Banner F1T 2015 sito banner

 
YOUTUBE NEW  Twitch Icon  TWITTER NEW  FACEBOOK NEW TAPATALK NEW 2  ts logo                                                        


                                                             ONLINE RACE PLATFORM SINCE 2010

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 11 Anno 2018

   

 bestoftheweek

 

La settimana FiT – BestOfTheWeek - NUMERO 11 Anno 2018

GP DELLA SETTIMANA

ITALIA – Monza – Tredicesima prova dei Campionati FiT su F1 2017

 circuitoitalia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Monza è sinonimo di Formula 1 e, più in generale, di motori. Costruito nel 1922, terzo circuito permanente al mondo dopo Indianapolis e Brooklands (non più esistente), dal 1950 ospita il mondiale di Formula 1 con la sola eccezione del 1980 quando il Gran Premio d’Italia si corse ad Imola. Il tracciato iniziale era simile all’attuale, tolte le varianti, ma, al posto della parabolica, c’erano due curve “di Vedano” quasi ad angolo retto. Nel 1955 prese forma la parabolica e fu aggiunto l’anello di alta velocità, portando lo sviluppo del tracciato a 10 km. Dal 1962 l’anello fu abbandonato e, a partire dal 1972, cominciarono a fiorire le varianti, più volte modificate nel tempo, che tuttavia non lo privano del titolo di tracciato più veloce del mondiale con il record, non ufficiale perché ottenuto in prova, stabilito dalla Williams BMW di Montoya nel 2004 alla media di 262,240 km/h.

Per storia e tradizione Monza è nel cuore di tutti gli sportivi ma bisogna ammettere che i contenuti tecnici oggi sono parecchio ridotti per la presenza di tre sole curve (le due di Lesmo e la parabolica) degne di questo nome. Poi sono solo varianti, potenza di motore ed efficacia dei freni. L’efficienza meccanica prevale sull’aerodinamica, qui praticamente disoccupata, ed il passaggio sui cordoli può proiettare verso un ottimo tempo o verso la ghiaia rendendo decisive la taratura delle sospensioni e la precisione di guida.

Due le zone DRS: sul rettilineo dei box, con Detection Point prima della parabolica, ed al Serraglio, con DP prima della seconda curva di Lesmo.

La storia ci ricorda la prima vittoria di Vettel, con la Toro Rosso sotto la pioggia del 2008, ma anche gli incidenti che costarono la vita a Jochen Rindt nel 1970 ed a Ronnie Peterson nel 1978.

La gara prevede 53 giri per la Master e la Pro League, 27 per la Sport e la Prime League.

La Pirelli ha portato i compound Supersoft (SS – Rosse), Soft (S – Gialle) e Medium (M – Bianche).

  

masterarticoli MASTER LEAGUE (25.01.18) 

 

 

masterpreitalia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente CASTILLO_EMA.

SARO_PROST e ALBERTO_222_46 si contendono la pole risultando separati di un solo millesimo, 1’20”090 per il primo e 1’20”091 per il secondo, ma NICOFIORE000 mette giù un giro monstre in 1’19”922 e mette d’accordo entrambi. Si migliora in chiusura SARO_PROST ma, con 1’20”032 rimane secondo.

Brutte notizie per F1ITALIAN_LELO dopo la bella prova in Belgio. A causa di una disconnessione nella fase finale delle qualifiche non può prendere parte alla gara.

Si parte con pista bagnata e gomme Intermedie. Le prime fasi filano via senza intoppi con le posizioni di testa che rimangono immutate e NICOFIORE000 che, giro dopo giro, apre il solco su SARO_PROST che viene superato da ALBERTO_222_46 ma replica, riprendendosi la posizione. Seguono MARCO_GANU e MATTEO_PITTACCIO che ha scavalcato F1ITALIAN_MAGIC.

Smette di piovere e, dopo 5 giri, tutti, ma proprio tutti vanno a montare gomme slick e, nell’occasione, il leader NICOFIORE000 rimedia una penalità di 5” per velocità eccessiva in corsia box. Della confusione che ne deriva approfitta FED_00LH che si ripresenta in pista al 3° posto.

Strategie differenziate tra i primi con NICOFIORE000 e ALBERTO_222_46 su gomme SS e gli altri su gomme S.

