaggio di mescola, bracca F1ITALIAN_MAGIC e lo supera ma non riesce ad accumulare un vantaggio tale da compensare le penalità per tagli accumulate e comunque transita per primo sotto la bandiera a scacchi precedendo F1ITALIAN_MAGIC e BIRILLODOG.

Nota positiva della gara è il tanto atteso ritorno ad alti livelli di ALBERTO_222_46 ma il titolo di pilota del giorno va a F1ITALIAN_MAGIC, già in ripresa da qualche gara, che sfodera una prestazione grintosa e concreta capitalizzando le penalità del suo avversario.

Sull’altro piatto della bilancia, gara stranamente incolore di MATTEO_PITTACCIO, mai apparso in grado di lottare per le posizioni che contano.

masterordinearrivoaustria

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

INTERVISTE

F1ITALIAN_MAGIC: Confesso che non sapevo della penalità di Alberto e, a fine gara, sono rimasto sorpreso. Penso però che meritasse la vittoria anche per una strategia migliore della mia. Io, avendo quei 3/4 secondi di ritardo, ho provato ad inventare qualcosa anticipando l’ultimo pit stop e montando le SS. Quando mi ha superato in curva 3 l’ho lasciato andare perché ne aveva di più. Sono contento perché vengo da una settimana complicata per motivi di meteo per cui sono rientrato soltanto ieri. Per il campionato non cambia nulla; è saldamento in mano a Nico nonostante lo zero di oggi. Non so quante vittorie mi mancano per eguagliare Sutil. Con questa dovrei essere a 20. A Silverstone non ho mai ottenuto grandi risultati. Forse non si addice al mio stile di guida ma proverò a sfatare questo tabù.

ALBERTO_222_46: Sono contento di essere finalmente al mio primo podio stagionale. Le penalità mi hanno condizionato ma purtroppo il mio stile di guida è di sfruttare al massimo le curve ed a volte posso incorrere nella severità del gioco ed è un aspetto che devo migliorare. La mia strategia si basava sulla considerazione che Magic, rientrando, avrebbe potuto perder tempo nel traffico e perciò ho aspettato qualche giro per montare le US. In fondo era corretta anche se non mi ha consentito di guadagnare il margine che mi serviva. Per le prossime gare il mio obiettivo è una vittoria e credo che non sia impossibile. Non mi piace particolarmente Silverstone anche se è la pista in cui ho ottenuto la mia prima vittoria nel 2015.

F1ITALIAN_MAURO: Sono partito in mezzo al gruppo ma avevo un buon ritmo ed ho superato Lelo e Savastan ma ero preoccupato per Birillo, partito con le gomme SS, per cui mi aspettavo che a metà gara, con le US, mi raggiungesse. Così è stato ma l’ho lasciato passare sapendo della sua penalità. All’ultima sosta si è fermato qualche giro prima ma ho spinto riducendo da 7 a 3 secondi il distacco. Poi ho saputo che ha preso un’altra penalità ed allora mi sono messo in gestione. Sono contento del podio che non mi aspettavo ma l’assenza di Nico e qualche errore di Rosario mi hanno agevolato. Silverstone è la mia pista preferita anche se, come Davide, non ho ottenuto grandi risultati.

 

 PRO LEAGUE (12.12.17)proarticoli

 

 

proclassprecedenteaustria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 CRONACA

Assenti in questa prova iLSEVO, CAMPANA_PAT, NIVEK990 e UNAPULITAN.

F1ITALIAN_KVYAT deve scontare una penalità di 30 secondi sul tempo finale di gara.

Diamo nota delle pesanti sanzioni per il Team Renault a causa dell’irregolare sostituzione, nel GP di Azerbaijan, di JUSTLOOLLER con F1_KIMI7, in violazione dell’art.6.2.2 del Regolamento. Il pilota F1_KIMI7 è stato squalificato per la gara in questione e la scuderia ha ricevuto la penalizzazione di 87 punti in classifica (tutti quelli fin allora accumulati) ed il divieto di ulteriori sostituzioni fino al termine della stagione.

Un po’ in ombra in qualifica i due leader della classifica, che si piazzano al 9° e 4° posto nell’ordine, JUSTLOOLLER si aggiudica la pole in 1’05”929 con SIMO_CASCIARO a 0”122 e CRO_NUMERO1 a 0”153.