Colpo di scena al giro 8 quando MARCO_GANU e F1ITALIAN_MAGIC sono vittime di una desincronizzazione che mostra le loro macchine una sull’altra. Tutto procede senza danni finché i due arrivano su MATTEO_PITTACCIO che incolpevolmente viene trascinato a muro, ritirandosi insieme a F1ITALIAN_MAGIC, mentre MARCO_GANU va ai box a riparare i danni.

Poche emozioni nel secondo stint. NICOFIORE000, a suon di giri veloci, prende il largo portando il suo vantaggio a 10”. BIRILLODOG supera CRIFERRARI1988 per il 5° posto ed ALBERTO_222_46 insidia SARO_PROST per il 2°.

Dopo 24 giri BIRILLODOG e CRIFERRARI1988 inaugurano la seconda tornata di pit stop seguiti, al giro dopo, da NICOFIORE000 che sconta anche lo stop & go e torna in pista al 6° posto dietro SAVASTAN94 del quale però si sbarazza immediatamente.

Ai box anche ALBERTO_222_46, ultimo con le SS a parte F1ITALIAN_FLAMIN, rimangono in pista le macchine equipaggiate con gomme S.

Risale NICOFIORE000 ed è già terzo superando F1ITALIAN_MAURO, che subito dopo va ai box e, quando FED_00LH completa la serie dei pit stop, la classifica si ricompone con NICOFIORE000 al comando con oltre 10” di vantaggio su ALBERTO_222_46, poi SARO_PROST, FED_00LH, BIRILLODOG e CRIFERRARI1988.

Si ritira anche MISTERX_1122 e SARO_PROST, che adesso monta gomme SS, rinviene su ALBERTO_222_46 che ha le S ma nell’attacco danneggia l’ala eppure non rinuncia al duello ottenendo anche il sorpasso ed il 2° posto. Però FED_00LH ne approfitta per beffare ALBERTO_222_46, incollarsi a SARO_PROST e scavalcarlo all’inizio del giro 45 con il pilota McLaren che vede poi sfumare il podio per il sorpasso, 2 giri dopo, di ALBERTO_222_46.

Non succede altro e NICOFIORE000 ottiene l’ennesima vittoria precedendo FED_00LH ed ALBERTO_222_46 mentre si ferma ai piedi del podio la bella gara di SARO_PROST.

NICOFIORE000 è un martello e, più che di pilota del giorno, si deve parlare di pilota dell’anno. Dunque, per questo appuntamento, nominiamo pilota del giorno FED_00LH che ha sfoderato un’ottima prestazione ed ha capitalizzato sia il cambio gomme che il duello tra ALBERTO_222_46 e SARO_PROST facendosi trovare pronto.

In ombra oggi CRIFERRARI1988 ma lo stesso pilota Red Bull, nel dopo Spa, aveva dichiarato di non trovarsi a suo agio sulla pista brianzola. Lo attendiamo ad un pronto riscatto.

 masterpostitalia

 

INTERVISTE

NICOFIORE000: In qualifica ho fatto un buon giro, uno dei miei migliori, senza affanni. La gara è partita con la pioggia ma sono riuscito a scattare bene e ad allungare. Con le gomme SS sapevo che la strategia si sarebbe intrecciata con quella di Prost e perciò fino al 35° giro non ero tranquillo anche perché dovevo scontare lo stop & go. Con le gomme S la macchina andava bene. Ho spinto un po’ ma poi ho visto che da dietro non rimontavano ed ho controllato. Bella vittoria. Non parlo ancora del campionato. Adesso c’è Singapore che è una pista difficile dove bisogna rimanere concentrati.

FED_00LH: E’ il 5° secondo posto ma quest’anno Nico va veramente forte e c’è poco da fare. Oggi ho ottenuto il massimo, considerata la posizione di partenza. Ho sbagliato la qualifica e sono partito 7°. Con le Intermedie ero nel traffico e sono stato prudente. Quando siamo andati ai box mi sono ritrovato 3°ma con le gomme S avevo qualche difficoltà ed Alberto mi ha passato subito. Ho visto però che non perdevo da Prost che aveva le mie stesse gomme ed ho pensato di risparmiare benzina per attaccare alla fine. Con la lotta tra Alberto e Prost mi sono avvicinato ed ho passato Alberto per un suo errore alla Ascari e poi ho capito che Prost aveva un danno all’ala e l’ho superato. A Spa ho preso pochi punti per il mio passo ma qui credo di aver ottenuto il massimo. Per la classifica sarà dura con Magic e guardo Criferrari come mio avversario ed oggi ho guadagnato buoni punti.

ALBERTO_222_46: In qualifica ho fatto un giro discreto. Poi stavo migliorando ma ho fatto un taglio alla Roggia. In gara, con le intermedie ero fiducioso ma ho avuto un leggero danno all’ala in un contatto con Prost ed ho sofferto fino al pit stop quando ho cambiato l’ala e perso un po’ di tempo. Con le SS ho bruciato tanta benzina per recuperare ma, una volta arrivato su Prost, non sono riuscito a superarlo subito ed ho perso tempo. Il passo era buono e, senza qualche disavventura, avrei potuto mettere pressione a Nico. Con le gomme S, ho cercato di gestire perché avevo poca benzina ma Prost mi ha passato ma non mi sono accorto del suo danno all’ala. Alla fine ho fatto la staccata della vita superandolo ed arrivando 3° e, per come si erano messe le cose, sono soddisfatto. Ho un po’ di ritardo in classifica per diversi fattori e sui circuiti impiego forse più tempo di Nico a trovare il feeling.

 

 PRO LEAGUE (23.01.18)proarticoli

 

 

propreitalia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La gara non si è disputata a causa di un black-out del PSN e sarà recuperata martedi 6 febbraio.

 

 

 

sportarticoli SPORT LEAGUE (22.01.18)

 

 

sportpreitalia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CRONACA

SCRAX199, che avrebbe dovuto scontare una penalità di 10” sul tempo finale di gara, è assente.

Non cambiano sostanzialmente le gerarchie in qualifica con SMOKEMAN845 che conquista la pole in 1’20”346 su LUCADAMICO a 0”184 e DILEGGE97 a 0”280. Segue un gruppo di 5 piloti, da DOVIPOWER93 4° a 0”469, a REALHIROSHI 8° a 0”620, racchiuso in 151 millesimi.

Allo spegnimento dei semafori i primi tre filano via ma, alle loro spalle, tra curva 1 e la Roggia, si accende la bagarre di cui fanno le spese REALHIROSHI, che aveva colto un buon avvio, RIVER-TSUNAMI e le due Renault.

Esce indenne DOVIPOWER93 che si aggancia al terzetto al comando in cui LUCADAMICO scavalca SMOKEMAN845 e si installa al comando ma l’alfiere della Williams riprende la posizione all’inizio del giro 4.

I primi quattro scavano un solco sugli inseguitori guidati da IVANTRONZI che però perde posizioni per un errore al giro 7 ed è sostituito da F1NICOLA46.

La situazione non muta fino al valzer dei pit stop inaugurato proprio da F1NICOLA46 ed EMAZO1 dopo 9 giri quando DAVIDEF1, REALHIROSHI e MOVIANS hanno già abbandonato la gara per incidenti.

Tutti ai box tra i giri 10 ed 11, eccetto ALEX-36VR46, MORNON79 e RIVER-TSUNAMI che sono su gomme S, e, proprio nel rientrare, c’è l’affondo di LUCADAMICO che supera SMOKEMAN845 all’ingresso della parabolica assicurandosi di prendere per primo la corsia dei box.

In uscita il quartetto al comando si ritrova davanti proprio ALEX-36VR46 che è probabilmente la discriminante per il successo. Infatti SMOKEMAN845, dopo aver superato LUCADAMICO all’inizio del giro 13, si sbarazza senza troppe difficoltà di ALEX-36VR46 che però chiude su LUCADAMICO sicché quest’ultimo, insieme a DILEGGE97 e DOVIPOWER93, quando finalmente riesce a superare il pilota Mercedes, ha accumulato un ritardo di quasi 3” dal leader e, per di più, ha dovuto tagliare la variante della Roggia per evitare il contatto con ALEX-36VR46 in sbandata per cui gli viene attribuita dal gioco una penalità di 5” per taglio di curva e guadagno di posizione che tuttavia, data la dinamica dell’evento, con ogni probabilità potrà essere annullata dalla Direzione gara.

Piove sul bagnato per il pilota Haas che viene superato da DILEGGE97, autore di una staccata fenomenale in curva 1 che gli vale il 2° posto.

Poco da segnalare nelle posizioni retrostanti, salvo il sorpasso di FIT_ANDRE26 su TELECONIKO per il 6° posto e quello di IVANTRONZI su EMAZO1 per l’8°.

Le prova tutte LUCADAMICO per riprendersi il 2° posto ma DILEGGE97 è velocissimo in rettilineo e non concede altre opportunità sicché le posizioni rimangono immutate fino alla bandiera a scacchi che SMOKEMAN845 taglia in tutta tranquillità, precedendo DILEGGE97 e LUCADAMICO.