Di rilievo l’identico tempo di 1’06”227 per F1ITALIAN_PIQUET e ANDREAGINKA, rispettivamente 5° e 6°, e la disconnessione, a fine qualifiche, di SHARY96 che, purtroppo, lo taglia fuori dalla gara.

Al via JUSTLOOLLER prova a fare il vuoto ma F1ITALIAN_KVYAT, in poco più di un giro, si sbarazza degli avversari e si mette in caccia del fuggitivo mentre il capoclassifica F1ITALIAN_DELTA inaugura, insieme a CRO_NUMERO1, la serie dei pit stop per danni all’ala precipitando nelle retrovie.

Dopo 9 giri F1ITALIAN_KVYAT aggancia JUSTLOOLLER e lo scavalca poco dopo; intanto ALESSIO1998-25, retrocesso dal 4° al 7° posto in evidente difficoltà di usura gomme, va ai box per una sosta molto anticipata così come PEPPEALONSO98 al giro dopo.

Quando i primi effettuano la loro sosta, la strenua difesa del secondo posto di REIYEL83, che non si è ancora fermato, scombussola i piani di JUSTLOOLLER il quale, prima di riuscire a superarlo, apre la strada a F1ITALIAN_MATTs che va al 2° posto davanti allo stesso JUSTLOOLLER ed a SIMO_CASCIARO.

F1ITALIAN_KVYAT, che ha sul groppone 30” di penalità, prova a guadagnarli in pista ma, quando ne ha già 10 di vantaggio, l’errore di PEPPEALONSO98, con conseguente ritiro, provoca l’uscita della SC che azzera i distacchi.

F1ITALIAN_KVYAT prova pazientemente a ricostruire il distacco ma il ritiro di CRO_NUMERO1 causa una nuova SC che stavolta ripresenta il bug delle uscite a ripetizione per cui la gara viene interrotta e, a norma dell’art.14.3 del Regolamento, con percentuale dei giri effettuati compresa tra il 25% ed il 60%, si riparte con una gara al 50%.

Alla ripartenza si presentano in 9 con F1ITALIAN_KVYAT che prende subito il largo e SIMO_CASCIARO, partito 2°, che va in difficoltà ed in un paio di curve perde 3 posizioni e l’ala e con F1ITALIAN_DELTA che riemerge dall’anonimato di gara 1 e si piazza al 2° posto.

La gara vive del ritmo forsennato di F1ITALIAN_KVYAT che prova a mettere quanto più distacco possibile tra sé e gli avversari per minimizzare la penalizzazione. Seguono F1ITALIAN_DELTA e ANDREAGINKA che però, con una strategia a due soste, va ai box e cede il 3° posto a F1ITALIAN_MATTs.

Sotto la bandiera a scacchi è primo F1ITALIAN_KVYAT mentre, alle sue spalle, è lotta furibonda tra F1ITALIAN_DELTA e F1ITALIAN_MATTs con un ultimo giro costellato da staccate al limite, curve fianco a fianco ed anche qualche sportellata, piazzandosi infine nell’ordine.

Il pilota del giorno è senz’altro F1ITALIAN_KVYAT che ha avuto come unici avversari una penalità da scontare ed una reiterata SC che ha vanificato l’ottima prestazione. Positiva anche la gara di F1ITALIAN_PIQUET che ha raccolto un buon 4° posto che si trasformerà in podio per la penalizzazione del vincitore.

Ha perso una buona occasione per ben figurare JUSTLOOLLER, partito in pole in gara 1, ed è stato sfortunato SHARY96 che non ha potuto prendere parte alla gara per una disconnessione al termine delle qualifiche.

 

proordinearrivoaustria

 

 

 

 

 

 

 

  INTERVISTE

F1ITALIAN_KVYAT: Partivo già sapendo che non avrei vinto ma, all’interruzione, per un attimo ho sperato che non si dovesse rifare la gara. Alla ripartenza, per qualche motivo che sconosco, non sono riuscito a caricare il mio setup ed, in ogni caso, sapevo che per i primi posti era un compito impossibile per cui ho cercato di guidare pulito evitando i tagli e comunque ho preso due avvisi. Purtroppo sconto un errore a Baku senza il quale sarei finito a podio ma, visto il carico che avevo sulle spalle, non mi lamento e considero positiva questa gara. Durante gara 1, per come si era messa, pensavo ad un 2° o 3° posto perché riuscivo a guadagnare anche se la pista non consente tanto. In gara 2, con una strategia obbligata, non c’era molto da fare.