La gara impeccabile di SMOKEMAN845 ormai non fa più notizia ed assegnamo il titolo di pilota del giorno a DILEGGE97 che sta riuscendo a dare continuità alle sue prestazioni e che ha messo in mostra staccate al fulmicotone prima per superare e poi per resistere brillantemente al ritorno di LUCADAMICO.

Difficile indicare la maggiore delusione perché tutti i piloti hanno corso al meglio delle loro possibilità. Vogliamo allora spendere una parola di incoraggiamento per REALHIROSHI che si sta impegnando per risalire posizioni ed anche oggi, dopo aver colto un buon avvio, è stato protagonista di un episodio sfortunato.

sportpostitalia

 

  

  

 

  

 

 

 

 

INTERVISTE

SMOKEMAN845: Io e Luca abbiamo provato a prendere il largo per poi giocarci tra noi la gara e, nel primo stint, ci siamo scambiati un paio di volte la posizione. Dopo il pit stop ci siamo trovati dietro Alex. Io sono riuscito a passarlo subito ma Luca ha lo ha trovato alla staccata della prima variante ed ha perso molto tempo. Così ho avuto via libera ed ho pensato a gestire gomme e benzina. Peccato perché avremmo battagliato fino alla fine. Sono punti importanti ma mancano ancora 7 gare e tanti punti da assegnare per cui non è detta l’ultima parola. Singapore non mi dispiace ma non credo che possa essere decisiva per il campionato. Ho un buon vantaggio ma non è ancora rassicurante.

DILEGGE97: Bene ma non benissimo in qualifica. Avevo il T2 fucsia ma ho commesso un errore alla Ascari per cui ho dovuto fare un altro giro e quindi le mie gomme, nel primo stint, avevano un’usura maggiore ed ho cercato solo di rimanere attaccato ai primi due. Nel secondo stint, con gomma nuova, ho ripreso a spingere. Abbiamo trovato Alex che, da un canto, mi ha permesso di superare Luca ma, dall’altro, ha fatto si che Smokeman andasse via. Penso che senza quest’intoppo sarei riuscito a stargli vicino perché il passo era simile. Comunque va bene il 2° posto che conferma che ho voltato pagina. Complimenti a Smokeman, Luca e Dovi che erano velocissimi. C’è un po’ di rammarico per l’inizio stagione in cui ho avuto problemi con il freno, almeno fino a Silverstone. Non mi piace la pista di Singapore e mi sa che farò qualche passo indietro. Farò comunque del mio meglio, magari sul bagnato.

LUCADAMICO: Qualifica buona ma non eccellente che comunque mi piazza in prima fila. In gara ho cercato di stare a contatto con Smokeman e c’ero anche riuscito fino all’episodio con Alex. Non penso che stesse correndo contro di me ma qualche staccata avrebbe potuto evitarla e sarebbe stata un’altra gara. Chiederò la cancellazione della penalità di 10” per il fuori pista che ho dovuto fare alla Roggia per evitare Alex in testa coda. Aver perso altri punti pesa ma, come ha detto Davide, ci sono ancora tante gare e comunque mi conforta il fatto che non ho perso terreno per colpa mia. Guardo avanti e penso alle prossime. Non temo le prossime gare in Asia.

 

primearticoli

 PRIME LEAGUE (26.01.18)

 

 

primepreitalia

 


 

 

 

 

 

 

CRONACA

E’ assente F1ITALIAN_ROBY.

In qualifica ADVANCEAPPLE in 1’20”753 riesce in extremis a strappare la pole a GILLES27, secondo a 0”162, con TALZ_706 terzo a 0”405.

Disastro in partenza con ADVANCEAPPLE che perde il controllo della vettura scaraventandosi su GILLES27 e gara finita per entrambi mentre anche TOPPINGKESTREL danneggia l’ala.

Assume il comando ZAMPY92 su un arrembante TALZ_706, EMYS72 e, più discosto, LOPENSKY_88 che però sfrutta il duello tra i primi due per riagganciarsi a formare un quartetto.

Al giro 3 ZAMPY92, complice un problema al cambio, è superato da TALZ_706 in curva 1 ma prova a resistere ed alla Roggia c’è un contatto che compromette l’ala. EMYS72 prova ad attaccarlo subito a Lesmo ma non esce bene e LOPENSKY_88 lo sopravanza ritrovandosi poi al 2° posto per la fermata ai box di ZAMPY92.