F1ITALIAN_DELTA: Partendo dal duello all’ultimo giro, faccio un applauso a Matts perché, essendo all’ultimo giro, non mi aspettavo che mi restituisse la posizione. Una bellissima lotta. Avevo le gomme oltre il 70% di usura perché mi ero fermato presto e la macchina era ingestibile. Sapendo della penalità di Kvyat, sono lì per la vittoria insieme a Matts in attesa delle eventuali penalità che saranno attribuite. E’ stato divertentissimo e, fin dopo il traguardo, quasi non riuscivo a respirare. La SC mi ha aiutato molto anche perché ho avuto problemi al volante che non mi spiego. Per il titolo, manca ancora più di metà stagione e può succedere di tutto. Sono comunque in lotta.

F1ITALIAN_MATTs: Ho fatto un errore stupido in curva 1 ed ho perso tantissimo, forse anche la gara. Dopo il pit stop ho gestito le gomme e poi ho cominciato a spingere come un dannato e fortunatamente sono arrivato dietro Delta. In curva 2 riconosco di aver tirato una staccata folle per cui mi è sembrato giusto ridargli la posizione e poi è stato bellissimo, ruota a ruota fino all’ultima curva, mi sono divertito un sacco. Bravi Delta e Kvyat. Per vincere una gara, speravo oggi ma ci riproverò.

 

sportarticoli SPORT LEAGUE (11.12.17)

 

 

sportclassprecedenteaustria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

F1NICOLA46 deve scontare una penalità di 10 secondi sul tempo finale di gara.

E’ assente IVANTRONZI, sostituito da X_FAB_13X proveniente dalla Formula Open.

Battaglia ravvicinata per la pole con LUCADAMICO in 1’05”888 a precedere SMOKEMAN845 di 58 millesimi; terzo è FIT_ANDRE26 a 216 millesimi, di un soffio su F1NICOLA46 quarto a 216 millesimi.

Al via LUCADAMICO mantiene il comando mentre, per contatti al primo giro, vanno subito ai box SCRAX199, che replica al giro successivo, MOVIANS e DAVIDEF1 che poi esce di pista e si ritira.

Staccata da kamikaze in curva 4 di ALEX-36VR46 che urta X_FAB_13X, si gira e l’incolpevole DOVIPOWER93 non può fare a meno di colpirlo. Ala rotta e sosta ai box per entrambi.

Prima del cambio gomme SMOKEMAN845 va al comando scavalcando LUCADAMICO e i due sono seguiti a distanza dal terzetto FIT_ANDRE26 - F1NICOLA46 - EMAZO1 su cui rinviene DILEGGE97 ed i sei piloti mantengono le posizioni anche dopo il pit stop ma alle spalle di REALHIROSHI e RIVER-TSUNAMI che, essendo partiti con gomme SS, non hanno ancora effettuato la sosta.

RIVER-TSUNAMI rende la vita difficile ai piloti che, con gomme fresche, provano a superarlo e, di contro, REALHIROSHI, vistosi raggiunto dal compagno di squadra, gli cede subito il passo ripetendosi, con grande sportività, anche una volta raggiunto da LUCADAMICO.

Dopo una gara travagliata, si ritira anche SCRAX199 mentre, al vertice, SMOKEMAN845 aumenta il suo vantaggio su LUCADAMICO e, dietro di loro, il terzetto comandato da FIT_ANDRE26 continua a darsi battaglia finché lo stesso pilota Mercedes va lungo in curva 3 ed è scavalcato da F1NICOLA46 ed EMAZO1 con DILEGGE97 che completa l’inseguimento e si aggancia ai tre.

Al penultimo giro EMAZO1 supera F1NICOLA46 e prova a riguadagnare in pista i 3” di penalità attribuitigli per taglio curve che lo penalizzerebbero rispetto a FIT_ANDRE26.

Transita primo sotto la bandiera a scacchi SMOKEMAN845 che precede LUCADAMICO ed EMAZO1 con F1NICOLA46, FIT_ANDRE26 e DILEGGE97 a stretto contatto.

Gara pressoché perfetta per SMOKEMAN845 che ha vinto con merito ma vogliamo assegnare il titolo di pilota del giorno ad EMAZO1, finalmente autore di una prestazione brillante condita da intensi duelli e finito appena un gradino sotto il podio ma solo a causa di una penalità.

Tra le note negative, dispiace che DOVIPOWER93 non abbia potuto rendere al meglio perché in precarie condizioni di salute. Gli auguriamo una pronta guarigione.

sportordinearrivoaustria

 

  

  

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

SMOKEMAN845: Sono abbastanza soddisfatto del tempo in qualifica. In gara io e Luca abbiamo provato a prendere vantaggio e poi, prima del pit stop, sono riuscito a passarlo dopo un primo stint particolarmente tirato. Durante il secondo stint rimanevamo sul secondo e mezzo di distacco. Poi mi sono allontanato ma ho preso una penalità per cui ho dovuto spingere rischiando in ogni curva fino ad arrivare con pochissima benzina e le gomme finite. Complimenti a Luca che ha tenuto un passo incredibile. Per il titolo penso che sarà una lotta a tre perché anche Dovi, che saluto augurandogli che si riprenda presto, non è lontano e può inserirsi. Tra me e Luca ci sono pochi punti e spero che rimanga così fino alla fine per rendere avvincente il campionato. Silverstone è la mia pista preferita e spero di far bene.

LUCADAMICO: Inizio facendo gli auguri al mio compagno Dovi che ha subito un intervento. In qualifica ho fatto un buon tempo ma penso che il setup usato non fosse adatto per la gara perché, provando a spingere, slittavo parecchio. Sono comunque soddisfatto del secondo posto. Il campionato è ancora lungo per cui, per il momento, non ci penso troppo. Tra l’altro adesso viene la parte più bella con piste che piacciono, credo, a tutti. Silverstone è una pista che mi piace.

FIT_ANDRE26: Fino all’ultimo non sapevo della penalità di Emazo e dunque mi aspettavo un quarto posto. In curva 3, forse per la pressione, sono andato lungo e mi sono giocato la gara perché dopo ero costantemente in lotta e sono arrivato con le gomme al limite. Gara complicata in cui bisognava tenere un passo veloce e costante per stare con gli altri. A proposito del setup, soffrivo particolarmente di pattinamento nel terzo settore, forse per la posizione della zavorra, tanto che, a fine gara, c’era un 10% di differenza tra anteriori e posteriori. Silverstone non esalta le mie caratteristiche ma proverò a far bene. Saluto Davide e Ivan che stasera, a causa di un infortunio, non è potuto essere con noi.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (15.12.17)

 

 

primeclassprecedenteaustria

 


 

 

 

 

 

CRONACA

ANTONIOFRESH dovrebbe scontare una penalità di 20 secondi sul tempo finale di gara ma è assente.

La pole va a TALZ_706 in 1’05”978 davanti a GILLES27 a 0”437 e ZAMPY92 a 0”722.

Al via i primi due sfilano senza problemi in curva 1 mentre ZAMPY92 è toccato da EMYS72 che danneggia l’ala così come diversi altri ma nessuno va ai box.

C’è bagarre a ridosso delle prime tre posizioni e ne fa le spese ALEXPILOTINO che va a muro e distrugge l’auto nel momento in cui LOPENSKY_88 scavalca EMYS72 che si insedia al 4° posto.

Il vantaggio di TALZ_706, a lungo costante poco oltre 1”, comincia a ridursi prima della tornata di soste per il cambio gomme e GILLES27 va ai box dopo 11 giri attaccato alla coda della Red Bull.

Si ritira anche CRONOLIFE, sfortunato nell’imbattersi in NASPAZ in testacoda dopo curva 1, e, al giro 12, fanno la sosta TALZ_706 e ZAMPY92 ma è GILLES27 che sfrutta l’undercut per conquistare il comando ma, dopo un paio di giri, va lungo in curva 3 e viene superato da TALZ_706 che tuttavia, nella manovra, danneggia l’ala.

GILLES27 prova più volte a riprendersi la posizione ma senza successo e sui due, che ovviamente hanno un ritmo più lento per il danno all’ala di TALZ_706, interviene ZAMPY92 ed anche LOPENSKY_88 si avvicina.

In un ennesimo tentativo GILLES27 va a muro e rompe l’ala essendo costretto ad andare ai box. Passa invece, non senza qualche patema d’animo, ZAMPY92, che prende il comando, e poco dopo, ma in maniera più tranquilla, LOPENSKY_88.

Dopo la sosta e con gomme US fresche, GILLES27 recupera velocemente su FABIOMAX70 ed entrambi si avvicinano, a manciate di secondi al giro, a TALZ_706 che, con l’ala ulteriormente danneggiata, non va ai box ma è in grande difficoltà.