Sosta in contemporanea per FABIOMAX70 e CRONOLIFE, entrambi a sostituire l’ala con quest’ultimo che, appena uscito, va a muro alla seconda di Lesmo.

Si ritira ALEXPILOTINO e, tra i giri 10 e 11, i primi tre e NASPAZ, risalito al 4° posto, vanno al cambio gomme.

Al termine dei pit stop guida TALZ_706 con circa 6” su LOPENSKY_88 che ne ha poco più di 3 di vantaggio su EMYS72. ZAMPY92, dopo la sosta iniziale, si riaffaccia al 4° posto ma distante 7” dal pilota Renault.

La situazione si evolve per un errore all’uscita della Ascari di EMYS72 che viene superato da ZAMPY92 e TOPPINGKESTREL, adesso rispettivamente 3° e 4°.

C’è un sussulto di EMYS72 che prova a riprendersi la posizione su TOPPINGKESTREL ma va lunghissimo in curva 1 e perde molto terreno.

Arrivano le prime gocce di pioggia a 5 giri dalla fine e potrebbero aggiungere un po’ di sale alla gara ma i distacchi sono consistenti e la pista non raggiunge una condizione che richieda le gomme da bagnato per cui non si verificano duelli ma soltanto scariche di adrenalina per alcuni piloti che rischiano di perdere la vettura con le gomme slick quasi a fine vita.

TALZ_706 vede, per la terza volta in stagione, la bandiera a scacchi per primo, precedendo LOPENSKY_88 e ZAMPY92.

Pilota del giorno è TALZ_706 che ha avuto la strada spianata dall’eliminazione di tutta la prima fila della griglia ma è stato pronto ad approfittare della circostanza prendendo il comando dopo pochi giri e mantenendolo senza indecisioni fino al traguardo.

Grave l’errore di ADVANCEAPPLE in partenza che ha posto fine, oltre che alla sua gara, anche a quella dell’incolpevole GILLES27.

primepostitalia

 

 

 

 

 

 

  

INTERVISTE

TALZ_706: Non ho fatto un buon tempo in qualifica anche per un disturbo di Naspaz alla parabolica che mi è costato 4 decimi. Non ho capito cos’è successo in partenza. Ho visto Advanceapple girare verso destra e Gilles seguirlo. Sono stato dietro a Zampy, un osso duro, e mi chiedevo che ali avesse perché non riuscivo a passarlo. La mia strategia era consigliata da Smokeman e l’assetto da Pittaccio. Un mix. Poi avrete visto anche voi il rischio all’ultima curva. Diciamo che ho avuto paura. Tre parole per descrivere Singapore? Luce, notte e molti drift.

LOPENSKY_88: In qualifica si è visto che non avevo il passo dei primi, cosa che nel giro secco è più evidente. Quando ho visto Gilles ritirarsi ho rallentato il passo per cogliere l’occasione per accorciare un po’ in classifica però all’inizio, con la lotta tra Talz e Zampy, mi sono riagganciato ai primi fino a prendere il DRS. Quando Zampy è andato ai box ho avuto un attimo di bagarre con Emys, Talz è andato via e non sono più riuscito a riprenderlo. Il distacco aumentava, soprattutto a Lesmo dove rischiavo di andare fuori pista. Alla fine, con la pioggia, ho preso un paio di spaventi ed ho pensato che era meglio accontentarsi. Singapore? Una pista divertente.

ZAMPY92: All’ultimo tentativo in qualifica ero in vantaggio di qualche decimo ma il cambio ha saltato una marcia e sono rientrato ai box senza completare il giro. In partenza sono riuscito a superare Talz ma il problema al cambio è continuato fino al 10° giro e perdevo tanto in accelerazione. Talz mi ha superato e alla seconda variante credo che abbia frenato un po’ presto e l’ho tamponato. Mi sono fermato ai box ma la gara era andata e così ho gestito le gomme M controllando Topping che aveva lo stesso passo. Quando è arrivata la pioggia era già troppo tardi altrimenti mi sarei ancora divertito. Gara in solitaria, un po’ noiosa ma più di questo non potevo fare. Le mie tre parole per Singapore sono fretta, contatti e ali.

 

Sabato, 27 Gennaio 2018 Posted in FORMULA 1, ULTIME NOTIZIE

LANGUAGE

Copyright © 2018 www.formulaitalianteam.com. Tutti i diritti riservati.

Bookmaker review site http://wbetting.co.uk/ for William Hill