Nel duello con FABIOMAX70, GILLES27 prima è costretto ad un’escursione sull’erba e poi commette un errore tamponando l’avversario alla staccata di curva 4.

GILLES27 deve perciò tornare ancora una volta ai box mentre FABIOMAX70, uscito indenne, raggiunge TALZ_706 all’ultimo giro ma, nel sorpassarlo, viene spinto fuori strada in pieno rettilineo.

L’ultimo brivido lo offrono ZAMPY92 ed EMYS72 con quest’ultimo che prova a sdoppiarsi e le due auto che si incrociano pericolosamente correndo rischi immotivati.

Sotto la bandiera a scacchi ZAMPY92 precede LOPENSKY_88 e TALZ_706, che comunque perderà la posizione in favore di FABIOMAX70 a causa delle penalità accumulate in gara.

Sugli allori ZAMPY92 che replica il successo ottenuto a Baku ma il titolo di pilota del giorno va a LOPENSKY_88 che è riuscito a mantenersi quasi indenne da problemi e, con un ritmo veloce e costante, ha raggiunto il podio.

Le dolenti note sono per GILLES27, dal quale ci si aspettava un riscatto dopo Baku, e per TALZ_706, recidivo nell’essere protagonista di troppi contatti.

primeordinearrivoaustria

 

 

 

 

 

 

  

INTERVISTE

ZAMPY92: In qualifica, nell’unico tentativo, sono andato largo ed è possibile che mi venga assegnata una penalità e, su questa pista, è difficile riguadagnare tanto. In partenza Emys è andato lungo e mi ha colpito ma, per fortuna, non ho avuto danni. Dopo le soste sapevo che Talz aveva l’ala rotta e infatti perdeva molto tempo e ho raggiunto lui e Max che non riusciva a passarlo sicché gli avrei proposto di lasciar provare me ma ha commesso un errore. Mi sono trovato secondo e ho superato Talz che mi è anche venuto addosso in curva 3 ed è inspiegabile perché, con l’auto danneggiata, si ostini a tirare certe staccate. Ho continuato a spingere pensando a una possibile penalità e sono riuscito ad avere circa 12” su Lorenzo. Negli ultimi giri Emys mi ha dato più d’un problema. Con gomme US fresche mi ha raggiunto e, pur essendo 7° e doppiato senza piloti raggiungibili, ha provato diverse volte a superarmi commettendo alcuni errori e rischiando seriamente di compromettere la mia gara. Obiettivo per Silverstone è la vittoria essendo la mia pista preferita.

LOPENSKY_88: Male la qualifica perché avrei potuto fare molto meglio ma ho commesso alcuni errori. In partenza sono rimasto dietro a Zampy ed Emys che facevano a sportellate e poi ho raggiunto Emys che, nel terzo settore, era lentissimo, ci siamo toccati ed ho rotto l’ala. Andavo più lento del mio passo ma ho visto davanti la lotta a tre ed ho egoisticamente sperato nel botto che infatti è arrivato con danni per Gilles e Talz. Da lì ho solo pensato ad incitare Fabio per portare finalmente due Ferrari sul podio per la prima volta e siamo molto soddisfatti. Con l’ala danneggiata andavo più lento delle mie prove ma c’è una grande componente psicologica in questo. Vincere una gara quest’anno, per un motivo o per un altro, sembra impossibile. Sembra che, meno mi alleno, meglio vado e dunque forse è meglio arrivare a Silverstone senza allenamento.

FABIOMAX70: Non ero molto veloce in qualifica ma avevo un buon passo in gara. Purtroppo già alla seconda curva ho avuto un danno all’ala ed ho dovuto rallentare, cambiandola solo alla fine del primo stint. Dopo mi ha bloccato un po’ Emys ma sono riuscito a passare. Si è fermato Gilles e l’ho superato ma mi recuperava velocemente e mi ha raggiunto e poi non ho capito bene ma ho sentito un tamponamento in curva 4 e l’ho visto fuori. A quel punto avevo Talz, che aveva penalità, a 4” davanti e dunque avevo intenzione solo di avvicinarlo ma ci siamo toccati in maniera strana e mi son trovato con l’ala danneggiata. Sono comunque riuscito a mantenermi entro i 3” da lui ciò che mi ha consentito di arrivare terzo. Per Silverstone non so ma spero di andare ancora a podio.

 

Sabato, 16 Dicembre 2017 Posted in FORMULA 1, ULTIME NOTIZIE

LANGUAGE

Copyright © 2017 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill